Pages

lunedì 14 gennaio 2008

Lungo in progressione.Ora il mio camel bag lo conoscono tutti

Solo stasera posso ritornare coi pensieri all'uscita che ho fatto ieri..la mia Società sta preparando la maratona di Barcellona, alla quale non parteciperò purtroppo, ma per non perdere la gamba ho deciso di seguirli in qualche lunghissimo.
Ieri i programmi erano vari, c'era chi doveva fare 2ore e mezza, chi 3..il problema in questi casi è dipeso dal fatto che i tempi di percorrenza non coincidono con i km che ciascuno è in grado di fare!
Così deciso il punto di ritrovo comune, la direttrice comune(seguir la Costiera fino a Fertilia e da lì dirigersi verso Pineta Mugoni, Arca di Noè)è stata una giornata all'insegna del "ognuno per sè, o con chi avesse il ritmo simile"

Io, come forse sapete se mi seguite dall'altro blog, i lunghissimi li faccio col mio mitico "cammello"( lo zaino idrico camel back). Avevo qualche remora a portarmelo dietro.."chissà loro come si organizzano con l'acqua"..in precedenza mi era stato detto che, soprattutto in estate, piazzavano il giorno prima delle bottigliette lungo il percorso e si aggiustavano così.. ma sabato nessuno era andato a metterle! e quindi?!
Quindi mi sono comportato come ho sempre fatto, ho deciso di far esordire il mio cammello in società..
Alle 8 quando son sceso dalla macchina ho suscitato un pò di ilarità..qualcuno non l'aveva mai visto. "No no..non si corre con quello, e come fai? fai come me corri con una bottiglietta in mano" diceva Tore.. Ho avuto il supporto di Enzo, che ne ha uno simile..altri curiosi infine mi domandavano come funzionasse. Ero tipo un marziano sbarcato da un altro pianeta insomma eh eh:-)
I programmi della mia giornata erano seguire gli intenti del gruppetto delle 2 ore e mezza, ma a che ritmo..non potevo fare come qualche settimana fa, che per seguirli in un giro di 22 km avevo dovuto far il mio record nella mezza maratona!!
Ieri dovevo necessariamente usare il raziocinio..sarei partito al mio ritmo da lunghissimo, non quello prima di New York(viaggiavo sui 6'15" o anche di più), perchè da allora ho fatto passi da gigante..ho stimato di stare attorno ai 5'50, secondo più secondo meno.
Son partito insieme ad Achille e ad un altro signore un pò prima del gruppone(abbiamo fatto una falsa partenza :) )..abbiamo guadagnato un margine di qualche centinaio di metri,siamo andati via tranquilli, pulsazioni basse..respiro facile..dopo un pò di attenzioni a queste sensazioni ho inserito il pilota automatico da endurance e ho iniziato a guardarmi attorno.
Achille, che viaggia molto molto più veloce ed ha un Garmin incorporato talmente ha sensibilità al ritmo, mi ha tenuto compagnia fino a quando da dietro non sono arrivati gli altri..Vicino a Punta Negra, sulla salitella che porta all'incrocio della strada per la spiaggia delle Bombarde, uno ad uno i miei compagni più esperti mi hanno sorpassato ed incitato.
Lì sono rimasto solo, con i singoli elementi del gruppo ben visibili sul lungo rettilineo della strada che dal Nuraghe Palmavera scende verso il bivio di Maristella.
Non posso dire che sia stato un giro in solitudine, il fatto di sapere che sulla tua stessa strada ci siano altri compagni di fatica allevia la pesantezza delle gambe.Li vedevo, e il mio target era non farli sparire dall'orizzonte.
Superata Pineta Mugoni ho deciso che forse era il caso di pensare ad una svolta..il mio Gps segnava già 13.5km e un tempo trascorso di 1h19'26"(media 5'52"), dovevo pur rientrare(il richiamo dei tortellini fatti da Ele è stato fortissimo :) )
La situazione si è ribaltata, da inseguitore sono diventato preda del gruppo, che nel frattempo era andato un pò più avanti!
Mi è venuto da pensare a quell'articolo segnalato da Master runners sul suo blog, in cui si parlava del modo in cui dovessero essere svolti i lunghissimi. C'era l'indicazione del c.d "lunghissimo progressivo" in cui si dovrebbe dividere l'uscita in due: una prima parte più lenta ed una seconda da fare in progressione di un 10'/km. Questo per avere un finale in crescendo..molto utile nelle competizioni lunghe! Intrigante soprattutto perchè in ogni uscita lunga che ho fatto io ho sempre fatto seconde parti agonizzanti!
Sarà stato l'istinto della preda, ma il ritorno l'ho affrontato con una marcia in più..e dire che c'è la salita che porta al Nuraghe Palmavera che è lunghetta!..ho chiuso il rientro in 1h17'31"(media 5'43")..e il giro 2h36'57"(media finale 5'48" 155 bpm medi).Altro dato che ho visto poi è stato che gli ultimi 5 km li ho fatti ad una media di 5'38" (un crescendo nel crescendo :) )
Sono stato raggiunto solo a 2 km dalla fine dai primi maratoneti.Poi arrivato alle macchine è stato il momento delle pacche di mano con tutti quelli che arrivavano alla spicciolata. Nei loro volti, e penso anche nel mio, i segni della lunga corsa...sorrisi stanchi e felici..

