Pages

giovedì 19 novembre 2009

A passi di danza..Grazie Nico

Le parole che non ti ho detto l'altra sera, nel vedere i tuoi occhi felici mentre i contorni di una situazione imbarazzante si dissolvevano attorno a noi, le tengo qui ancora sulle labbra.."mi sto divertendo". Ele in quella sala da ballo ieri sera ad un certo punto mi son trovato contento.
Cercando di violentar la mia ritrosia ad iniziative del genere eccomi precipitato in.. un corso di salsa cubana. Merito tuo?
Non proprio..ma di quel "piccolo" mio fratello che ci ha coinvolto nell'impensabile ed inimmaginabile.
I passi di danza l'altra Domenica nel salotto, che lui ci ha impartito con tanta cura, alla fine han vinto la ferma resistenza. "Siam tanti..nessuno vi guarda"
Appena arrivati l'istinto è stato quello di un gatto che si approssima all'acqua. Avviciniamoci piano al salone il pensiero! Che dire quando un'occhiata fugace all'interno della palestra ha mostrato i danzanti dell'ora precedente. Mostruosi nelle loro evoluzioni. Gulp!
Già pregustavo figure di merda di fronte a quegli specchi immensi.
Ci si presenta, piacere piacere ed in un men che non si dica ballerino al centro e noi dietro ad imitarlo.Prima fase: riscaldamento! Passi di qua passi di là. Io cerco di seguirlo alla meno peggio. Non ho tempo e ritmo. Gli altri vanno a destra ed io a sinistra.
Il ballerino con la coda dell'occhio mi vede arrancare e fa il gesto ad una sua assistente che mi si avvicina ed inizia ad impartirmi rudimenti. I primi 5 minuti son stati terribili in effetti. Se questo è riscaldamento chissà il resto.
Poi la musica si è stoppata e per fortuna c'è stata un pò di chiarezza. Il ballerino ha fatto i gruppi. Gli zeri assoluti, me ed Ele da un lato. I bravini di qua, voi di là.
I passi base, la cucaracha, i rudimenti del ballo. Si insomma un bravo ragazzo ci ha preso in disparte e ci ha fatto vedere quei pochi essenziali movimenti. Poi ci ha uniti ed è iniziato il momento più bello. Quello che ci ha portato sino al termine dell'ora in cui non è esistito altro che la mia Ele, nel mentre provavamo incessantemente quei due passetti. Lì, in quel momento la felicità. Indotta. Con la coda dell'occhio lo vedevo di chi era il merito di tutto questo. Sornione Nicola sorrideva nel vederci provare a ballare. Ecco se un giorno ci vedrete far queste evoluzioni il merito è di mio fratello e di quel suo ostinarsi ad infrangere le barriere della mia timidezza.
Se non diventeremo mai bravi? Chissenefrega.. A pensarci su molte volte quel che ci frena non son le nostre capacità, ma il giudizio che gli altri hanno di noi. Ci tarpiamo le ali, perchè influenzati dalle doti altrui, sottostimandoci e perciò non facendo, talvolta così recludendo la nostra forza interiore. Occorre farla esplodere. Essere cattivi e tenaci.
La società ci inculca dei modelli di comportamento, di essere, che non son reali. Ci mette in competizione sfrenata persino sulle stronzate!! Falsamente direi. Il ben comportarsi, il ben ballare, me lo stabilisce chi? Siamo unici ed irripetibili questa è la verità! Occorre fregarsene di sto mondo e di quel che pensa di noi. Invidie, rancori, paragoni sfumano e si dissolvono in frivoli passi di danza.. Balliamoci su :-)

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Infatti io credo che il 95% del nostro essere è sempre circondato dal giudizio degli altri, appena usciamo di casa o siamo in presenza di situazioni diverse anche se si è espansivi abbiamo il codice di comportamento che ci gestisce..(non chè questo ci renda altri..perchè una persona è quel che è per ogni cosa che fà, anche con le sue barriere)..ma bisognerebbe capire che nessuno è bravo in tutto e nessuno è il campione assoluto..e quindi essere meno soggetti al giudizio di chiunque su qualunque cosa s decida di fare: corsa, danza, una discussione etc.. la nostra passione e senso di responsabilità e di critica dovrebbe essere il solo a guidarci.
R.Davide

Fatdaddy ha detto...

Sempre più cross training, Math!
In questo però non ti seguirò, io e le danza siamo come il diavolo e l'acqua santa, il vampiro ed una corona d'aglio, il risotto di mare ed un vino rosso corposo...
Però ti/vi ammiro e ti straimito nello sbatacchiarmi allegramente del giudizio altrui (non ti dico che corso inizierò a gennaio, se no inizi a ridere, ti viene un mezzo coccolone e mandiamo in vacca Firenze...).

Fra ha detto...

