Pages

venerdì 10 luglio 2009

Metti una sera in pista con i blogtrotters tra 400 e 100.Una promessa futura scarpa: asics nimbus 11

Ma così non mi divertivo da un sacco..correre insieme è bello, farlo in pista ancora di più.. con gli amici blogtrotters Davide e Paoletto è un ulteriore valore aggiunto. Perchè ci conosciam da un sacco e viviamo l'allenamento dell'altro con partecipazione. Io poi quello di Paolo ancora di più, dal momento che gli sto facendo seguir il programma di Ugo sotto la mia supervisione (ma stai tranquillo Paolè che il dottore si informa delle tue performance ed evoluzioni :-) ) ed inizio a metter in pratica le mie conoscenze mediante suggerimenti..

La giornata è iniziata al negozio di Antonio Chessa, quello Sportissimo, attaccato allo Stadio che per chi è di Sassari è un must..mi ha fatto l'analisi della mia corsa, con una ripresa del mio appoggio.Fighissimo!
A parte il mio difetto si vede benissimo che sono neutro e così ho scoperto quel che in fondo già sapevo.. Le Asics Nimbus 11, scarpa top nella categoria A3, saranno le degne sostitute delle Nimbus 9, una volta che giungeranno al termine della loro esistenza. Continuità nella scarpa e..
nei tempi in pista. Uscito dal negozio, mi son infilato allo stadio dove già giravano i miei amici.
Io avevo i 12x400(rec2' in souplesse), che temevo tanto..che non avevo finito la volta precedente sulla banchina del porto.
Il giro di pista il mio garmin non lo digerisce(sballa paurosamente), inutile configurare altri parametri perciò se non, a caratteri cubitali, il tempo. Sono tornato old style..ai vecchi tempi presi manualmente, con i tempi di recupero rispettati grossolanamente. Partivo nei 2' ma non mi uccidevo se segnava 1'58 o 2'03.
Ho comunque realizzato una seduta regolare con tempi di questa fatta (1'40 - 1'36 - 1'35 - 1'37 - 1'37 - 1'37 - 1'37 - 1'40 - 1'41 - 1'38 - 1'40 - 1'37). La media di 1'38' e i 4'03"/km mi danno ottime sensazioni. La presenza degli amici in pista e di altri corridori mi spingeva ad aver continui riferimenti. Difficile mollare.. certo qualche cedimentino c'è stato, a cavallo dell'8°/9° ad esempio, ma contenuto..ed assolutamente non influenzato da ansie di tempo. Correvo e basta. Mi sentivo elastico e forte in mezzo ai forti, che certo a 4'/km si stavan riscaldando.. (che ridere quando ho sentito dire ad un gruppetto "ora uno piano uno veloce. Iniziamo con il lento". Iniziavamo in quel punto il giro in contemporanea. Dentro di me pensavo di sverniciarli ed invece la mia ripetuta è stata fatta.. dietro di loro che si stavan riscaldando!! Stimolante...)
Poi vedo ora che la prima è stata fatta con timidezza(1'40), forse per aver un pò di confidenza iniziale con la pista ed i tanti podisti (ma quaaanti). Un signore poi, a noi blogtrotters, ci ha pure cazziato perchè appena arrivati correvam il riscaldamento affiancati e ci ha subito dettato la legge della pista.. "in fila indiana, è già la seconda volta ve lo dico" Temevo ci sbattesse fuori seduta stante!!
Ho assistito ai 10x200 sofferti di Paolo. L'ho ammonito ai primi quando mi ha comunicato la percorrenza..non può fare i tempi che faccio io sui 200 con il suo motore! Spingi Paole..ed infatti poi è sceso sin ai 34". Bravo il ragazzo.
Anche Davide si è accodato a Paolo nei 200, pure lui ha avuto difficoltà nel trovar la giusta modalità di esecuzione. Tempi alti rispetto alle sue potenzialità poi ha tirato fuori un 30" all'ultima. Cazz! Ecco che si intuisce la sua classe superiore..quella che poi mi ha accompagnato nel mio ultimo disperato 400. Gli ho chiesto di tirarmi affinchè poi potessi prender la sua scia. Ho chiuso in progressione sprintando nel rettilineo finale superando una ignara podista che nulla chiedeva se non di esser sverniciata dal.. velocista dei poveri.
Si! Siccome ci sentiam velocisti a fine seduta e che credete che abbiam fatto.. signore e signori.. un cento. Cento centoo..cantava il pubblico di Iva Zanicchi in Ok il Prezzo è giusto. Avevo in mente sta stupida canzoncina mentre camminavamo verso la zona di partenza. Sfida a 3.. Usain Bolt, flash..lo stadio si fa silente.. Puff esco dalla fase onirica di trance e son catapultato lì con i miei due amici a scegliere la corsia. Io i cento in vita mia, mai li ho provati.. era la prova che correvan i miei compagni alle medie quando educazione fisica non potevo farla.
Ma ora son un runner, di quelli" seri e conosciuti" per di più, non ci si può tirar indietro. Il cento è divertente..manco te ne accorgi di stare a farlo che è già finito! Penso a quel discorso del Califfo in macchina, sulla modalità di esecuzione dei passi in questo scatto, ma è teoria. La pratica, nel primo cento di mia vita, mi fa partire senza blocchi, così al 3..2..1.. via di Davide. Li vedo schizzare in avanti, mi danno parecchi metri, ma non una enormità. Cerco di muover veloci le gambe, mi sembra quasi di non andare, goffo sotto lo sguardo divertito della tribuna e..stoop..stoppo un'eternità dopo la linea. Mistero sul quanto abbia fatto..qui a casa poi proietto tutto su google earth dove vedo la linea d'arrivo e..non ci credo quasi, 17".. I miei amici fanno 2" meglio. Usain sei avvisato, hai nuovi sfidanti!!

