Pages

mercoledì 10 settembre 2008

Gare in Sardegna.Organizzatori Marceddi'Terralba:Niente acqua,vergognatevi! Bere in gara è importante!

Di solito non faccio mai due post in due giorni, però volevo usare questo blog, che vedo ha il suo discreto numero di lettori qui in Sardegna, per fare una pubblicità negativa e assolutamente gratuita ad una gara di cui ho sentito parlare , ma alla quale non ho partecipato.
Vorrei che gli organizzatori della gara podistica Marceddì Terralba potessero arrivare a leggere il mio disprezzo..come si fa ad organizzare una gara di 14km senza uno straccio di rifornimento, in una giornata di caldo torrido (era la settimana scorsa).
Sul sito dell'amatori nuoro è accesa la polemica e ho letto cose sconcertanti. Un misero rifornimento ad un km dal traguardo, che serve? E..al traguardo, ai podisti distrutti, che chiedevano una bottiglietta d'acqua in più di quella loro fornita, stizziti gli organizzatori rispondevano non è sufficiente per gli altri. La Fidal si è fatta sentire, lanciando sul suo sito il richiamo e ricordando che solo per fortuna non ci è scappato un morto, ma non mi basta ..così ecco che anche io, da questo mio spazio, do risalto alla notizia e accendo la discussione.
Evitiamo gli anni venturi la gara, ed in genere tutte quelle che non garantiscano gli adeguati rifornimenti.
Bere durante una competizione non è un optional, ma una necessità per l'atleta.
Chi se ne frega del pranzo, dei gadget, delle magliette, vogliamo acqua e integratori lungo il percorso, su questo non si può lesinare!!
Chi organizza a volte non capisce..e così ci si trova di fronte a situazioni paradossali. Era scivolata come una nota di poco conto nel racconto che avevo fatto, ma anche nella gara Alghero Villanova mare, al principio della salita, là dove doveva esserci un rifornimento, per noi ultimi non era rimasto più niente, solo bicchieri vuoti per terra, segno che l'acqua c'era.. e organizzatori che ti guardavano con le mani dietro la schiena.. "e per noi?" IO, avevo lo zaino idrico, ma gli altri? Badate che non era un rifornimento banale, si era prima dei 5km di fortissima salita!
Si vede che, dopo la morte di quel corridore romano Mauro Risi, avvenuta ad Alghero nella mezza maratona del 2005, qui in Sardegna si senta la mancanza di un'altra bella tragedia su cui versare un mare di lacrime di retorica..
Se volete organizzare gare podistiche in Sardegna d'estate fatelo, ma assumetevi le vostre responsabilità e offrite degli standard di sicurezza minimi. Noi corridori vi apprezzeremo per questo..o vi criticheremo ferocemente, come ho fatto in questo post

9 commenti:

Claudio ha detto...

Domenica ho in programma una non competitiva di 20K, che farò al posto dell'allenamento. non riesco a trovare riferimenti della gara, quindi spero vivamente che ci siano i rifornimenti in gara.
Nel dubbio ho preso le borraccette...
comunque è scandaloso che non ci fosse acqua "basta poco, che 'cce vò?"

GIAN CARLO ha detto...

E' successo anche a Roma all'ultima gara. Aumentano le iscrizioni con il ritorno di tutti dalle vacanze...ma il caldo è ferragostano.
A loro scusante gli organizzatori hanno pubblicato questa lettera...

(se passi da me vinci un caffè)...