Condivido tutto ciè che dici sul fregarsene del giudizio altrui e di essere spensierati e divertirsi,sarà strano ma per me questo discorso vale per la corsa.Al mio paese sono uno dei pochissimi che si allena per strada,c'è gente che addirittura mi chiede se provo vergogna neanche stessi rubando!!!Apprezzo molto quello che dici,solo che il ballo e soprattutto quello cubano, non mi piace,non rientra davvero tra le cose che voglio fare...

the yogi ha detto...

massì, corsa, danza, uncinetto, jumping bunging... ogni mezzo è buono, l'importante è non prendersi troppo sul serio! io ballo come avessi un chewingum sotto la scarpa, machissenefrega... ^^

NICO ha detto...

Fare le cose insieme a Te, "fratellone", mi rende felice! Come quando andavamo in piscina da piccoli, come quando mi facevi fare gli allenamenti d'apnea clandestini a 6 anni...
Ti voglio Bene.
Nico

FabioG ha detto...

Math, hai ragione da vendere!
Chissenefrega del giudizio altrui. Io ho imparato ad amare la salsa per il senso di libertà che provo nel ballarla. E' energia, divertimento, allenamento, gioco, seduzione. Per me, quando qualche anno fa inizia timidamente come te, fu amore a prima vista. Non mi sono mai preoccupato del giudizio degli altri, sia allora che sembravo un scimpanzè celebroleso sia ora che sono un po' più bravino.

PS non concepisco gareggiare nel ballo proprio per l'idea che ne ho

FabioG ha detto...

...comunque i tipi del video me li bevo ;-)

Anonimo ha detto...

ero bravino con la lambada... ma non sopporto ballare per molti motivi filosofici e psicosessuali.
può essere utile per sbloccarsi psicofisicamente... fregarsene del giudizio altrui... a tal fine può essere utilissimo presentarsi al corso di magistrato in minigonna, parrucca bionda e trucco esagerato.
uh, uh, uh!
er califfo.

Irma ha detto...

Ciao! Ti ricordi di me? aspirante runner con tanta voglia di migliorare :)
Questa sera, seguendo sempre fedelmente la tabella "primi passi" trovata sul tuo blog, ho raggiunto l'obiettivo dei 30' di corsa senza soste! ^___^ Sono molto soddisfatta! :))
e ora vado a farmi una meritata doccia :)
buone corse
Irma

Daniele ha detto...

La prossima volta a cena a casa mia vi accoglierò con musica cubana adatta.. e poi sì che non vi sottrarrete! :-)

Lucky73 ha detto...

Come diceva Linette a Paula "è così che si fa!" :-))

insane ha detto...

Basta superare il primo momento,rotto il ghiaccio ci accorgiamo che non è poi così male...
Detto questo,se io ballo i latini,come minimo,mi arrestano...

Mathias ha detto...

@Davide: ciò in cui son bravo io magari non sei bravo tu e così via..ps: a livello di sport credo quello in cui avrei potuto dar il meglio fosse l'apnea (avevo 5'09" di apnea statica son ancora un vanto che mi faccio ogni tanto, anche se ora se ci provassi credo di fermarmi a 4')
@fat: ora dicci qual'è il corso incriminato
@fra:non ci credo dai, come si fa a dire provi vergogna per correre? si vergonassero loro
@yogi: secondo me stai dissimulando e te la cavi pure bene ballando!
@Nico: ti ricordi che volevo far attraccare il più lontano possibile per aver il fondale più alto ed andare a toccare l'ancora? :-)
@FabioG: Quindi sei un ballerino provetto ora.. quello che mi conforta è che è una capacità allenabile. Son molto più indietro delle scimpanzè ora
@califfo: valuterò la tua proposta di travestimento :-P
@Irma: ma che brava continua così..ora ti sei regalata mezz'ora è una conquista credimi, pensa non facevi duecento metri!! Attacca l'ora di corsa e metabolizzala. Questo il target per il benessere
@Daniele: ohi ohi ci aspetti al varco. facci allenare però!
@Insane: ma che è sta pudicizia suvvia..:-)

Fatdaddy ha detto...

Premessa: mio figlio sta facendo il corso di nuoto con due turni infrasettimanali. A gennaio uno dei due turni glielo facciamo fare di sabato, così è un po' più rilassato. Contestualmente mi hanno proposto l'opzione "Family": mentre il pupo fa le vasche, il genitore può fare un corso in contemporanea.
Per me c'era libero solo un corso di "spinning-aero-fitness-vattelapesca" in cui se ho capito bene dovrei essere l'unico rappresentante maschile!
Problemi zero, io ci vado! :)

Mathias ha detto...

ah ah o mio Dio Marce. Nell'ora di nuoto libero le vedo le sgallettate nella corsia affianco. Hanno una bici zavorrata e pedalano sott'acqua. detto questo deve esser una roba pesantissima!

Fatdaddy ha detto...

Sarò sgallettatissimo!
Ti saprò dire...