Pages

domenica 15 giugno 2008

I benefici del Nordic Walking, un nuovo sport. L'ho provato anche io..

Non sono stato il primo (vero Marione?), ne certo l'ultimo runner, a cui capiterà di imbattersi in questa nuova disciplina.
Da qualche settimana in casa nostra hanno trovato spazio due bastoncini da Nordic Walking. Li han presi i miei, per potere accompagnare le loro passeggiate ad un movimento diverso e più vario.
Finalmente li ho provati e devo fugare innanzitutto un dubbio che sorge nei più: il Nordic Walking è uno sport!
La perplessità di veder un tipo camminare con queste bacchette si dissipa quando dall'osservazione si passa alla pratica. Ne sono rimasto piacevolmente colpito!La camminata col bastoncino coinvolge la gran parte dei muscoli del corpo, è un movimento tutt'altro che banale. L'appoggio dei bastoni permette alla schiena di star sempre diritta, e questo già è "innaturale". Quando camminiamo normalmente infatti tendiamo sempre un pò ad afflosciarci, mentre ciò non può succedere nel Nordic Walking: é una piacevole costrizione quella di aver la schiena eretta e addominali in tiro.
Poi c'è la fase di spinta che ci si da con le braccia, che oscillano seguendo il movimento naturale e che, quando sono portate all'indietro, per effetto del bastone puntato, ci proiettano in avanti, in una trazione continua.
Ad un certo punto, quando si è preso l'automatismo, sembra di stare pagaiando o nuotando.
L'ho provato su un circuito breve di 4,5 km, un'oretta di cimento. Devo dire che a fine seduta, e nelle ore successive, si sente l'indolenzimento in fasce muscolari che solitamente non vengono chiamate in causa mentre si corre o cammina.
Mi sono divertito, l'ho trovato un modo alternativo di percorrere le strade a me abituali. Non è escluso che lo possa usare come cross training ogni tanto.
Da noi ancora non è uno sport diffuso. C'è la remora che sia un'americanata, una di quelle mode imposte, che magari si vedono ogni tanto passare nei servizi demenziali che monta Studio aperto (my opinion Studio aperto non è un tg!)
Se invece si considera che l'han inventato gli sciatori di fondo finlandesi, come allenamento estivo per sopperire alla mancanza della neve, bè forse la prospettiva cambierebbe.. e il denigramento beffardo di quei due ragazzetti in macchina che passavano sulla strada vicinale, mentre transitavo con i bastoncini, non avrebbe mai avuto luogo. Non me la sono presa certo con loro, come si fa a sentirsi in imbarazzo nei confronti di individui che probabilmente, nel corso della loro esistenza, han percorso per sport meno strada di quella che sostengo io in un giorno di allenamento. Scusate la boria del maratoneta e da oggi nordic walker eh eh

ps: vi lascio con un video di youtube, in cui si spiega la tecnica del Nordic Walking

ed un link ad un sito utile, Nordicwalking.it

PS: Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti al feed reader di questo runningblog 

5 commenti:

Simone ha detto...

Ciao Mathias, grazie e tante per la donazione, spero proprio di fare una bella maratona e di raggiungere la quota per la raccolta per Charity!

ps:mi ero sempre dimenticato di metterti fra i link, finalmente mi sono ricordato, sorry per il ritardo!!!

Fatdaddy ha detto...

In effetti potrebbe essere un'interessante opportunità di cross training; tra l'altro dalle mie parti (Verona) è abbastanza diffuso (specie sui monti della Lessinia).
Mumble, mumble, mi hai dato un'idea...
Grazie! ;)

GIAN CARLO ha detto...

Sperimentare sempre è fondamentale.
Penso che prima di provare con i bastoncini del Nordic Walking, proverò a cimentarmi con gli Ski-roll in città e con le ciaspole sulla neve.

albertozan ha detto...

molto interessante Mathias..anche il video...anche per la corsa in montagna penso possano essere utili..ciao

levantig ha detto...

Ciao a tutti, se siete interessati a praticare il Nordic Walking in Sardegna, troverete tante informazioni utili nel sito www.nordicwalkingsardegna.com