Pages

giovedì 8 gennaio 2009

Correre la maratona sotto le due ore: sogno impossibile o realtà prossima?


Un trafiletto su runners world di questo mese mi ha incuriosito. Su un sito si parlava dei limiti umani nella corsa.. son andato a scovarlo e vi propongo un copia ed incolla. Sotto infine il mio quesito per il dibattito, per riscaldar un pò sto blog che domani e dopodomani il padrone, a Roma per il corso, lascia in vostra balia..

30 Settembre 2030 - A grandi passi nella storia: ieri il nuovo fenomeno dell'Atletica leggera, il 20 enne etiope Belete Tzadua ha polverizzato tutti i records nella maratona di Praga, diventando il primo uomo di tutti i tempi a scendere sotto le due ore.
Un'ora, 59 minuti, 47 secondi: Belete si regala la leggenda nella sua terza maratona vinta in scioltezza, una incredibile progressione che sembrava a tratti inarrestabile, conclusa con un testa a testa avvincente, che lo ha visto trionfare alla fine sul Sudafricano Douglas Mphalele, autore di un ottimo 2:00:31.
"Ho realizzato che avrei vinto quando mancavano un paio di chilometri, ma non credevo certo di battere questo record! E' incredibile!", dichiara lo sbalordito atleta (mai quanto noi).
Una serata magica per lo sport: due atleti che tagliano il traguardo battendo il record stabilto 3 anni fa alla maratona di Bruxelles (2:00:53), e abbattono un muro che resisteva da anni.

Cosa c'è di vero: Secondo uno studio di François Peronnet e Guy Thibaut chiamato Mathematical analysis of running performance and world running records , il record mondiale di Maratona potrebbe scendere sotto le due ore proprio nel 2030.
Domande per voi: Sempre secondo Peronnet e Thibaut l'uomo non può migliorare all'infinito i records del mondo, ed è (sarebbe) impossibile per lui correre una maratona in un tempo inferiore a 1:48:26.
Cosa accadrà al sistema dei 'records' quando arriveremo a superare il limite ultimo?


Tra i commenti un certo Sandman, atleta professionista dice: "In maratona gebresilassie ha appena fatto si il record del mondo 2h03'59" ma a parte lui atleti di colore sotto le 2h06' si contano su una mano e bianchi sotto le 2h08' sono sempre più rari...vedremo cosa farà lo straordinario allievo di gebre(bekele) quando passerà alla maratona ma credo che il 2h02' sia davvero un limite invalicabile anche nel 2030 a meno che arrivino manipolazioni strane"

Ora partendo da quest'ultimo commento scettico, chiedo a voi, senza per forza pensare ai tempi futuristici dell'articolo..sarà mai possibile per l'uomo scendere sotto le due ore? Abbiamo spremuto tutto dal corpo umano(inteso come mente/corpo),  scoperto tutte le metodiche di allenamento? 
Il mio pensiero lo lancierò tra i commenti magari

19 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Nessuno ha questa risposta e qui sta il fascino di questa domanda.
Bolt ha battuto il record di Jonhson che sembrava destinato a durare una vita...altri record sembra che cadranno a minuti invece resistono.
Chissà chi puo' dirlo.
Certo poi c'è il doping....(Bolt è pulito ?)...alcuni record femminili del mezzofondo durano da tempo immemore figli di chissà quali manipolazioni.
Io come tempo sono dentro i 3/2 del record e ci rimarrei per 2 secondi anche con 1h 59.47 e nel 2030 avro' 71 anni.
Mi piacerebbe sapere che questa proporzione non mi viene battutta fin che campo :-)

Micio1970 ha detto...

Difficile dirlo ... facciamo fatica a prevedere cose più semplici e più a breve. Poi c'è la possibilità concreta in futuro di manipolazioni e selezioni genetiche che seppur un po' aberranti potrebbero influenzare questa previsione

Pimpe ha detto...

Gebre 2:03:59... alle olimpiadi col caldo 2:06.. tra 4/5 anni saremo sulle due ore... scenderci sotto ? meno di quanto si pensi..

Ale_1957 ha detto...

