Pages

sabato 24 ottobre 2009

Come bovini al pascolo


Le guardi di sfuggita per capire dove posano i loro occhi. Sante donna al nostro fianco, le nostre fidanzate. Spero ci capiscano sino in fondo.. così l'altra sera Eleonora (per me) e Barbara (perLucky), in compagnia di 4 scapestrati (ero con Lucky, Paolo ed Andrea a cena).
Io a volte ho come l'idea che loro donne ci portino al pascolo. Come i bovini sanno che abbiam bisogno di brucar erba..anche se il nostro alimento principe, di cui ci pasciamo ad ogni discussione, quando ci si ritrova tra altri scapestrati, non è fieno, ma è quella passione che ci accomuna..
Le parole di noi suddetti scapestrati hanno trasudato numeri, nomi, posti, ritmi ed ancora distanze, sogni. E' una giostra confusionaria sul quale molte volte son salito. Quando son a cena con amici podisti è sempre così.. smetto di cercar di capire la logica con il quale nascono i discorsi e li lascio fluire in un pantha run (mi si perdoni la citazione..pago i diritti d'autore)..
Dei commensali dell'altra sera l'unico che non conoscevo ancora direttamente era Andrea di Innoland. Ha uno sguardo quasi inquietante. Mi spiego, onde evitar fraintendimenti, gli brillano gli occhi di gioia ogni volta che pronuncia una sua impresa. Ama la fatica e se la va a cercare..ora domani è a Dublino per la maratona e subito in sequenza si farà Reggio Emilia mi diceva quasi a bassa voce. Con orgoglio ha tirato fuori il foglietto stampato con la cartina del percorso altimetrico dublinese e lo ha mostrato alla tavola. Flashback. Io ripenso all'amico Graziano dal Senegal, che qui ad Alghero tirava fuori una cartina gigante della Sardegna per farmi assistere al dipanarsi della sua lunga corsa sarda. Ne ricavo una regola, ogni podista forse che forse, anche se non lo ammette ha nel portafogli una cartina/tabellino di future competizioni?
Poi la scena, come si fosse a teatro, ha illuminato con il suo occhio di bue, la pista di Lucky. Fatica diversa, ma comunque fatica..le riflessioni e le battute che si salverà se arriverà sano a quella tabella del mezzofondo, che ora un pò si sta massacrando!. Paoletto lì vicino a lui, mio unico compagno di birra nella confessione di una settimana un pò così..che se lo si sò in Brasile. Poi mi si chiede di Ugo e delle mie tabelle, che si perdono tutti nella mia scrupolosità nel descriverle.. e bla bla bla pantha run.. prossimo appuntamento da qualche parte in italia o nel mondo


19 commenti:

franchino ha detto...

Sante donne, hai ragione!
Il foglietto nel portafoglio non ce l'ho... Ma il calendario delle gare 2010 in excel è già pronto... ;-)

the yogi ha detto...

l'immagine è inquietante ma rende perfettamente l'idea... :D del resto sanno bene che i runners sono gente fuori dal comune e quindi più rara..... o no?!

GIAN CARLO ha detto...

Quoto Yogi, Franchino ed anche te... fortuna che io rispetto a voi sono...normale

Lucky73 ha detto...

Si però avevamo iniziato parlando di Franchising dei ristoranti e di monumenti di Milano, ma poi ....

:-))

Qualche calcetto da sotto il tavolo ce lo siamo presi eh Math? :)

Vabbè dai a Roma ci ammazzeremo di Podismo, senza donne, senza freni :)

@Yogi e Gian Carlo
Ehi a Roma si replica venerdì 13! E vedremo quanto è normale Gian Carlo :-)))

the yogi ha detto...

lucky, me so perso qualcosa... ven13 stai a rm?

Mathias ha detto...

@yogi: vien giù a roma a riportarmi l'ombrello che ho dimenticato in macchina sua :-P No bè è lì per lavoro e si pensava di bissar una cena romana sta volta

the yogi ha detto...

scusate ma, quando cakkio ce lo dite..?? :)) aaaah, non ci volete!!