12 commenti:

Ribichesu Davide ha detto...

Praticamente ho rivissuto la serata di ieri sera..quello che mi vien in mente ripensandoci: ma come cavolo fà Bolt a fare 19 e 30????..questa è la terza volta che mi alleno in pista però in questo modo è la prima (la primissima volta era stata con voi quel giorno d'inverno)..ho annotato qualche sensazione in un quaderno ..spero di scrivere più avanti qualcosa.
Mathias, ti ho visto bene, sempre meglio e pieno di energie! Dai cerco di liberarmi e ci facciano un'altra seduta almeno venerdì prossimo e poi ci facciamo quella bella scala Piccada! ciao!

GIAN CARLO ha detto...

Stai dandoci duro... bene Math... alle porte ci son grandi progressi

paolo72 ha detto...

raga ieri ci siamo veramente divertiti, e sono sicuro che una seduta alla settimana tutti e tre in pista ci farebbe molto bene e anche per il fatto che vediamo gli allenamenti dei nostri avversari che ci puo solo stimolare

Mathias ha detto...

@Davide e Paolo:Venerdì prox parto in campeggio per la Corsica, ma Giovedi stesso orario (o anche 18.30/45 si potrebbe pure fare..che ne dite..)
ho un 3 x 2000 rec 1000 lenti.. (paolo un 6x1000)
Provar anche queste sedute in pista non sarebbe male(sarà un pò problematica la conta dei giri eheh)..sennò ci risentiam dal 25/26 di luglio.
@gianc:è più facile quando sei contagiato dall'entusiasmo degli amici.Vedi anche tu, se non avessi Zorro a stimolarti le sfide al tempo di questi giorni non avrebbero avuto lo stesso gusto..o no? :-)

Anonimo ha detto...

se c'è pure quella gnocca della salvagno vengo pure io.
er califfo.

the yogi ha detto...

beh, 100m in 17''.... meglio della mia vecchia citroen! ;D

Mic ha detto...

Pensa che io la pista la frequento parecchio, ma non ho mai fatto un 100m! Erano in uno solo dei miei programmi di un pò di tempo fa, ma ero rimasto imballato già sui 200 e decisi di terminare prima del previsto perchè mi accorgevo di correre troppo scomposto. Forse è dipeso dalla stanchezza e da un allenamento particolarmente tirato, ma mi è rimasto il ricordo di prove particolarmente dure sul piano fisico...mi fanno paura.

Lucky73 ha detto...

Ma che spasso è questo POST!
Finalmente qualcuno che parla di PISTA in questo universo di blog di maratoneti !!

Sei un grande! Qs è davvero lo spirito giusto!

Chissà che riusciamo a farci un'oretta in pista a fine luglio! Mi hai promesso la Salvagno ricordi???? Va bene Davide e Paolo, ma sai com'è .....eh eh

Mathias ha detto...

certo lucky..vuoi tu assistere me in un 5000 in pista in quel di Alghero, una di quelle albe/sere? poi stiam organizzando anche pizzate con davide e paolo e te.. ti scrivo tutto
ps: ti sto preparando un prontuario da paura..
Ho un invaghimento per la pista, viene puntuale ogni anno in sto periodo, vediamo se è passeggero o sta volta rimango invischiato
yoghi: io tipo una citroen..è già qualcosa :-)
@mic: naaa non ci credo un animale da pista come te..nessuno ti ha mai lanciato la sfida "arrivo prima io.." :-)
@califfo: la Salvagno si allena alla pista di Alghero..se vuoi venire a trovarla, poi la porti a scoprire la miniera di Calabona che conosci :-)

Mic ha detto...

Eppure è vero! La sfida alla vediamo chi arriva prima certo che l'ho fatta. Da ubriachi, con un amico in via baffile piena di gente a jesolo. Si partiva come i veri e si arrivava al palo della luce e di solito...perdevo. Ma che bei tempi quelli!

Ribichesu Davide ha detto...

x Math..io stò pensando di farmi sempre o 200, o 400..dato che stò facendo molta distanza e salita..così almeno un pò di velocità..x Giovedì io riesco a liberarmi verso la stessa ora..forse intorno alle 18 e 50 riesco ad essere in pista..credo che possiamo già organizzare pr quella data se và bene. Mi piacerebbe fare un'altra seduta. Anche se alla fine facciamo allenamenti separati, anche per via del fatto che non possiamo rimanere in mezza alla pista a coppie (sennò ci esce un'altra sgridata)..siamo lì e ci si scambia due parole e ci vediamo.
X Lucky..ma sai che temo quelle curve..io dico che bisogna farle leggermente sopraelevate..come fanno i velocisti big a prenderle a 36 all'ora e più..senzaspaccarsi le caviglie..cmq la pista è un'ottima palestra e non bisogna sottovalutarla ..me ne sono accorto dopo i dolori che mi son procurato ai bicipiti femorali dopo le ripetute sui 200.

ugo ha detto...

.......che si stia svegliando la nuova generazione di velocisti maratoneti?!?