Pages

mercoledì 24 febbraio 2010

Voglio correre anche io

Lei mi dice " Voglio imparare a correre anche io, una mezz'oretta così per tenermi in forma". Io titubante, tra me e me "Sarà una boutade, tanto per ruffianarsi un pò il sottoscritto". Guardingo. Il pomeriggio passa, quando in giro per Milano ecco la prova del nove. Siamo dalle parti di Cairoli. Io: "Andiamo a Decathlon?", dal momento che mi aveva manifestato , ad impedimento, che lei però non aveva la tenuta. Annuisce.
Entriamo,ma la prendo larga. Prima di arrivare al reparto running la porto nel settore montagna per provare alcune scarpe da trekking. In realtà sto solo temporeggiando. Infine capitiamo, per caso, nel settore corsaiolo. Li mi scateno. Sogghigno di nascosto. Inizio a soppesare scarpe, a vagliare materiali. Ma lascio decidere a lei. In quattro e quattr'otto è kalenjizzata.
Vediamo che succede.
Rispetto al passato mi sembra più determinata. Non la voglio forzare e aspetto sia lei ora a farsi avanti. La mia passione non è detto che sia la sua. Se però riuscissi a regalarle mezz'ora di corsa non sarebbe una cosa malvagia e forse potrebbe capire quale alchimia lega quei folgorati che sOovente si siedono attorno ad un tavolo a narrare le loro storie di sudore.
Comunque il bello è fare sport assieme. In Sardegna, abitando a 30 km di distanza non sempre era possibile e bisognava organizzare tutto. Qui condividiamo lo stesso tetto e tutto sarà più naturale..

21 commenti:

Bacchini Fabio ha detto...

Math, no!!! Hai fatto l'errore più grosso della tua vita!!!! Ho visto litigare moglie e marito ai rifornimenti...altri che si lamentano perchè la moglie va più forte...a parte questo...pagherei per andare a correre con mia moglie.
Sei sempre un passo avanti!!!

innovatel ha detto...

Math ... dici che la cena di lunedì è stata la sua rovina? :D :D :D

Ele ha detto...

ihihihihihi..ci provo dai...poi se non riesco vorrà dire che non è lo sport che fa x me...solo che ho voglia di fare un pò di movimento, almeno in sardegna andavo un pò in bici oppure a nuoto...incrociate le dita x me ;-P

Anonimo ha detto...

sì, però... non farle conoscere UGO!
ti ricorderai di questo post quando ele sarà sul podio della 100km del passatore...
nel 90 portai la mia ragazza a correre e in 2 mesi correva 1h30 a 5'30.
luciano er califfo.

Paolo "Cavallo Pazzo" ha detto...

Ahahah quoto Inno!!! Secondo me dopo la cena ha capito che l'unico modo per combattere il nemico è quello di utilizzare le sue stesse armi..
A parte gli scherzi, ricorda che la corsa è la madre di tutti gli sport (a parte quella cosa che chiamano curling...hi hi) e quindi sono certo che ti piacerà!
Dacci dentro ;)

insane ha detto...

Se Eleonora si aggiunge alla truppa complimenti.. avere una compagna di corsa è una bèlla fortuna,la mia Grace è durata mezzo giro di Parco..

giovanni56 ha detto...

Quando mia moglie correva ho fatto alcuni tra gli allenamenti più belli. Però, inevitabilmente, ti rallenta.

Fatdaddy ha detto...

Che culo, Math!
Mi/ti/vi auguro che ad Ele scatti la scintilla, il fuoco sacro della corsa!
Sarebbe una cosa bellissima per entrambi...

Nico ha detto...

Forza Ele!!! :)

Anonimo ha detto...

Ciao Mathias, questa si, che è una bella notizia! Faccio il tifo per tè Eleonora!
RDavide

the yogi ha detto...

bisogna dire che quando ho la pazienza di provare una dozzina di volte alla fine sto blog mi si apre.... °° solo il tempo vi dirà se è stato un bene, vecchio mio: quando la mia compagna mi iniziò al running fu l'inizio della fine.... ;D

Mathias ha detto...