Per me è impossibile, ma dico "per me", impossibile anche arrivare sotto le 3h30m credo.
Quanto ai limiti umani, è un bel rebus; certo, con qualche "aiutino" poco lecito ma opportunmamente ben mascherato.... ma sarebbe una cosa troppo triste.
La grandezza (e la bellezza) dell'uomo stà nel riconoscere e accettare i propri limiti....

ugo ha detto...

Ma perchè invece di pensare di trovare un atleta che riesca a correre sotto le 2 h non pensiamo a trovare la formula che porti milioni di persone a correre la loro prima maratona, dei Case Report ce ne facciamo poco, i fenomeni sociali invece possono cambiare le regole del gioco e di milioni di persone che corrono potremmo dire che forse vivrebbero più in salute e con quella cultura magari non troverebbero neanche il tempo di giocare a tirarsi bombe!
Oggi,scusate, ma mi gira così e per tornare al Blog di Gian Carlo, non mi dispiacerebbe come obiettivo.

Mic ha detto...

Più che dire che gli alteti sotto le 2h06 si contano sulle dita di una mano, io direi che i record di Tergat e Gebre hanno dimostrato che c'è del margine da limare, fornendo la consapevolezza e stimoli giusti. Infatti bisogna tenere presente che il record di Tergat era stato praticamente eguagliato da Korir, arrivato qualche secondo dietro e poi Wangiru (+ o - si scrive cosi,...passatemela) ha corso in un tempo interessantissimo, in condizioni difficili e ha le possibilità di avvicinare e magari scendere oltre il tempo di Gebre. Insomma, credo che quando un atleta dimostra che "si può fare" è tutto il movimento a prendere fiducia. Per questo credo che il record in maratona verrà abbassato ancora: il 2h02 è vicino. Poi scendere sotto le 2 ore.... Fosse per me e i miei precedenti direi di no :-) , ma anche considerando i campioni, mi sembra un traguardo molto difficile.

Michele ha detto...

Troppe variabili,difficile fare una previsione. I record sono lì per essere battuti basta aspettare e vedremo, secondo me il 2030 è troppo vicino, nun gliela fanno

Mathias ha detto...

@Giancarlo: quindi tu sei contro il record perchè sennò ti costringono carico di tutte le tue primavere a far 2h55 per mantener la proporzione :-) ah ah
@Micio: manipolazioni..se ci fanno diventar tutti come Bolt non mi dispiacerebbe, almeno provo l'ebrezza di viaggiar per qualche secondo a 1'37"/km, scherzo..
@Pimpe: il primo ottimista. 4/5 anni chi offre meno
@Ale:anche tu pensi agli aiutini.. chissà dove sarà il limite tra il doping come lo intendiamo noi ed il doping genetico? L'uomo nato geneticamente modificato(perchè tra un pò ne nasceranno così) potrà un domani gareggiare con i normali o creeremo categorie a parte? Il fatto è che mentre un dopato si può pentire e tornar normale, il geneticamente modificato sarà per sempre impossibilitato a parificarsi agli altri. Inoltre si tratterà di persone non in mala fede, perché la scelta non è stata fatta da loro, ma a monte.. che orrore e che problemi etici.
@Ugo: centri la mission più importante. Ogni tanto sul blog faccio anche il predicatore..vorrei che tutti corressero, più in generale si muovessero, a partir dalle persone cui voglio bene.Pazienza se poi non sceglieranno la corsa, noi però dobbiam farci apostoli del nostro sport..mietere "vittime", certo un aiutino a livello istituzionale non sarebbe male. Il movimento come più volte detto è un optional. Forse è vero..un record sotto le 2h di per sè non invoglierebbe di per sè le persone a correre . Bisogna stimolarle sull'aspetto salutistico più che su quello agonistico.
@Mic: noto questa cosa, più i commentatori corrono forte e son vicini ai propri limiti, tu(anche se vedrai che l'allenatore ti toglierà qualcosa) come quell'atleta professionista che ha commentato l'originario articolo, più sale lo scetticismo e la consapevolezza dell'invalicabile.

