Pages

mercoledì 15 dicembre 2010

Stupore.. Spiegatemi come funziono

Lo potrei chiamare stupore 2 questo post, perchè già molte settimane orsono evidenziavo la stranezze di questa mia condizione. Che io abbia oramai smesso di correre con la C maiuscola è evidente e me lo evidenziano impietosi i dati di riepilogo, settimanali e mensili. Addirittura solo 109 km nel mese di Novembre. Di questi direi il 70/80% percorsi con Ele a 6'30"/km. Ci sono molte settimane consecutive con chilometraggi inferiori ai 30 km. Infilo anche tre giorni consecutivi di non corsa. Si può dire che corro quando mi capita.
 Sconforto però nessuno.
Mi rimangono le rasoiate che di tanto in tanto ci piazzo a darmi gioia. Come la brace che arde sotto la cenere mi concedo delle mezz'ore, al più 10 km,  intensi. E le soddisfazioni si perpetuano.  Così poco fa ancora 5km veloci, senza guardare l'orologio a 4'43"/km, in un freddo molto intenso. O una decina di giorni fa un 4'54"/km sui 10 con Lucky sulla ciclabile di Cusago. Credo sia la strada giusta, per fare rientrare il qt nella norma, ma allo stesso tempo per mantenere la gamba buona.  Però non capisco come mai, qui lo stupore,ora che i miei km si stanno così contraendo, placando nei ritmi, che non c'è più una ripetuta da 10 mesi a questa parte, io sia lì lì per fare i miei primati (sui 10km ho un 4'45"/km a riferimento) se mi lasciassi veramente andare. Che rischio futuramente di arrivarci in souplesse, frenandomi e senza allenarmi? Sto ovviamente estremizzando, ma mi domando che senso ha tutto questo!?
Riconosco la bontà dell'allenamento e i risultati ottenuti gli anni scorsi. Lo riconosco a tal punto, che ora non capisco come possa migliorare senza di fatto svolgere alcun training (che nella mia logica trovo necessario), assumendo un betabloccante che di suo limita le prestazioni, semplicemente correndo così alla viva il parroco. Non ha senso.

13 commenti:

Oliver ha detto...

Bella domanda... doping? Scherzo ovviamente. Mi viene in mente solo che magari, quando ti allenavi con costanza, eri andato oltre la forma arrivando alla stanchezza, e facendo delle gare che in realtà, più fresco, avresti corso meglio. Intendo che magari avevi bisogno di rigenerarti. Forse...

Anonimo ha detto...

e sai che ti dico... che tengo d'occhio questo post perchè voglio leggere gli eventuali commenti che faranno... io dalla mia ti dico solo che alcune ottime prestazioni lette qui e là sono arrivate dopo periodi di riposo ... il mio stesso periodo migliore è arrivato dopo tutti i km macinati durante i primi 6 mesi dell'anno e poi con qualche seduta di velocità effettuata dopo 2 settimane relativamente scarse e di riposo...
Ribichesu davide

Giuseppe ha detto...

Io penso che in questo momento, particolare, sia cambiata la conoscenza del tuo corpo e di conseguenza l'approccio mentale nei confronti dell'attività fisica, con un'attenzione mirata a quello che fai e ottenendo di più con il minimo sforzo . Tutto questo conferma anche il pensiero di Oliver.
Ciao

theyogi ha detto...

tutto ha un senso, basta cercare l'angolazione giusta: se non temessi d'essere frainteso direi che 'sei katzen dentro'....

Pimpe ha detto...

non lo so... ma ti posso dire che tornerai in fretta a correre.. me lo sento.. e se qualcuno dice che sono un presuntuoso digli se sa spiegare come mai e' al mondo..
ciao caro Math ! ;-)

GIAN CARLO ha detto...

Per me un senso lo ha.
Intanto forse sei + equilibrato(leggi maturo) di prima, poi non dimenticare che a questo nostro gioco(la corsa) mediamente si migliora per 10 anni consecutivi. Tu, dopo tutti i km che ti aveva fatto fare UGO, stavi per spiccare il volo, poi ti sei fermato, ma quell'abbrivio che avevi ti ha consentito di non rallentare.

Ale57 ha detto...

Dopo il sommo Gian Carlo non ha più senso quello che ti potrei dire io. Però lo faccio ugualmente: secondo me le tue prestazioni le hai "dentro" di te, memorizzate nel tuo DNA. Appena sarai libero da limitazioni precauzionali ti stupirai un'altra volta ancora di te stesso. Te lo auguro.

monica ha detto...

io non lo so, però mi fa tanto, ma tanto piacere leggere che stai bene, che corri e che corri bene!! un abbraccio!

Anonimo ha detto...

è caratteristica tipica del metodo-ugo che quando poi non ti alleni più come prima rendi come prima (succedeva anche con le sue atlete).
ma questo è un MERITO o un DIFETTO del metodo?
cioè, il metodo era talmente buono che ti fa rendere bene anche dopo averlo abbandonato, o talmente cattivo che quando lo usavi avresti dovuto rendere molto di più?
boh!
er califfo.

TuQ ha detto...

Probabilmente perchè infili una "buona" corsa piuttosto che una serie di corse forzate...

Lucky73 ha detto...

eh eh ...io dico che avevi PB molto sopra il tuo reale valore ...

Probabilmente quando tornerai ad allenarti con costanza andrai molto sotto e farai subito un grosso salto di qualità ...

Quindi domani potremmo subito testare la cosa :-))

Mathias ha detto...

vi ringrazio per i commenti ed i vari punti di vista. A prescindere dalla vera risposta, me sto a divertì..e non lascio limite alla fantasia.
A califfo rispondo però.Spero sia un merito il lascito di tutto quell'allenamento ughiano- Qualcosa ancora deve esserci in me..Non fosse altro che mi son fatto il sedere a tarallo durante quei mesi..

Anonimo ha detto...

ciao, seguo da qualche tempo il tuo bel blog e secondo me ora corri con più relax senza seguire tabelle o varie cose tecniche ( non sono pratico ma vorrei iniziare ad esserlo...per quello ti seguo)! un mio caro amico maniaco delle tabelle e super precisino le migliori prestazioni le ha ottenute quando era senza tensione emotiva...