Pages

martedì 20 ottobre 2009

Tabelle allenamento corsa Ugo training. Schede di costruzione + specifiche maratona

Un post di raccordo, che serve a me per il futuro e a chi mi segue negli allenamenti per aver un'idea di insieme di che cosa ho fatto da quando son seguito da Ugo.
Che cosa è l'Ugo training?
E' un percorso personale, ricamato su di me da un amico medico, Ugo, con la passione della corsa, che spero però possa essere da spunto anche ad altri amici podisti.
Ugo è quasi un visionario, esponente di una metodologia di allenamento diversa, che rompe gli schemi. Pizzolato, una volta a tavola con lui, commentando una sua tabella disse bonariamente "chi è il criminaleche ha creato questo allenamento?"
Lo schema di allenamento del mio amico, che io riduttivamente ho legato alla maratona nei rimandi, mira alla crescita organica dell'individuo che vi si sottopone. L'obiettivo maratonesco è solo una parentesi credetemi!
Ho corso 6 schede (di 5 settimane cada una), ma ho iniziato ad essere allenato da lui senza avere un obiettivo. La finalità delle prime 4 schede era infatti la costruzione del motore, scevra da un traguardo. Più volte l'ho chiamato non-programma / potenziamento. (Vi sto sottoponendo tra l'altro l'amico blogtrotter Paolo). E' un lavoro di base indispensabile per far le fondamenta, in cui difettavo.
C'è la presenza del potenziamento e di sport alternativo (bici) a spezzare.
Il chilometraggio è rimasto contenuto (Anche se tutto dipende dalla cilidrata di chi lo interpreta. Molte sedute son a tempo e così se io in 1h10' di variazioni calpesto 12km ecco che Paolo, che viaggia sul filo dei 4'/km, me ne può fare 15 e più...). Proprio perchè son schede senza obiettivo potrebbero essere seguite o fonte da ispirazione a chi vuole crescere e migliorare senza necessariamente partecipare ad una 42km!!
-
Dalla 5° scheda si è voltato invece decisamente verso la maratona di Firenze, cui nel frattempo avevo deciso di iscrivermi. I km sono saliti ed al mio livello ne ho calpestati circa 80/settimana.
La nota di questa scheda, in naturale prosecuzione comunque con le altre, è che la maratona sta venendo costruita durante la settimana, con la seduta più importante il Giovedì. Al mio livello infatti non ci son lunghissimi. Ne ho fatto uno da 30(ma per sbaglio direi, ho corso 15' in più) ed in scheda 6 ne avrò solo un altro. Chiaro però che le 2h30' di corsa lenta, per dire, se interpretate da un altro più veloce, posson portar a sviluppare molti km (qui però l'amico Paolo non testerà..non ha intenzione di maratonare a breve. Si accontenta dei miglioramenti che sta avendo ora).
La scheda mi ha fatto caricare ancora, metabolizzando gli 80km settimanali.
Presente un lungo di circa 36km corso in maniera particolare: incastonato all'interno il medio interposto.
Le sedute del Giovedì son culminate nel loro punto di arrivo: la seduta 5 + 4 + +3 +2 +1.
Dal termine di questa scheda mancano due settimane alla maratona, di cui 10 giorni di scarico quasi totale.

Segnalazione articoli esplicativi delle tabelle
Non mi perdo in questo post di raccordo a spiegare l'interpretazione dei ritmi del programma o la dettagliata filosofia che ci sta dietro, ma segnalo alcuni post interessanti, perdonando previamente se ci sarà qualche ripetizione (nel momento in cui scrivevo non sapevo avrei dato organicità al tutto).

1- Il post in cui ho avuto modo di conoscere il programma ed in cui tra l'altro spiego alcuni esercizi di potenziamento, fondamentali da imparare nel corso delle settimane.
2- Il post in cui tiro un bilancio delle prime due schede e spiego la chiave di interpretazione dei ritmi di corsa, in questa metodologia allenamento. In pillole: Non c'è un ritmo specifico da rispettare, ma bisogna lasciar che sia il corpo a dirci qual'è il suo potenziale.
3- Il post, anche se temporalmente precedente rispetto al numero 2, in cui cerco di spiegare il dubbio sull'eccesso di qualità che di primo acchito permea le schede di Ugo.
4- Il post in cui tiro le somme delle prime 4 schede, il non-programma come l'ho chiamato, e rifletto su quale sia la ratio di fondo dello stesso: Correre con un passo migliore, per donarmi in futuro corse sempre più belle, anche quando poi il crono non migliorerà più.
5- Il post in cui racconto la mia Maratona di Firenze

Dopo Firenze tornerò ad un non-programma, non sò se identico o se terra in considerazione della mia evoluzione mutandone la struttura. Vi terrò aggiornati.

Nb. Inevitabilmente questo sarà un post in divenire cui darò una giusta collocazione nel blog. Rappresenterà diciamo il crocevia dove incollerò le schede ed i post riepilogativi delle stesse.

