Pages

venerdì 26 marzo 2010

Fluisce il vostro agonismo..mentre io ho paura

Vedo fluire così tanto sano e bell'agonismo nei vostri blog che a volte mi invelo di un sottile strato di tristezza.
Ma come, la corsa non è sano profumo di alberi, vento in faccia, rumore di ghiaia o quello più ovattato dei propri passi su un manto di soffice neve appena caduta. Non è quella canzone degli Uriah heep che ti portava sempre a casa quando correvi le prime volte( ed ancora indossavi l'mp3?). Anche.
Ma mi manca quel sano senso di sfinimento, quella cattiveria che si può esprimere solo con un traguardo in volata da raggiungere. Il sapore di sangue in bocca, per chi può capire.
Aspetto ancora gli esiti di quella risonanza. Dovrebbe arrivare a giorni. Son terrorizzato. Ogni tanto, non dovrei, mi perdo in letture medico-sportive su internet e vedo anche alle soglie la possibilità di un de-training ( uno stop totale per verificare che tutto sia dipeso da sport, spesso lo fanno fare agli agonisti i cui esami clinici non son chiari). Ecco l'idea di smettere per qualche mese, non so come dire, mi avvilisce un pò. La vita non è solo corsa, per carità. Però è innegabile che sia diventata un pezzo della mia vita, una speciale ricarica del mio umore. Non fatemi tornare culacchione no vi prego(come direbbe il buon Cartman di Southpark). Voglio svegliarmi..

16 commenti:

Giuseppe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
insane ha detto...

Math,stai tranquillo,tienici informati sull'esito,non voglio sparar ca****e ma so che torni,magari ci vuole un pò di tempo ma io ti aspetto sulla strada con un pettorale.. tieni duro amico e cerca di pensare positivo..

Francescarun ha detto...

coraggioooooooooooooooooooooooooooooooooo:)))))

Anonimo ha detto...

che te devo di'?
è doveroso per entrambi una corsetta al parco degli acquedotti, vedi che poi fa'...
luciano er califfo.

Daniele ha detto...

E' un po' come quando sei abituato a condividere tutto con una persona, a svegliarti la mattina insieme, ad aspettare che venga sera per rivederla e poi.... di colpo tutto cambia.. te la ritrovi a km di distanza.. le cose cambieranno. Ci si sente persi, senza un qualcosa che era una parte fondamentale, attesa, gioiosa della giornata ed ora non c'è più. Non ti auguro che accada... intanto per ora accade a me.. :-(

Lucky73 ha detto...

Dai Math aspetta i risultati poi penserai al resto. Capisco il tuo stato attuale, ma tieni duro!

giovanni56 ha detto...

La mancanza di agonismo non è solo tristezzza e malinconia, ti garantisco che anche riducendo i ritmi e togliendo il pettorale ci si può divertire, diversamente, forse anche di più.

Mathias ha detto...

Vi ringrazio della vicinanza amici. Son momenti che mi prendono così (in mezzo ad altri positivi). Il pensiero è "li condivido oppure no?". Ho scelto la prima via e lascio fluire anche queste angosce, credo umane.
Giovanni voglio crederti. Son però ancora nella prima fase, quella di Daniele dove una passione c'è la probabilità si allontani forzatamente. Fare 3-4-6 mesi( o quanti non lo sò)senza corsa essendo fisicamente integro sarebbe una prova che ora da corridore mi atterrisce. (qualcuno potrebbe suggerirmi di prender un martello e di colpirmi un ginocchio così mi metto l'anima in pace!)
@CALIFFO: non vedo l'ora.

MFM ha detto...

Math l'agonismo non si vive solo col pettorale addosso, e tu lo sai bene, il 10mila corso in mezzo alla Stramilano lo dimostra.
Trovati un posto bello per andare a correre fuori Milano (avere il parco degli acquedotti vicino casa non è una fortuna che hanno tutti) e fai girare le gambe, i brutti pensieri si frullano via così. ;-)

Alvin ha detto...

Vecchio leone "vecchio per modo di dire", vedrai che l'esito della RM sarà buono e tornerai presto in pista più rabbioso che mai...se poi dovrai attendere qualche altro mese, pazienta anche se ne hai già avuta una montagna di pazienza, quando tutto sarà sistemato, ti riprenderai il tempo perso e le soddisfazioni mancate con gli interessi, un abbraccio!

bressdicorsa ha detto...

uomo,tranquillo,tutto andra' bene(sano ottimismo:primo passo del guarire.2 passo: alla muerte siempre,con rispetto dell avversario)e vento nei capelli a 4e 15 eheheh

the yogi ha detto...

signore mio non me ne parli.... c'ho 'na nostalgia che me ne struggo! :) son parentesi inaspettate, sta a noi decidere di chiuderle o meno.... es. so di gente che per scelta corre da pirata ....

Daniele ha detto...

Accetta questo consiglio: filtra bene le info mediche ricavate da internet. Trovi o casi estremi o rimedi eccessivi per patologie che sarebbero curabili solo, ad esempio, con 3 settimane di stop. Personalmente ho metabolizzato l'attesa di ritornare alla corsa dopo un infortunio. Sono tuttora in queste condizioni e so bene che i pensieri più neri passano per la mente, ma spesso anche dopo mese di stop torni anche più brillante di prima (nel 2010 ho corso soltanto circa 3 mesi...) e l'infortunio diventa solo un brutto ricordo. Qualcosa comunque, quando si riprende, il periodo in cui siamo stati fermi, ci deve insegnare: evitare errori commessi o approcci all'attività sbagliati. Auguri e a presto.

Angelo ha detto...

Mi dispiace per il tuo stato d'animo ti faccio i miei + cari auguri e aggiornaci .... un abbraccio Angelo

er Moro ha detto...

nn fasciarti la testa prima di rompertela, i problemi poniteli qnd arrivano... Qst è un suggerimento, difficile da applicare lo so, ma sempre valido ed efficace! Daje Math, in bocca al lupo

Paolo "Cibulo" ha detto...

Math, tieni duro! Mi auguro il tutto si risolva presto e bene!