A tutti i partecipanti alla gara “6° ed. Ostia in corsa per l’ambiente” disputatasi
domenica 7 settembre nella pineta di Castelfusano.
Con il presente comunicato la A.S.D. Podistica Ostia intende ringraziare
tutti gli atleti che si sono iscritti alla gara e contemporaneamente scusarsi con
quelli che non hanno potuto usufruire del ristoro intermedio e dello spugnaggio
durante il percorso.
So di non poter accampare scuse, ma vorrei solo una attenuante : la
massiccia affluenza ( 807 comp.+ 66 non comp.) superiore ad ogni previsione e la
temperatura molto elevata hanno fatto esaurire le scorte di acqua e di spugne,
utilizzate senza risparmio fin dal primo dei concorrenti, rimanendo a secco chi li
seguiva, ossia proprio gli autentici amanti della nostra disciplina che noi
prediligiamo.
L’inconveniente ci ha molto amareggiato lasciando una macchia su una
manifestazione che per altri aspetti credo che abbia riscosso un notevole
successo.
Vi attendiamo l’anno prossimo garantendovi che il problema sarà risolto
come vi aspettate.
Il Presidente
Ostia 08/09/08 Giuseppe Pavia

SIGHI ha detto...

Lasciamo perdere..prendiamo l'esempio di Ossi. Ragazzi ad Ossi c'era un rifornimento ogni 2 km circa..spugne..inoltre ti allungavano le bottigliette da mezzo litro e sembrava che si offendessero (da veri sardi!) se non le prendevi. ihih!Era la mia prima gara e devo dire che mi sono trovato benissimo da quel punto di vista. Direi di ricordare che a Marceddi da quello che ho capito hanno messo poca attenzioe anche nella sicurezza del percorso! Io durante una gara di ciclismo ho visto morire un compagno..loro avevano sbagliato a tenere la sinistra ma una piccola svista dell'organizzazione a volte può causare seri problemi. Invito chi organizza le gare a capire cosa voglia dire una diminuzione di 1 - 2 litri di liquidi in un corpo umano.
P.S. nelle gare corrono anche persone di una certa età che dovrebbero essere ulteriormente tutelate.

Michele ha detto...

E ' forse una gara giovane che pecca di disorganizzazione ?? oppure è uno scandalo ?

Mathias ha detto...

Michele, ti dico solo una cosa..VENTRIQUATTRESIMA edizione la Marceddì Terralba..è abbastanza uno scandalo, se leggi il comunicato fidal non gli han fatto un buffetto, ma li han mazziati proprio!
La gara di Villanova, a cui ho partecipato e di cui ho visto la mancanza, era invece alla 7°edizione. Il mio gruppo ha potuto prendere il 1° rifornimento al 7°km, dopo quasi 3km di salita al 10% e 35° di temperatura esterna. Ah non l'ho detto nel post, all'arrivo sai che ci han dato..panini col salame, dentro una busta! Chi organizza evidentemente è un non-podista, che può pensare che all'arrivo di una competizione si voglia mangiare pane e salame! Ohi sono polemico oggi, scusate..
@Davide: il racconto della morte del tuo mi ha abbastanza scioccato..

Pimpe ha detto...

.. ciao Mathy, leggere queste cosa ha dell'incredibile ,specialmente quando si e' alla 24 esima edizione, quindi nessuna scusante .. e' una vergogna , anche della comune acqua del rubinetto sarebbe stata sufficiente.. io partecipo a numerose gare dalle mie parti e non solo , questa cosa non e' mai successa.. non si tratta solo di superficialita' ,questo e' menefreghismo!
VERGOGNA!

Mic ha detto...

So che non centra niente, ma nel box saluti veloci non ci starebbe: Math, si accettano consigli? So che il tuo premio, il garmin nuovo, l'hai regalato a tuo fratello, ma hai potuto farti un'idea, per magari postare una recensione? Sarebbe utile e interessante!

giuanneluisi ha detto...

ciao raga
l'acqua è la cosa piu' importante nell'organizzazone di una gara, passi che non ci dano gli integratori, ma almeno l'acqua ci deve essere. io ho fatto la gara di ossi e devo dire che veramente sono stati dei grandi le bottigliette erano anche gia aperte per agevolare i corridori.
complimenti egli organizzatori.

Mathias ha detto...

@giuanneluisi: eh si, ad ossi c'erano dei signori rifornimenti
@mic: qualcosina potrei dire si del 405, fermo resta che io trovo, per l'uso del gps che faccio, più confacente alle mie esigenze il 305..ne parlerò