Pimpe ha detto...

no, alla tabella nel portafoglio non ci sono ancora arrivato.. al polsino coi tempi previsti nei km si, ma in gara....

:-)

Mathias ha detto...

@yogi: :-) noi si vuole tutta italia..siam giusti giusti per organizzare..o lo facciam fare al gianca..

Anonimo ha detto...

a parte che siete maschilisti perchè non mettete mai le vostre donne nelle foto...
io sul "sante donne" non sono d'accordo. ognuno ha le sue fisse e gli altri le devono rispettare! specialmente se dicono di amarci.
anzi, non le devono rispettare, se ne devono SBATTERE!
io qua in brasile non ho mai visto una donna che gliene freghi qualcosa dell'eventuale attività sportiva (o non) del proprio uomo. invece ho sempre avuto la sensazione, leggendo i blog, che a molte italiane sta sulle scatole se il tipo fa sport, cosa che alcune amiche mi hanno confermato, fra la mia COSTERNAZIONE.
così come me ne frego delle loro riunioni con le amiche se stanno per ore a parlare dei cavoli loro.
vive la libertè!
luciano er califfo.

the yogi ha detto...

beh, il padrone di casa sarebbe lui, strategicamente si muove meglio di chiunque....

the yogi ha detto...

lucià, per quanto mi risulta: paradossalmente sembrano gelose di un qualcosa che ci coinvolge almeno quanto (e talvolta più :D) di loro....

insane ha detto...

1) La mia donna dev'essere brasiliana allora...
2) Math,volevo quasi infilarmi all'ultimo e raggiungervi a Milano ma non ce l'ho fatta...
3) Una "spruzzata" femminile nella foto ci andava...così x alzare il livello... ;)))

Fatdaddy ha detto...

Finchè portano i bovini al pascolo a me sta bene. E' quando puntano al macello che inizierei a preoccuparmi... ;)

Anonimo ha detto...

hihihi che serata..pr qunato riguarda questo "Ne ricavo una regola, ogni podista forse che forse, anche se non lo ammette ha nel portafogli una cartina/tabellino di future competizioni?" io nel portafogli non ne ho, però ho il pc pieno di immagini e percorsi...e mi salvo ogni bando e schema riassuntivo dei risultati delle gare.
R.Davide

Mathias ha detto...

@calif: La mia per fortuna non gli sta sulle scatole sta passione che mi trascino dietro. Il richiamo ai loro occhi era più rivolto ad evidenziare la paranoicità nostra talvolta quando ci mettiamo!! Che poi qualcuna sia gelosa come dice yogi..ci posso anche credere
@davide: fidati che dal pc al portafoglio il passo è breve. Io la tabella la tengo miniaturizzata nel portafoglio se la si vuole sapere tutta!!
@insane: andrea, peccato..ma ci rifacciamo presto
@fat: fineremo a far parte della carne del mac donalds..

Walter ha detto...

Mmm perchè mi sono rivisto molto bene in questa descrizione^^

Anonimo ha detto...

math,
lo so che le vostre donne sono normali (non "sante").
molte altre non sono così, pretendono che fai sempre ciò che garba a loro (... e sarebbe una società maschilista!) semplicemente perchè hanno un potere enorme e si possono permettere di usarlo, le "mandriane" sono loro.
pensi che loro si pongano problemi su cosa ne pensi tu se passano 2 ore con le amiche a parlare di scarpe?
gli dà fastidio che il partner fa sport e accampano scuse infantili tipo "va a correre e mi lascia sola"... me l'hanno detto loro stesse.
a livello psicoanalitico, sono solo alibi per mondare la coscienza appesantita dalla voglia di adulterio.
luciano er califfo.

innovatel ha detto...

Caro Mat ... se lo sguardo era *inquietante* la scorsa sera ... dovevi vedermi oggi nel pomeriggio ... ^^ ^^ ^^ ... ma anche adesso :)

Ad ogni modo oggi ho anche pensato a Paolo e Lucky durante la maratona sai? Ehhh si ... ma lo scrivero' nel mio blog :)

Poi la seconda parte del post te la faccio in privato :)