Pages

sabato 19 luglio 2008

La burrasca dei miei pensieri. Fine SSPL(Scuola Specializzazione professione legali)

Pensieri oggi mi assalgono con violenza. Come il mare in burrasca non da tregua alla scogliera, così io oggi, povero scoglio, sono in loro balìa.
Hanno iniziato a rinforzarsi durante la mia corsa mattutina..manca poco, un niente alla fine della Scuola di specializzazione, lunedì è esame finale.. ripassi, letture, per aver un titolo che mi faccia solo un pò più dottore..che io diventi un dottorone? In realtà il titolo serve solo per accedere al concorso di magistratura, è stata una fila necessaria per entrare al grande stadio del Concorso. Solo che poi rifletti, ti guardi intorno. C'è chi entra allo stadio senza far la fila.. Ciò che ho sempre trovato ingiusto in questa scuola è che fosse obbligatoria solo per gli immatricolati dal 98 in poi..che sfiga se nascevo un paio di anni prima i concorsi li affrontavo senza questo ostacolo! La strada che ho scelto, ma non perchè io sia maratoneta, è lunga.. molti si perdono per strada, io, forse perchè sono maratoneta, sono ancora in corsa. A volte vorrei fermarmi, placar la burrasca che dentro mi rugge, e trovar un porto tranquillo presso il quale approdare.. ma poi penso sia sciocco. Ho fatto tanta fila, ritirarmi adesso alle porte dello Stadio non ha senso. La mia partita, la mia corsa devo giocarmela e metterci tutte le mie forze. Quei fogli li dovrò graffiare con la violenza dei miei concetti giuridici. Con razionalità e autocontrollo, gli stessi che mi permettono di superare le crisi del 35°km, devo imparare a dominare gli impeti della mia mente..
.. così pensavo durante il divenire dei miei 9.2km stamani.. 5'12"/km..ritmo non lento, che un tempo sarebbe stato tirato alla morte, ma che oggi posso dire quasi sia poco più veloce del medio. Ritornando a casa, una brezza dal mare leggera mi ha ricordato che lui è lì, oggi più calmo che mai..

14 commenti:

Pimpe ha detto...

..hai gia la soluzione al tuo groviglio di pensieri ... segui la strada maratoneta , sai gia di avere il traguardo a portata.. qua non importa il tempo e lo sai ,l'importante e' la linea..
vai Mathias...!

Monica ha detto...

ho fatto 6 anni (ebbene si) di universita', uno di master e 5 di dottorato per essere qui con un contratto ancora a tempo. ma so che il traguardo prima o poi arriva. in questi anni ho avuto la tentazione di ritirarmi molte volte e forse prima o poi succedera' mai dire mai. pero' e' vero mathias, siamo maratoneti, e non solo fuori sulla strada, ma anche nella vita. continuiamo, guardiamo avanti. il traguardo prima o poi arriva.

Bacchini Fabio ha detto...

Complimenti per il tuo sito...ti ho appena aggiunto tra i miei link.
Fabio

Master Runners ha detto...

Bravo Math!
La crisi del 35° si supera, con difficoltà ma si supera!
Vai dottò! :)

Daniele ha detto...

Eh, Mathias lo so... strada lunga, che non ti da certezze e guardando avanti si vede solo un piccolo sogno e l'incertezza sul raggiungimento.. ne abbiamo anche parlato a New York, ricordi?

Ci sono passato anche io, che ho fatto i tuoi stessi studi, ma come sai poi ho deciso di prendere una strada diversa (che si è dimostrata, fino ad oggi ugualmente soddisfacente e gratificante).

L'importate, secondo me, è ascoltarsi, capire cosa si vuol fare e cosa si è disposti a concedere per raggiungere l'obiettivo. Per me "ne deve valer la pena", e se ne vale la pena, la determinazione, la forza di volontà, la voglia di fare ciò che si desidera ti porterà a raggiungerlo.

Vai Mathias, hai superato ben altre difficoltà. Tranquillo, da qualche parte c'è la tua strada e arriverai a percorrerla...

Fatdaddy ha detto...

Determinazione e preparazione non ti mancano, nello sport come nella vita, quindi ci sono i migliori auspici per imboccare di corsa gli ultimi chilometri di questo nuovo traguardo!

Alvin ha detto...

Un maratoneta lo si ferma solo con "l'ambulanza".... se non si ha volontà come nella vita, non si va da nessuna parte, quella non ti manca, metti a fuoco il tuo obbiettivo,tanta strada l'hai già percorsa, non scendere al bivio della mezza,la strada che ti manca è quella che ti porta alla gloria... continua a correre Mathias!

GIAN CARLO ha detto...

Ricorda con tranquillità che pure dovesse andare tutto storto...e non succederà di certo...puoi sempre fare lo scrittore, dapprima il tuo libro lo compriamo tutti noi, poi di premio in premio bancarella, pulitzer, nobel, insomma è un attimo :-)

rolla ha detto...

sono rolla (www.ilrolla.blogspot.com)
Ok per me va bene lo scambio di link
metti ILROLLA ciao!

Ele ha detto...

Dai amore non mollare...segui sempre i tuoi sogni..almeno sarai certo di averci messo l'anima e non avrai rimorsi..poi si sà..prima o poi le gratificazioni arrivano!!!!:-X

RafCos ha detto...

vai avanti e non voltarti indietro! cmq le foto mentre ti facevi il bagno alla Speranza (mi sembra) potevi pure evitarcele... lo sai quanta invidia hai suscitato?

Perez ha detto...

ciao compagno di Scuola!!!ehh sì...abbiamo finito! fi ni to...mentre scrivo queste parole mi viene quasi un nodo in gola un pò perchè perderemo di vista qualche amico e un pò perchè ora non avremo più la scusa di essere disoccupati! Ma ora viene il bello... è come se avessimo fatto il nostro ultimo "lungo" prima della maratona: continuiamo a fare ripetute fino a quando non parta il fischio!!Volli, sempre volli, fortissimamente volli: non dimenticare che la volontà è potere! Che la forza sia con te mio giovane padawan

Anonimo ha detto...

Continua caro amico... detto da un runner come te che ce l'ha fatta

Mathias ha detto...

e' un onore per me ricevere un complimento da chi è dall'altra parte della barricata. Son contento che questo piccolo spazio venga letto anche da giuristi corridori..bè qui in sardegna(a sassari) abbiam l'esempio del pm Garau, affermato iron man (3,6km di nuoto, 180km di bici 42 km di corsa). Lotterò per raggiungerlo :-)