ps:per fine statistico riporto i passaggi per km del garmin: 1km(6.19");2km(6'06");3km(5'50");4km(5'58");5km(5'53");6km(5'52");7km(5'58");8km(5'54");9km(5'45");10km(5'44);11km(5'39");12km(5'44");13km(5'38");14km(5'46");15km(5'47");16km(5'45");17km(5'54");18km(5'48");19km(5'40");20km(5'46");21km(5'43");22km(5'44");23km(5'45")24km(5'41");25km(5'36");26km(5'35");27km(5'33")

10 commenti:

Monica ha detto...

uffa, perche' non hai dato tutti i passaggi??

mi sa che stiamo viaggiando insieme,nel senso che anche io fino ad ora viaggiavo sui 6'25/6'30 e ora che ho una sorta di personal trainer virtuale e sto seguendo un nuovo tipo di allenamenti cerco di viaggiare a 5'45 di media. anche per me i lunghi (tra non molto) saranno in progressione e non li ho mai fatti cosi'. sara' una nuova esperienza e gia' questo e' un motivo per essere carichi!!

una domanda tecnica: come hai fatto a mettere 3 colonne nel tuo blog?

Micio1970 ha detto...

Bello il tuo cammello! Io ho comprato alla Decathlon una cartuccera con due borraccette ma per ora per allenamenti fino ai 22/23 km non l'ho ancora usata: vedremo in futuro!

Mathias ha detto...

ciao Monica le 3 colonne le ho trovate facendo una ricerca su google.
Mi è uscita la pagina di questo blog http://salmo69.blogspot.com/search?q=template
Trovi tanti collegamenti a siti interessanti che hanno i template a 3 colonne. In pratica si tratta di sostituire il modello del tuo blog (prima di far qualsiasi sostituzione fai un salvataggio del tuo vecchio, cosi sei sicura di non perdere dati)..è facile

Sulla corsa, abbiamo gli stessi tempi vedo..verrò a leggere con curiosità dei tupi lunghi :-)

Mathias ha detto...

Stefano non avevo visto che commentato..utile anche la cartucciera..di sicuro la cosa più scomoda è fare come quel mio compagno..cioè 3 ore con in mano una borraccia!..ti si atrofizza la mano!!

CresceNet ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my site, it is about the CresceNet, I hope you enjoy. The address is http://www.provedorcrescenet.com . A hug.

Daniele ha detto...

Impressionante Mathias come migliori! Grande! E poi dopo aver conosciuto il Mathias fai date mi fa un po' senso leggere "la mia società"... :-)

Avevo pensato anche io a nascondere bottigliette sul percorso...

franchino ha detto...

Ho utilizzato il CamelBack diverse volte, in estate. Lo trovo molto comodo e utile.

Mathias ha detto...

evviva che non sono io lo strano..qualcuno lo usa allora il cammello!! grande franchino :-)

@daniele: Danie nasconderle lungo il percorso può essere uno stratagemma ma occorre organizzazione e non sempre si ha tempo il giorno prima! Cammellizzati anche tu dai! Fino a 30 vai alla grande..da lì in poi magari, quando ritornerai ad allungare fatti supportare ancora da qualcuno in macchina..!
Oh ma possibile che continuo a cercare di fare il download del tuo libro e mi da errore nel pagamento! ma bo..

Monica ha detto...

mathias io ci sono riuscita :-) ora devo solo leggerlo.

buona giornata e buona corsa

Giulyrun ha detto...

Ma che tempo c'era domenica ad Alghero per poter fare un lungo del genere. Qui Mantova acqua a secchi e km. 0.