Pages

domenica 11 aprile 2010

Un primato da mezza dentro la maratona di Milano. Pirata again


Si fossi foco arderei lo mondo, si fossi vento lo tempesterei..
Si fossi corsa sai che farei.. un record di mezza maratona all'interno della 42km milanese!!
Licenza poetica mutuata da Cecco Angiolieri per dire che mi ero fermato troppe volte al limitar dei 20, con l'attenzione a non batterlo sto record (fu 1h49"46), perchè c'è più gusto in gara così mi dicevo. Però se essa tarda a venire per le more degli esami clinici, che faccio.. posso fare un 2010 senza una tirata sulla distanza della mezza?Certo che no!
Ecco quasi mi convinco, si badi che tuttavia son pensieri a posteriori questi. Stamani quando mi son trovato con Dani, ancora non ci stavo pensando. C'era solo l'idea di far una ventina di km a buon ritmo sfruttando la competizione. Ed il pensiero di aiutare un amico (Dario) durante la sua maratona (vi linko il suo blog, anche se ancor non è blogtrotter: qui).
Attorno alle 10.20 ero così nei pressi del Castello sforzesco, sulla linea del traguardo a gustarmi l'arrivo in handbike di Zanardi. La volata con l'altro contendente mi ha impressionato, per il mostruoso agonismo che hanno saputo sprigionare contendendosi la vittoria all'ultima ruota. Incredibile. Poi ecco l'amico blogtrotter, e con lui ed il padre ci siamo incamminati dentro Parco Sempione e l'Arena. Attorno al 20° km, giusto in corrispondenza dell'arrivo di Linus che si è fermato per un'intervista è iniziata la nostra battaglia. Ci siam posti poco più avanti dei palloncini delle 3h30 e via a menar l'asfalto. 2km di riscaldamento( a 5'32) mentre ci superavano come gruppo di antilopi fuggenti tutto il resto della comitiva dei maratoneti. Partiamo o non partiamo? ci dicevamo io e Dani. E' stato l'arrivo di Dario da dietro a dar fuoco alle nostre polveri. Ho lappato il garmin e così è iniziata la vera gara. Per inciso il nostro amico che ci siam ripromessi di seguire andava che era un piacere. Aveva un obiettivo di star nelle 3h30 e anticipava di qualche minuto i pacer. Quindi la nostra corsa sul filo dei 5', si è trasformato in un under di inusitata violenza. Basti pensare che il garmin mi ha sputato sti parziali per i 19 km che son seguiti

..dentro ci stanno numeri, ma anche sensazioni epidermiche, come quella che ci dicevamo con Dani che a "star appresso a questo qua (Dario) scoppiamo tra qualche km. Ho staccato parziali incredibili, voglio creder che sia anche il passaggio sotto gli alti palazzi (ed infatti sul finale vorrò considerare un margine d'errore alla percorrenza totale) a determinarli. Con l'amico Dario facciam quindi giusto 3km poi lo salutiamo per non saltare. Rifiatiamo un attimo ed ecco arrivare i palloncini delle 3h30.. dai seguiamoli per un pò. Così passano altri 3 km sotto i 4'50, con i pacer che vanno molto più veloce del dovuto. Nota di colore, Dani li tallona talmente da vicino che continua a sbatter con la testa sul palloncino. Corriamo serrati in gruppo, tutti attorno agli angeli custodi dei 5'/km.Siam così vicini che se uno cadesse, ne cadrebbero decine. Niente ciao. Attorno all'8° dei miei km lanciati lascio andare i palloncini. Anche il barcellonese amico è un pò provato per la tirata non uniforme fatta fino a quel momento..quindi ora lasciam passar qualche km transitorio, tutti però condotti sempre sotto i 5'. Di lusso. Poi là, a 3 km dalla nostra fine, in me si spegne gradualmente la luce, Dani allunga..oramai però reggo ed il pensiero che nonostante
il riscaldamento iniziale il record della mia mezza è vicino mi alimenta, mi spinge a non mollare. Cedo qualche "/km. Son però arrivato. Ritrovo Daniele che si era fermato, gli dico il mio primato è prossimo, così eccoci sprintar oramai in vista del 41°, là dove iniziavan le transenne. Per gli ultimi cento metri a me mancanti alla mezza, mi butto dentro Parco Sempione, inseguito dall'amico. Scena già vista sulle strade del mio mondo podistico. (Ho sempre un angelo custode che mi tira i record! Si può chiamare Alvin, Gianluca, Antonio o Daniele..ci sta sempre! )Poi stoppo. 21km 280 in 1h46'37". Considero un pò di errore e faccio di questo nuovo tempo, il mio nuovo primato. 3' in meno del maggio scorso e tanta folle felicità per un primato non cercato, ma venuto così da una sgambata a briglia sciolta. Il pirata ha colpito ancora.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

clap clap clap!
luciano er califfo.

Davide R. ha detto...

Grande Mathias!!! non c'è da dire altro! anzi..quel 4'17 al secondo chilometro della tabella..hihihi che avete combinato?? sà di accelerata un pò strana..cmq colgo l'occasione per chiederti se và tutto bene lì a Milano..anche se ho visto dalle foto che sei tranquillo e in forma! Quando scendi in Sardegna fammi un fischio, a presto!

paolo72 ha detto...

complimenti mat, gran bel record e gran passo a presto

Fatdaddy ha detto...

Un pirata ed un signore...grande Math! ;)

Michele ha detto...

Bravissimo..

the yogi ha detto...

apperò, i pirati erano due... :D bravissimo math, quel pennellone è un'ottima lepre!

Mathias ha detto...

@califfo: onomatopeico eh eh
@davide r: si abbiamo fatto una tirata scriteriata..è bello però trovarsi ancora in pieno ritmo nonostante la tattica saltata. Ho parecchio margine, senza far lo spaccone. Qua procede bene, il tirocinio pure, in forma mica tanto..son più paffuto che mai.
@paolo e michele: grazie
@yogi e fat: il pirata Daniele ha detto che ora si imbucherà ad un'altra mezza a breve..lo sto contagiando male!!

Alvin ha detto...

un figo della madonna... quando ho letto dei palloncini in faccia mi son rivisto io a Treviso, complimenti per il pb in scioltezza

Daniele ha detto...

ero talmente in gran forma che i palloncini me li volevo mangiare! :-)

Ha detto bene Yogi, il pennellone è stato un'ottima lepre.. fortunatello! .-P

Master Runners ha detto...

Grande Mattias, un pb inaspettato è sempre il benvenuto!
Complimenti!