@fabio: in che bell'errore si è cacciata eh eh
@innovatel: Voi siete dei fiancheggiatori. Speriamo non ci intercettino
@ele: con gradualità e costanza mezz'ora la puoi raggiungere. Ce la fanno tutti. Quel che varia è il tempo impiegato, ma poco importa. Io in principio non arrivavo ai trecento metri di corsa continua ed ero da solo. Tu invece hai un personal trainer d'eccezione. Chiacchierando e non pensando alla corsa ti verrà ancora più facile. Non c'è nessun traguardo da raggiungere se non quel benessere che vedi la sera dopo che mi son concesso una sgroppata. Poi rispetto agli altri sport è quello che richiede meno organizzazione. Se vuoi correr mezz'ora, in cinque minuti sei fuori.Nuoto e bici son belli, ma laboriosi.
@califfo: Ugo è pericoloso..ma ancora non l'ha conosciuto :-)
@paolo: forse il bell'esempio di Barbara l'ha incentivata. Il mondo podistico non fa distinzione di sesso. Tutti possono incappare nel contagio..e falle riaprire il blog. Ci voglion più pink blogtrotters in giro!
@insane: si ma non è che sei partito a 4'/km? ahah
@giovanni: Non c'è rallentamento che tenga di fronte alla possibilità potenziale di regalare un giorno alla persona che ami quelle sensazioni che noi si prova.Di fronte a lei il feroce agonista che sono diventa un micio mansueto.
@fat: ricambio e auspico che ciò avvenga anche per la venerabile consorte
@nico: poi quest'estate voleva fare pure kite..e chi la ferma più?
@yogi: ma sei l'unico che non riesce mai ad aprirmi il blog..mi spiace cavolo. Mi sembrava di aver eliminato già un pò di roba

franchino ha detto...

Bravi ragazzi! Correre con la persona che si vuole bene è molto bello!

MFM ha detto...

La mia metà corricchia un po' d'estate quando siamo in vacanza, il resto dell'anno fuma un acchetto di sigarette al giorno. E pensare che è stata una ex velocista di talento...

Correre assieme è bellissimo, fate bene. ;-)

Paolo "Cavallo Pazzo" ha detto...

Eh eh lo riaprirà puoi starne certo ;) Presto tornerà in forma al 100% ed allora dovrò darmi seriamente da fare per starle al passo!! :D

Pimpe ha detto...

pure mia moglie corre.. ha iniziato qualche mese fa sul tapis di mia suocera e li va avanti 4 km al giorno... non sono ancora riuscito a portarla in "esterno" ma penso sia una questione di compagnia.. appena trovera' qualche ragazza che correra' insieme a lei... ;-)
vai ELE. ..!

Lucky73 ha detto...

E vaiiiiii....

E poi non bisogna mica imparare a correre ...è naturale ....

Paolo "Cibulo" ha detto...

beh, se riesci a farla resistere quel che basta poi sarà bellissimo per entrambi!

Mathias ha detto...

@paolo: c'è infatti quel punto di non ritorno.. Io l'ho avvertito quando in pratica non ho sentito più la fatica dell'inizio. O meglio ho percepito che il livello si alzava mano a mano che correvo. Se prima lo avvertivo a 20 minuti il disagio, poi ho iniziato ad avvertirlo a 40, ma nel frattempo i 20 minuti eran diventati facili e godibili. E così via.. ora che mi devo tener momentaneamente controllato, la fatica quella vera..non so come dirlo, mi manca.
@lucky: è naturale correre, però è incredibile che all'inizio parlo di me non riuscivo a farlo per più di un minuto e mezzo. Ero scomposto e goffo

Alvin ha detto...

GO ELE GO!
Bravo Math, vedi cosa succede a portar la fidanzataa a far le cene con quei drogati di corsa dei tuoi amici?
In bocca al lupo e preparati le scuse buone per quando ti sorpasserà!
:)

Ila ha detto...

Ciao Mathias ed Eleonora,
vorrei segnalarvi che il sabato mattina al Parco di Trenno (zona San Siro, comodo dalla tangenziale e con ampi parcheggi) c'è Run for Fun che potrebbe far contenti tutti e due. E' veramente molto carino per chi vuole correre in compagnia. Ci sono due gruppi:
- principianti/saltuari (io sono tra questi)
- corridori allenati (non so dirvi come e quanto vanno ma, visti da lontano, a me sembrano in forma).
Nel caso ecco il ritrovo:
PARCO TRENNO - CENTRO SPORTIVO ATLHA ONLUS
VIA CASCINA BELLARIA 21
TUTTI I SABATO DALLE 9.00 ALLE 12.00
Altre info sul sito di Runner's world.
Ciao,
Ilaria