Pages

mercoledì 29 luglio 2009

Un volo nei 200..al crocevia di giorni belli

Voglio donarmi la grazia del volo. So che posso, l'ho sempre sognato. Di corse a perdifiato è piena oramai la mia memoria. Ma il volo no, quello non l'avevo mai provato, fino a ieri sera.
Chiudo gli occhi un momento prima di ripartire, a scrivere e raccontare di una scala Piccada infuocata. Io a farla tutta non ce la faccio. 34° mi avvampano. Dopo il riscaldamento e 15' di salita veloce mi sento arrivato. Bastano. Son infine là, nel pianoro. Un rettilineo corre fino a toccare l'altro pezzo di ascesa. Quei rettilinei da favola, come son le strade americane tra spazi immensi. Un rettilineo sospeso tra il cielo ed il mare ed io di mezzo. Chiuder l'allenamento così al passo non fa per me. Ho ancora i 5 allunghi da 200. Un camper di vacanzieri strombazza festoso per salutarmi nel mio primo allungo e me lo manda di traverso. Ho una strana sensazione, una fiammata.. ed è stato l'inferno.

Per una volta non voglio dare enfasi al tempo, ma al gesto. Il terreno non esiste, le gambe così alte non son mai state, il mio essere è proiettato in avanti alla ricerca dello spazio. Ogni falcata son metri. E' una progressione rossiniana con l'apoteosi degli ultimi due scatti. Finisco avendo ancora la forza di farne altri. Non ho dato il 100% di me, ma mi son distribuito sulle diverse prove.
Poche decine di secondi per sentirsi in fondo così leggeri e colmare per qualche istante la distanza tra me ed il cielo. La cosa bella è che non è stata l'estemporaneità di una prova, ma mi son ripetuto volando ogni volta sempre un pò più in su.
-
Son giorni belli, son al crocevia di una serie di giornate con i miei amici. Lucky è qui in vacanza e ieri sera ci siam visti nel dopocena. Correrò con lui in pista giovedì e tutti insieme con gli altri blogtrotters la garetta della Mercede sabato. Di mezzo venerdì una prova anomala per me sui 1000 nell'ambito di una manifestazione di beneficienza organizzata dall'associazione currichesimagna allo stadio dei Pini. Son prove da vivere così, spensierate ed in modo gogliardico. (già con Massimo abbiam scherzato sulla possibilità di un doppiaggio ad opera degli altri concorrenti nel 1000, saremo nella stessa batteria!). Io credo che sia tutto questo contorno che renda a me così mitiche le corse che vivo.

15 commenti:

Fatdaddy ha detto...

Tu sei già ai crescendi rossiniani, io al massimo all'overture...
Salutami Lucky! ;)

MFM ha detto...

La sensazione della forma trovata o ritrovata è la più bella cosa che si possa vivere come sportivo.
T'invidio!

Barby ha detto...

Ciao Mathias, che bella la descrizione del tuo volo, mi hai ricordato delle sensazioni che ho provato spesso correndo al massimo..cercando di andare oltre ai miei limiti (che poi, chi lo ha detto che sono limiti?).
E' troppo bello scoprire cosa può arrivare a fare il nostro corpo con l'allenamento!
Un saluto a te e a Lucky

GIAN CARLO ha detto...

Fino a 35 secondi i 200 metri ancora si possono correre senza andare sulle punte.
PS
Facevo 10 secondi in meno... eppure alle gare da ragazzo molti mi volavano via.

Mathias ha detto...

@Fat. la tua sinfonia è solo all'inizio, ma i tuoi crescendi son lì lì per venire.
@mfm: è una piccola sensazione, dopo un allenamento andato storto. E' sempre bello trovare degli aspetti positivi. Questi allunghi mi han dato euforia e ricaricato.Ho abbassato un personale (mai cercato però) di 5".
@barby: è vero barby, siam un mondo da esplorare
@giancarlo: quindi mi confermi che ero sulle punte quando ho staccato 34'39 :-) 2'51"/km è una velocità mistica, le mie nimbus 9 a momenti si sbriciolavano per la forza del vento!

dani half marathon ha detto...

Stai procedendo come un missile Math!!!
Salutami calorosamente Lucky!!!

Paolo ha detto...

Hai visto che figata pazzesca andare a quelle velocità Mat??? Senti il rumore del vento che sbatte in faccia..le braccia che pompano...le gambe che spingono..grandioso!!! Dacci dentro! ;)

kata ha detto...

bello il tuo approccio... stai a vedere che anche la fatica è un viatico per il nirvana ;D salutami l'altro pazzoide.....

the yogi ha detto...

ehm, il commento precedente era mio.... ho sbagliato account ;D

Ribichesu Davide ha detto...

Grande Mathias!! ottimi i tempi nei 200!!! son d'acordo su ogni parola che hai detto!! Sabato onoreremo degnamente questa manifestazione, son troppo contento di venire..e anche domani sarà proprio una bella prova e mi ha fatto proprio piacere che mi hai mandato quel messaggio e mi hai ricordato di questa prova sui mille!! a domani! a proposito ho visto che viene Mitico..quindi 5 blogtrotters!!

Mathias ha detto...

yogi: te lo saluto si..stasera gironzola in pista con me. Spero non si presenti in ciabatte. Ho settato l'ologramma di fat da seguire in un test sui 5000 e lucky mi farà da lepre. Non voglio soffrire però..fa caldo manno!

Anonimo ha detto...

non immagini quanto ti capisco, è l'uomo antico, l'animale che c'è in noi. non proverò più queste sensazioni ma un giorno le ho provate (e tante altre) e nessuno potrà cancellarle. largo ai giovani: siete... BELLI.
al vecchietto non resta che esprimersi in musica.

http://www.youtube.com/watch?v=U-zjnVmuTzs&feature=related

luciano er califfo.

Mathias ha detto...

@califfo:ma cosa vecchietto tu..
Satriani mi ricorda un amico chitarrista che stravedeva per lui e si lasciava andare in assoli imitativi! fa impressione vederlo nel video, neanche gli passasse una donna nuda davanti smetterebbe di schitarreggiare!
devo scriver il post sul 5000 con lucky

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good