Pages

lunedì 8 dicembre 2008

Io le scarpe le compro online:Nimbus 9 amor senza fine atto 3°


Amor senza fine, il mio rapporto con l'Asics Nimbus 9 si protrae e si protrarrà per molto tempo ancora. Nei negozi sono scomparse, anche il negozio di riferimento online  koala sport non le ha più in listino..
Che fare? Ora che ho finito il secondo paio al limitare dei 1000km e necessitato al cambio, fiondarsi su una scarpa nuova? No! 
Così qualche settimana fa è partita la caccia che ha interessato tutto il globo terracqueo. Ovunque esse fossero dovevano essere mie.. sono finito in un outlet americano: Sierratrading. Misura collaudata, colore nuovo che qui non ho mai visto, guardatele sotto che belle, NERE..prezzo da stropicciarsi gli occhi, una 60na d'euro spese di spedizione incluse! Si consideri che alla loro uscita le avevo pagate 160 euro! Che vuoi fare.. Ma compraimone due paia!!
Nell'ultimo numero di Correre dell'amico blogtrotter Orlando se ne parlava. Uno dei modi di risparmiare è continuare a replicare l'acquisto di una scarpa con il quale ci si è trovati bene.
La corsa costa amici, le scarpe sono un salasso. I negozi se notate sono una vetrina per gli ultimi modelli, dopo qualche mese spariscono dagli scaffali per lasciar spazio ad ulteriori nuovi modelli. Il prezzo su certe marche è standard, oltre le cento euro. Non si scappa. 
Ma io dico "Se io mi trovo divinamente con una scarpa e ho corso oltre 2000km senza un risentimento muscolare che uno, qual può essere la ragione che mi spinga a far nuovi esperimenti. Nessuna. Fino a che sarò  anacrostico io persevererò con questa scarpa, con la consapevolezza di aver risparmiato un bel pò di euro nel lungo periodo.
Se tornerò nel negozio dove sono esposti gli ultimi modelli? Sarà solo quando mi sposerò con un'altra scarpa..
Lascio ora la parola alla strada, che domani in occasione della definitiva levata dei punti, tornerò a calpestare con entusiasmo, a bordo delle mie american black Nimbus..

24 commenti:

Danirunner ha detto...

Auguri per domani e come dice il detto ((( non lasciare mai la strada vecchia per quella nuova, perchè sai quello che lasci ma non sai quello che trovi!!!))))

Paolino73 ha detto...

Anche io recentemente ho comprato le scarpe nuove su internet.Mi sono affidato ad Ebay e sono riuscito a portarmi a casa un paio di Saucony Triumph 5 dalgli USA a 70€ spedite contro i 170€ di listino qui in Italia

Lucky73 ha detto...

Anche io sto usando le Nimbus IX color oro! Sono sicuramente delle scarpe eccezionali. Io le uso per allenarmi e per gare superiori alle mezze. Da dire però che per me sono diventate troppo pesanti sia per il peso che per l'andatura. Sotto i 4.30 al km sembrano dei mattoni, appena metto le Skylon è un'altra cosa.
Usandole però come scarpe d'allenamento sono fantastiche e ti preservano le gambe. Quest'estate in America a San Francisco le ho pagate 56 euro circa (il cambio, allora, era super favorevole 1,57 circa contro l'1.28 di oggi).

Michele ha detto...

Anche io ho comprato on line in america, la brutta sorpresa è stata la tassa doganale da pagare e così il risparmio è andato in fumo. Concordo in pieno sul caro scarpe con la scusa che siamo pronti a tutto per la ns passione ci mungono
auguri per la ripresa, vedrai che spacchi !!!

GIAN CARLO ha detto...

Infatti come dice Mick comprando dagli states la tassa doganale è mostruosa, dalla Gran Bretagna no.
Cmq hai fatto bene, anche se nella considerazione iniziale non puoi dimenticare che se uno miglioratanto e porta il suo lento(esempio) da 6 a 5 al km potrebbe dover cambiare scarpa

Mathias ha detto...

bè è vero..migliorando così tanto potrei aver bisogno di una nuova scarpa. Però da qui a scender di 1'/km ci stan più di due paia di nimbus di mezzo( se mai ci arriverò).. vediamo vorrei tanto che giancarlo avesse ragione e aver da che maledirmi per questo incauto acquisto! :-P

Mic ha detto...

Buona scelta; anch'io prendo sempre modelli dell'anno prima, se posso. Tranne rare eccezioni. Non sono d'accordo solo sul passaggio, in cui dici che la corsa costa: tutti gli sport costano e sicuramente la corsa è un'attività tra le + economiche. In un anno puoi fare fuori 2, o magari anche 5 paia di scarpe, ma con un minimo di attenzione trovi scarpe a 60-80 euri e la cosa è sostenibilissima! io in genere so quante scarpe posso fare fuori e appena trovo un'occasione le prendo, le tengo in armadio, che tanto poi verranno buone. Eppoi l'acquisto di scarpe nuove lo trovo gratificante come poche altre cose!!

R. Davide ha detto...

hihi...ne avrei preso anche 3 paia! hai fatto troppo bene!

Furio ha detto...

Ti ritroverai lo sdoganamento, ma avrai comunque fatto un buonissimo affare.

Bacchini Fabio ha detto...

Dopo due paia di Nimbus 9...sono passato alle Nimbus 10...Sono un cuscino per i piedi...si stà troppo bene!!!

La Polisportiva ha detto...

Parole sante...
Interessante l'acquisto on line, proverò.
Comunque, per quanto costino le scarpe, la corsa è (per ns. fortuna) uno degli sport a costo più basso

ugo ha detto...

