Pages

giovedì 5 giugno 2008

Imparare a correre è un dono

Sei forse capitato qui per caso. Non lo sai, ma era proprio te che stavo cercando. Se da Google ti sei imbatutto in questo post è perchè hai digitato le parole giuste.
Poche semplici considerazioni che possano fungere da incentivo o, per dirla in inglese che fa più figo, che si inseriscano nel filone dell'inspiration running.
Fatti un regalo: impara a correre.
Imparare a correre è un dono, forse il più grande che puoi fare al tuo corpo.
Pensa ad un'ora, di per sè sessanta insignificanti giri di lancetta, ma che potresti colorare di passione: quando, dove, come, con chi vuoi.
Aver questa autonomia nella corsa ti può portare lontano, ti farebbe guardare la natura e il mondo circorstante in modo diverso.
Un esempio: sei al mare, una collina si erge dietro la spiaggia. In un sedentario la collina non susciterebbe alcuna domanda, ma in te, che hai saputo farti il dono, l'interrogativo assumerebbe questa forma "In quanto tempo?" Il gusto della sfida è insito nel runner. La collina, con un paio di buone scarpe, può essere corsa fino alla vetta, quando la fidanzata/moglie saranno magari a casa a farsi la doccia.
Altro esempio: Se siete con gli amici e chiedete un'informazione ad un passante per raggiungere un paese, non saranno 10 km e 5 minuti di macchina(lo sarà forse per gli amici), ma in voi la conversione mentale da runner vi susciterà un pensiero nascosto 50minuti a 5'/km, si può fare
Ciò che è impossibile/fuori di testa per i più, diventa per te, runner, una cosa naturale. Il mio perciò è un invito ad andare oltre i movimenti quotidiani e pigri e ad apprezzare le potenzialità del tuo corpo prima che esso sfiorisca. Siam su questa terra per un periodo breve, forse correremo un giorno sopra le stelle, ma vogliamo aspettare fino ad allora per provarci?Se hai capito perciò corri, ma fallo adesso!..e passaparola. Scrivilo sui muri, sul web, dove vuoi, soprattutto però trasmetti la passione di muoversi a chi ti circonda, con l'esempio delle tue corse perdifiato!!
Mathias
-
Gli articoli più interessanti della sezione Iniziare a Correre
Iniziare a correre. Perchè e Come
Dimagrire camminando ..prima di iniziare a correre
Imparare a correre è un dono
Differenza tra running e jogging
Mia testimonianianza: corro da due anni e non smetto..il mio esempio
Mia testimonianza: la corsa è contagiosa. Il contagio ad amici e parenti
Tabelle di allenamento per iniziare a correre e per migliorare: da 0 a 30 minuti e distanze superiori ai 5km

13 commenti:

Pimpe ha detto...

.... la differenza tra l'essere e l'apparire .....!
bella li', Math.
P.s. proprio ieri ho mandato ad un mio amico e ad un'amica il programma per ricominciare a correre da zero..!
ciao
PIMPE

Ezio ha detto...

VORREI INIZIARE A CORRERE...DA DOVE INIZIO?

Fatdaddy ha detto...

Capitato qui per caso, no, visto che ci sono arrivato apposta da Runningforum e...ben felice di esserci arrivato!
Parole sante che condivido in toto (in attesa di riuscire a condividere anche i tuoi risultati)!

Alessandro ha detto...

Azzz...Mathias, sei un poeta, mi hai dato la scossa per non rinunciare alla mia corsa di stasera!!!
Hai espresso esattamente ciò che mi passa per la testa, le distanze non si misurano in Km ma in minuti...di corsa!

Nikka ha detto...

stasera quel "corri, ma fallo adesso" mi ci voleva...stavo per rimandare a domattina...e invece sai che...ESCO ORA! ;)
CIAOOO!!!!!

Nikka :)

Daniele ha detto...

Sono un neofita... non ho mai corso... dici che riesco partendo da zero a fare la maratona di New York? :-)

runners per caso ha detto...

daniele
forza che ce la farai, ho cominciato a correre e senza alcun specifico allenamento e tabella ho chiuso solo pochi mesi dopo la maratona di firenze e da li..non mi sono piu' fermata, 4 anni e 34 fra maratone e ultra ..
purtroppo sono ferma ai box da quasi un anno ma prima o poi ricomincio
il mondo del podismo e dell'atletica lo vivo cmq regalando emozioni con la mia macchinetta fotografica (oddio ce provo!)
ciao a tutti

Mathias ha detto...

@Ezio e Dani: per voi neofiti un minuto di corsa alternato ad uno di passo. E forse che forse un giorno diventerete maratoneti. :-) Scherzo..siete tra gli esempi più trascinanti del web.
@utente di google che leggi: vai sul blog di Daniele e leggi la sua storia sulla maratona di New York. Be careful però, potrebbe venire voglia di imitarlo

GIAN CARLO ha detto...

Peccato se ti leggevo prima stasera invece di 9km a 4,46 ne facevo almeno 15.

unpodimondo ha detto...

Complimenti per il bellissimo post! Sono appena tornato da una corsa collinare in notturna e ho letto il tuo post! Parole sante!

Credo che sia la risposta perfetta da dire a quei sedentari che, quando ti vedono stravolto dopo una corsa, ti domandano sempre: "ma chi te lo fa fare?"

Simone ha detto...

Mi hai fatto venire in mente le prime sensazioni, quando riiniziai a correre e misi su, in qualche mese, le gambe per fare 15-20km in giro per le colline. Avevo la netta sensazione di avere anche parte della bellezza del ciclismo, che ti permette fisicamente di spostarti molto.
Da allora oltre a qualche allenamento specifico per migliorare questo o quell'aspetto, non manco mai di fare dei giri di puro "intrattenimento" e scoperta!
Con il solo gusto di sapere che riesco a portarmi in giro da solo, godendo il panoarama e la fatica che inevitabilmente fa parte del gioco.

giampiero ha detto...

Bellissimo racconto, hai spiegato perfettamente quello che proviamo noi runner ,leggilo con la u,quando ci lanciamo in sfide.
Io penso che tanti non hanno questo coraggio perchè hanno paura che la moglie/fidanzata, in certi casi anche la certezza, la doccia non se la faccia da sola!!
Io aspetto sempre che mia moglie esca dalla doccia e poi vado a correre..un pò più leggero ..in testa!!!
Ehehehe..scherzo ovviamente , non prendetemi alla lettera !!

RafCos ha detto...

Io ho cominciato col programma da 0 a 10 km in 6 settimane! Mi sembra impossibile...
Per chiudere in bellezza "La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio" Aldo Rock