17 commenti:

Alfredo ha detto...

Ottimo post riepilogativo, piano piano diventerai un punto di riferimento per i tutti i provetti runner... e non solo.

p.s. per i link delle schede funziona solo la quattro

Mathias ha detto...

grazie alfre..devo riallacciar i collegamenti. son documenti del mio account google che devo condividere.
Le schede hanno come riferimento un runner che ha già una buona base di chilometri, non son proprio per novizi. Però qualche principio lo posson ricavar tutti: il potenziamento ad esempio serve a tutti i livelli per preservare dagli infortuni, prima ancora che per migliorare

Alfredo ha detto...

Si certo, non mi riferivo alle schede per i novizi, ma al modo di come parli della corsa, di come la spieghi, nella continua ricerca di essere il più chiaro e trasparente possibile, di uno che, più che insegnare, gira al mondo quanto ha appena compreso, che poi ricalca perfettamente il sottotitolo del tuo blog.

Mathias ha detto...

ho riallacciato i collegamenti..se ci son problemi ditemelo. Ora debbo andare.
@alfredo: almeno qualcuno lo percepisce :-P. Cerco di imparare insieme a voi e se possibile condividere, mai permetterei di insegnare.
Si può dire cerco di far da collettore o cassa di risonanza per argomenti che mi son interessanti(e quindi potrebbero esserlo per la nostra nicchia)
A volte assumo un linguaggio "indicizzante", ma non perchè mi piace parlar così. Provo a farlo solo per google, che trovo sia un immondezzaio! Vorrei che, a parte gli amici che mi seguono per affetto, chi capita qui possa trovar qualche notizia utile e se non son in grado di fornirgliela in prima persona rimandarlo a chi ce l'ha (nei blog colgo questa possibilità e prospettiva. E' per quello molto bello che tutti noi si faccia quadrato).
Poi per qualcuno rimarremo sempre dei fanatici pazzi furiosi, è inevitabile.

GIAN CARLO ha detto...

Ogni tanto ricordiamo ai novizi che hai già perso 2 caffè e che a Firenze ti giocherai il terzo su 35 minuti di differenziale con il Blade... o ho capito male ?

Davide R. ha detto...

Dai Math questa volta devi vincere la sfida!! Alfredo mi ha tolto le parole di bocca, quoto totalmente!!

Marco Bucci ha detto...

Ahhhhh che bella sorpresa... a Firenze C 6... non lo sapevo...!!!
Bene bene... il Blogpoint si allarga...

Allora.... ad majora...!!

Ciaooooooooooo

Anonimo ha detto...

mmm... giancarlo 3h15 (giusto?) + 35 = 3h50...
che ne dici math? ci sei?
luciano er califfo.

Mathias ha detto...

Mi si vuole in sfida, lo sapete che mi garbano :-P
Però che ne sò di quello che posso valere..veramente lo dico a cuore in mano. Non ho idea allo stato attuale quale sia il mio ritmo maratona, forse lo sà Ugo. I lunghi li ho fatti con medio interposto e mi danno quindi una media che non sò valutare, la corsa regolare lunga (forse la più indicativa) quella volta che la dovevo fare l'ho toppata per mio sbaglio recentemente. Aspetto ancora un pò..di certo non partirò sprovveduto, ma un ritmo, che fosse la settimana prima, lo decido.
Si comunque accetto la sfida per giocare, perchè ci sta anche che il Blade si cuocia..o no?

Fatdaddy ha detto...

Ottimo Math ed utilissimo, anche con l'idea di farne un post permanente: confesso che saltando qualche visita al blog, facevo poi fatica a seguire il discorso organico.
Mi ci voleva l'indice! Che ci vuoi fare, sò de coccio!

bressdicorsa ha detto...

lo sai che tra schede 2-3 4 mi son un po perso??? uomo sei un mito

insane ha detto...

In questi giorni il tempo mi è nemico ma studierò bene tutte le tue schede,la tua programmazione è da ammirare per un disordinato come me..

paolo72 ha detto...

grazie mat, posso confermare che con questo tipo di allenamento sto migliorando sensibilmente la mia andatura, è dura sicuramente ci vuole molta costanza ma alla fine si raccolgono i frutti ciao a presto

Alfredo ha detto...

Fra l'altro solamente aprendoli con l'account google, me li sono ritrovati automaticamente salvati nei miei google docs.

Pimpe ha detto...

non saro' mai un maratoneta :-))

wiqaeyas ha detto...

Great view I recently hit on your blog and have been reading along. I thought I would leave my incipient comment. I don’t know what todiscloseexcept that I have enjoyed reading. Correct blog. I will keep visiting this blog very each.

paxil

Anonimo ha detto...

Dałeś kilka naprawdę dobre punkty taam . Ӏ wyglądał
w sieci więcej informacji օ tej sprawie і stwierdził, większość ludzi
pójdzie razem z widokiem na tej witryny .

Ӊave a look at mу page - skąd pobrać The Sims 3