Math sono perfettamente d'accordo con te di non cambiare la via vecchia per quella nuova ma non trascurare il fatto che le gomme delle nostre scarpe continuano i processi di polimerizzazione e che la scarpa che compri oggi e che indosserai,tra un anno non sarà più la stessa pur non avendola mai usata.
Per quanto riguarda poi la capacità di non incorrere in infortuni, le scarpe hanno sicuramente un ruolo ma anche la tua giovane età,la tua predisposizione a non farne ed i carichi sostenuti negli anni.
Non darei quindi solo merito alle scarpe.Ti aspetto per la pizza e per un po' di chiacchiere ma quando sarebbe???

Ale_1957 ha detto...

In effetti concordo con Ugo: la gomma delle scarpe si altera non solo con l'uso ma anche con il tempo per cui non sò se sia utile acquistare scarpe che magari hanno già un anno di vita pur essendo nuove e usarle tra un anno. Però (te lo dico da padre di famiglia) se si può risparmiare, a costo di rimetterci qualche secondo/Km è senz'altro una buona scelta.
Se migliorerai (e lo farai certamente) avrai bisogno di un altro modello magari più leggero e veloce. Ciao e auguri per una pronta ripresa al 100%.

Mathias ha detto...

polimerizzazione questa sconosciuta.. mi avete fatto notare una cosa che non conoscevo. Comunque rimane il fatto che qualche euro risparmiato mi fa comodo, quindi rimango nell'ottica di pensiero espressa dall'amico Ale qua sopra.
@ugo: sulla pizza ti scrivo in privato, che magari se ti rispondo qui capita che non ci ripassi più su questo post a leggere
@mic: sui costi della corsa, sicuramente la corsa fine a se stessa è lo sport più economico che esista, però in essa vanno annoverati anche i costi di partecipazione alle gare, i trasferimenti in macchina ecc. e dico una cosa: la corsa, sotto questo punto di vista costa più in Sardegna che altrove. Qui le gare sono a centinaia di km di distanza, ogni volta per spostarci sborsiamo un bel pò di euro di benzina

Massimo ha detto...

Le scarpe tenute '' ferme''sono come le gomme delle auto,perdono le loro caratteristiche iniziali.
Poi,riguardo le scarpe,non bisognerebbe mai fossilizzarsi sulle stesse:farle ruotare...,in modo che non si creino sollecitazioni ripetitive sempre negli stessi gruppi osteo-muscolari con le annesse articolazioni.

ugo ha detto...

@Massimo: esempio.....calzante direi!
Il fatto è che fino a 30 anni o anche 40 di traumi si sente parlare senza sentirsi a sua volta coinvolti e cosa normale ma quando cominci a fare 2500/4000 km l'anno e sono quasi 30 anni che li fai subentrano 2 possibilità: la rottamazione o il famoso " a pensarci prima".
@Mathias il tuo blog è uno dei pochi che leggo spesso,anche se non commento ti seguo con piacere!!!

Mathias ha detto...

@massi: son conscio dell'importanza di dar un appoggio diverso al piede ogni tanto, in quest'ottica già faccio girar due paia di scarpe, a2/a3.
@ugo: fa piacere che leggi..allora sulla pizza ti ho scritto in email, lo dico anche qui, che a partire dal 9 gennaio il finesettimana ogni 15 giorni sarò lì..quindi chi volesse aggregarsi...
Io son da rottamare già ora, gli infortuni mi spaventano, sarà anche per il mio difetto alla gamba, che penso sempre possa un giorno presentarmi il conto. Cerco di far tesoro di tutto quanto leggo in giro sui blog amici e di apprender le cose buone. La tua telefonata dell'altro giorno dove mi parlavi di elasticità e di falcata, di differenze di cm ecc mi ha fatto venire in mente una cosa ed un'idea, ma ne parlo tra qualche giorno sul blog..

Sarah Burgarella ha detto...

Ciao Mathias, breve off topic, ti ho risposto alle domande su Presezzo nel post amarcord, bye by Sarah

albertozan ha detto...

Mathias tu con le nimbus..io con le cumulus..stesso rapporto stupendo!!...e anch'io doppio acquisto su Ebay USA...;-)

Anonimo ha detto...

SCARPE???.....MA PERCHè???..IO CORRO CON LE INFRADITO I LUNGHI LENTI E GLI ZOCCOLI DI LEGNO PER LE RIPETUTE....SPAGO

Mathias ha detto...

ah ah...scommetto che è franchino che ti ha consigliato quel tipo di scarpa spaghetto, non vuole che lo superi..

Marco ha detto...

MAthias io ti do' ragione al 100%: dopo l'esperienza con le Vomero ho deciso di tornare alle Pegasus tutta la vita.
Vero il discorso di avere delle scarpe ferme da tanto tempo: si possono deteriorare prima ancora dell'uso solo per l'indurimento della gomma e quant'altro.
Pero' penso che scarpe vecchie di un anno si possano ancora "tollerare". Certo se fra 3-4 anni vorro' ancora QUEL modello forse sbagliero'...
Direi che l'alternativa puo' essere quella di mantenere il modello e semplicemente passare alla generazione successiva. Cosa ne dici?

Gianluca Rigon ha detto...

Bravo Mathias, saggio e previdente.....non come me che quando si tratta di scarpe da corsa impazzisco e mi lascio infinocchiare dai nuovi modelli !!!

Rocha ha detto...

Anch'io sto usando un paio di Nimbus 9 identiche quelle della foto che hai pubblicato, le ho acquistate negli Usa risparmiando almeno il 50% rispetto ai prezzi "italiani" :-)