Pages

lunedì 16 giugno 2008

Morire a 22 anni. Correre in moto..

Magari potervi parlare della festa di ieri, o del medio di 20 km a 5'27". Invece son qui con una rabbia dentro e domande appese ad un perchè..un messaggio della mia ragazza, non il solito buongiorno, ma la triste notizia di un amico del fratello che ieri se n'è andato, veloce come la moto che stava guidando.
Il destino beffardo almeno ha salvato il fratello di Ele che ieri doveva esser su quella moto insieme ad Alessandro, questo il nome del ragazzo che non c'è più.. 22 anni, una moto da un giorno ritirata dalla concessionaria, l'ebrezza della velocità, poi.. il niente.
Tutte le morti angosciano, ma quando ti sfiorano così da vicino ti gelano il sangue. Questo ragazzo frequentava spesso casa della mia ragazza, io non ho mai avuto il piacere di conoscerlo personalmente, ne ora se faccio mente locale me lo ricorderei in viso..però le nostre esistenze, seppur per motivazioni diverse eran legate a quella casa. Basta questo.
Il mio giudizio sulla condotta dissennata di chi guida una moto a folle velocità non prende come riferimento Alessandro, ma si alza, diventa generale e si abbatte come una scure su tutti quei coglioni che in sella a dei bolidi si comportano come fossero dei piloti.
Ma vi rendete conto che vi ammazzate, e cosa ancor più grave ammazzate chi la vostra folle ebrezza di velocità non la condivide.. ma il signore non vi ha donato quel briciolo di istinto di sopravvivenza, quello che ai più pone un freno, mentre in voi probabilmente manca. Da cosa siete posseduti quando adrenalicamente vi buttate in un sorpasso in prossimità di una curva..
Se volete correre con la moto andate in pista, non mettete in pericolo le altre persone. Se volete graffiare la strada e provare adrenalina, mordete l'asfalto con la potenza della vostre gambe, basta un paio di scarpe da running e una corsa forsennata fino a che i polmoni ve lo permettano..
E' solo un umile consiglio, quello di provare le stesse ebrezze che provate a 270km/h a 20km/h (se preferite 3'/km), scusate se è poco

11 commenti:

Ele ha detto...

La vita è così imprevedibile...sentirsi un'ora prima e dopo poco sapere che quella persona non c'è più..che è volata, come la sabbia viene spazzata da un mulinello...Alessandro era un ragazzo giovane, e come tutti i ragazzi giovani aveva il sorriso sulle labbra...era sempre gentile, buono, amava la vita...
E' stata una maledetta sfortuna.. è come dire che il destino è segnato per ciascuno di noi..non correva..purtroppo la macchina con cui ha avuto l'incidente, non ha visto il suo arrivo per tempo.. e così su quel maledetto asfalto, che ogni anno miete vittime, sono morte due persone..un ragazzo di 22anni..e una madre..il mio pensiero va a loro..e non possono che scendermi le lacrime perchè la vita è veramente beffarda.
Ciao Ale :-X

Ele ha detto...

Ragazzi non correte quando siete sulla macchina o moto che sia..abbiate sempre prudenza!

GIAN CARLO ha detto...

Sto cercando di ricomprarmi la moto.
Quando nacque mia figlia l'ho tagliata e da allora(12 anni) giro solo con lo scooter.
Ho perso anche qualche amico, e la prudenza deve essere sempre il valore N. 1. Ma che scelte difficili.

Fatdaddy ha detto...

In questi casi ogni parola di commento sembra inopportuna, come ele penso al dolore dei genitori e resto attonito in silenzio.

Paolo fuori sede ha detto...

Credo che la voglia di velocità, il superare i propri limiti facciano parte più o meno in ognuno di noi.
Il giudizio però deve accompagnare sempre e certe "cazzate" bisogna evitarle.
Se uno ha voglia di provare l'ebrezza di andare a 270Km/h non deve andare in autostrada a filmarsi mentre sorpassa tutto e tutti e impenna in galleria (ricordate il video su youtube??), basta semplicemente affittarsi una pista, non costa molto e ci sono le vie di fuga oltre che le tute protettive e l'eventuale intervento dei sanitari.
Vai, ti diverti e sei garantito al meglio contro le cadute...
La vita è una, non sprechiamola in questi stupidi modi..

Pimpe ha detto...

..io non ho una moto.. penso che pero' le motivazioni che si hanno quando si spinge al max siano le stesse nostre quando corriamo..
purtroppo gli esiti in caso d'incidente sono molto diversi..
sono cose tristi...!
pimpe

Ele ha detto...

Scusate...vi chiedo una cosa..non parlate di Ale come se fosse uno senza criterio...chi lo conosceva sa benissimo quanto fosse un ragazzo prudente e serio...purtroppo il caso ha voluto che la sua vita si spezzasse prima...la macchina gli ha tagliato la strada..e sono morte due persone..fare commenti ora non ha senso..ci sono dei famigliari che piangono

Monica ha detto...

un abbraccio a voi ragazzi!

Paolo ha detto...

Chiedo scusa Ele..non parlavo di Ale ma mi riferivo a quanto diceva Mathias nel post riguardo alla voglia di "tirare"..
Massimo rispetto per la famiglia.

Ele ha detto...

Non ti preoccupare paolo, mi son accorta che non intendevi riferirti ad Ale..sono stata impulsiva..sono d'accordo con te sull'uso delle piste..
baci

Master Runners ha detto...

In questi casi penso sempre al destino.
Una preghiera per loro.