Io? io son un'ottimista come il Pimpe.. mi accodo alla sua previsione. Di gebre ho letto una volta su Correre(o rw non ricordo) che corre senza ripetute..fa lunghe progressioni di ritmo..ecco tanto per dire come uno che non si allena secondo gli schemi tradizionali che siamo abituati ti fa 2h3'59..
Poi una strizzata d'occhio ad Ugo..se TUTTI corressero, rectius, se tutti potessero viver nel benessere occidentale e quindi pensar anche a far sport, io credo saremmo già sotto le 2h. In fondo l'umanità che si dedica alle performance sportive è una parte esigua, a fronte invece di una grande parte che muore di fame e che ha ben altri problemi.

Anonimo ha detto...

1) non me ne frega niente se milioni di persone non fanno maratone
2) gebre fa lunghe progressioni e fondi medi... OGGI! di ripetute ne ha fatte milioni in passato. fa anche moltissima palestra...
luciano er califfo.

R. Davide ha detto...

non sò se si scenderà mai entro il 2030..ma sono sicuro che ci andranno vicino a breve. Se la corsa continuerà ad avere molta importanza sarà un'atleta della fisionomia di Bolt(magari con un pò meno muscoli) e le caratteristiche di Gebre a riuscirci..pensate alle gambe lunghe di Bolt con la resistenza di Gebre..riuscirebbe a guadagnare quei 5'' a km in più? di uomini così ne nasce uno ma prima o poi un ibrido del genere verrà fuori..l'importante e che faccia corsa e non pallacanestro..

Francarun ha detto...

E chi lo sà, ogni tanto salta fuori un record mondiale ! A me fanno pure impressione, ma che corrino tutti senza aiutino ci credo poco !

albertozan ha detto...

Io sono ottimista come te e il Pimpe! Ma avete visto il giovane (21?)Wangiru a Pechino che tempo ha fatto con quel clima? Non sarà lui a scendere sotto le 2h, ma già si avvicinerà..e Bekele?..probabile ulteriore avvicinamento...per me crolla prima del 2030..!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Sotto le 2 ore é senza ombra di dubbio un risultato incredibile...ma io mi chiedo se sarà umanamente sopportabile. Era circa ottobre che in auto,alla radio ho sentito un dibattito su questa faccienda in cui il tema clou era proprio"la maratona sotto le 2 ore". C' era un medico sportivo,un' esperto di scarpe e di accessori per il running e altri personaggi ma...anche se non era esplicito si capiva che le allusioni ad aiuti di natura chimica più che delle evoluzione dei materiali erano scontate. Spero che questa ricerca al tempo migliore non porti gli atleti a scendere a compromessi pericolosi che alla fine non lasciano altro che un grande senso di vuoto.

giuseppe ha detto...

Se io a Roma scendessi sotto le 4 ore...beh...allora davvero tutto sarebbe possibile!!!! Ciao Mathias ;-)

Ezio ha detto...

mi hanno detto che stasera sei qui....ma ce l'hai il passaporto? ti faranno entrare?

uscuru ha detto...

ma davvero vuoi fare la 3 comini a NEPI?

La Polisportiva ha detto...

miglioreranno anche le scarpe e l'allenamento...
prima o dopo il 2030, ma ci si arriva.
Comunque non è poi così importante.

Massimo ha detto...

La preparasse Bekele adesso,farebbe il record;ma la maratona e' ancora roba per i ''pensionati'' dell' atletica !

Marco ha detto...

Io mi sbilancio e dico che sono CERTO che tale limite verra' superato e credo che il 2030 possa essere un periodo "ragionevole"...
E' dalla notte dei tempi che l'uomo supera i propri limiti (in tutti i campi, non solo quello sportivo), e' insito nel suo DNA.

Per quel che riguarda il discorso "maratona per tutti" io sarei piu' cauto nel senso che va bene dire piu' attivita' fisica per tutti (con gli ovvi benefici salutistici), mentre incentrare tutto sulla maratona mi sembra rischioso. Resta sempre una distanza che puo' "sfiancare per sempre" un amatore, che gli puo' togliere la gioia della crosa se affrontata nel modo sbagliato.
Insomma, sarei piu' graduale...