Pages

mercoledì 10 dicembre 2008

Oh tu che faresti muover anche gli alberi..ritorni a correre

Oh tu uomo che per quanta passione ti arde faresti correre anche gli alberi, per qual ragione te ne stavi tutto tristo su di un cippo a rimirar il mare in questi giorni. Basta contemplare i gabbiani, l'orizzonte è calmo, il sole splende di nuovo, rimonta in sella alla strada e lasciati condurre da lei.
Sorridevi oggi affacciandoti all'uscio di casa, la tua corsa bambina che sembravi aver smarrito è venuta a ritrovarti. 14 giorni lontano da lei non lo eri mai stato..ma mi han riferito che appena l'hai rincontrata il discorso tra te e lei è come non si fosse mai interrotto. Sei scivolato via lento in sua compagnia. I raccoglitori di olive ti han visto galleggiare per le fredde campagne algheresi. Le tue membra prudevano, venivano lavate dal sangue, che spazzava le tossine d'inattività del quale si erano immondate. Estasi.
Dietro un lipidico e 10km di corsa hai celato a malapena quello che le etichette e le tabelle non dicono: ma quanta felicità al km hai prodotto oggi? E quanta ne produci ogni giorno che ti fai rapire dai tuoi gesti così istintivi. Tu non sai tacer, un giorno ti scopriranno. Se spifferi ai 4venti questo segreto, la strada or così deserta un giorno si riempirà di chi come te vuol provare la gioia che tu cavalchi..  
Coscienza mia così tu mi parlavi oggi, forse dovrei esser più discreto hai ragione, ma non so trattenermi. Lasciami correre e poi scriver che l'ho fatto, il resto lo lascio all'intuizione di chi riesca a comprendere che non son pazzo e voglia, casomai un giorno, capirne il perchè..

13 commenti:

Fatdaddy ha detto...

Ma come siamo aulici!!!
Strabentornato tra i dreaming runners! ;D

Daniele ha detto...

Sei completamente pazzo! :-)

Anonimo ha detto...

CIAO MATHIAS COME VA? IO BENE CON QUESTO TEMPO NON RIESCO A CORRERE SEMPRE E TU QUANDO RIPRENDI..
VORREI CHIEDERTI QUESTO NEGLI ULTIMI GIORNI CORRENDO AVVERTO DEI DOLORI ALLE DITA DEI PIEDI QUANDO APPOGGIO IL PIEDE E POSSIBILE CHE SIA IL TEMPO DI CAMBIARE LE SCARPE?
FAMMI SAPER CIAO PAOLO

Marco ha detto...

Ok lo spirito e' giusto!!!!
;-)

Mic ha detto...

Ehilà! Bentornato, capisco il tuo entusiasmo, ma tranquillo che 14 giorni di stacco non possono che farti bene. Io sono a riposo per scelta, per ricaricare le pile, ritrovare la giusta motivazione e guarda caso anche la mia sosta prevede 14 giorni. Salvo maltempo venerdì ;-) Bene, adesso rimbocchiamoci le maniche, definiamo nuovi obiettivi eppoi via a mettere fieno in cascina.

Mathias ha detto...

@Paolo: ho ripreso ieri.. non è che forse son troppo corte le scarpe? di solito il piede in corsa tende a gonfiarsi e quindi bisogna sempre prender un numero abbastanza largo rispetto alle proprie consuetudini. Altro non saprei, qui passano amici che ne san più di me magari un consiglio loro ce l'hanno. Che scarpa e che misura porti?
@daniele: si oramai son irrecuperabile, fortuna eleonora mi legge poco..
@fat&marco:son tornato e son lì a sgomitar con voi
@mic:è vero staccare fa bene specie se si è un pò stressati dagli allenamenti, non è il mio caso al momento, ma in futuro ci penserò.Tu sei molto più avanti e inserisci già questi stacchi terapeutici..ehi ti avevo mandato una mail qualche tempo fa, dopo la maratona, volevo capire che ti era successo, l'avevi ricevuta? coraggio che nel 2009 ritorni più agguerrito che mai e spazzi via tutti i tuoi muri!

Mic ha detto...

sì che l'avevo ricevuta; mi ha fatto piacere ed ero convinto anche di averti risposto, guarda un pò... Cmq te l'ho inoltrata giusto adesso. Sono d'accordissimo con te per il 2009, eppoi proprio adesso è il periodo giusto per porsi qualche obiettivo, anche a grandi linee per la prossima stagione, in modo da avere gli stimoli per allenarsi in questo periodo, che fra freddo e buio non è dei + semplici. Continuo a seguire il tuo blog, in attesa di conoscere i tuoi prossimi traguardi. Che tanto di muri, ne troviamo finchè se ne vuole, no?! CIAO

Anonimo ha detto...

Si sente che sei tornato, secondo me ti sei pure limitato nel post..avresti scritto anche di più sulle sensazioni..
X Paolo: io alle dita no, ma sotto il piede in prossimità dell'alluce si..può essere un pò di freddo al piede..ma è solo una mia supposizione. In ogni caso bisogna valutare che come qualsiasi cosa le scarpe cambiano struttura col freddo..o meglio, si restringono i diversi materiali e si comportano in maniera diversa tra loro rispetto al caldo..magari non lo notiamo ma subiscono leggere deformazioni... Forse stò filosofando troppo..ciao

R.Davide

uscuru ha detto...

io mi ci ritrovo bel testo mathh!!!
rende l'idea.

Master Runners ha detto...

Grandi parole Mathias, bentornato per strada!

Rocha ha detto...

Bentornato !

Furio ha detto...

Ben tornato Math, ora inforca le scarpette nuove e via!

runners per caso ha detto...

bellissimo questo ti cito coem sempre nei racconti di corsa da e posso vero?

ciao Mathias

un abbraccio