Pages

martedì 30 settembre 2008

Post Colonna. I Raduno blogtrotters una pagina nella memoria..

La piazza vuota di Colonna, i resti della festa e di quanto è stato, un pomeriggio di urla, di sport, di risate e scherzi, sfottò gogliardici, questa immagine domenica sera intimamente mi creava un pò di malinconia.Finiva così la due giorni del Raduno, di noi che graffiamo il web con le nostre chiacchere di corsa.
Ho conosciuto delle persone fantastiche e mi sono convinto di una cosa: se l'hobby del blog, così lo tratteggiavo nel post scorso, un giorno dovesse passare, perchè chi può mai dirlo nella vita che accadrà, i rapporti umani che sto stabilendo con queste persone, non più virtuali, attraverseranno il tempo.
Dire che mi son sentito a casa è riduttivo..non pensavo che questo Mathias potesse esser così chiaccherato e conosciuto, ero quasi imbarazzato e chi mi conosce sa quanto io, per la mia natura riservata, cerchi di essere discreto, di minimazzare i complimenti. Il raduno dal mio punto di vista sono stati tutti gli altri amici blogger e anche lo stupore per una Società, la Running Evolution, che è di una generazione avanti. Senza entrar nei dettagli c'è da imparare e sopratutto fregare le idee! La danza maori prima delle gare, a cui ho avuto l'onore di partecipare, è qualcosa che ti prende dentro.Complimenti quindi a Fausto er Presidente e a Giampiero, il mito, il braccio destro della Running e la mente che ha organizzato il nostro ritrovo di blotrotters. Un uomo che non sta mai fermo, fa diecimila cose in contemporanea, ha sempre la battuta pronta, non stai mai zitto ed ha, secondo me, una dote: è in grado di tipizzare subito le persone e di caricaturarle.
Sbarcato a Colonna sono rimasto basito nei vedere un nostro striscione "blogtrotters" della lunghezza di 3 metri che campeggiava attaccato all'impianto sportivo. L'idea sarà quella di farne altri e diffonderli per l'Italia, là dove siamo più diffusi e portarli alle manifestazioni. Le foto si sono sprecate già a partire dal Sabato e tra un flash ed un altro ci ri-conoscevamo. A parlar di ciascuno non finirei più.. Monica l'irlandese volante si presentava vestita di verde come un folletto e si confermava esser elettrica e vivace come si percepisce nei suoi post. C'era poi il trio dei bresciani, Alessandro, Alberto e Chiara che con la loro cadenza nordica facevano breccia nel vociare romanesco e contagioso dei bloggers del posto. I fratelli trentini, Stefano e Nicola (frate tack e Nick12), che si son sobbarcati un viaggio in macchina da Trento, l'amico Daniele, che per far fede al suo blog "Viva el Barca" è sbarcato da Barcellona (non che ci abiti, ma lì si era rintanato per una vacanza a inseguir i suoi ricordi di Erasmus. Quella città gli è rimasta nel cuore!)
Poi loro, tanti, romanici amici, in cui spiccavano le personalità di ciascuno, i lati che già si erano intuiti conoscendoli sul web. Peccato non esser potuti stare sempre tutti insieme, come abbiam fatto invece con i blogger arrivati da fuori. Così qualcuno l'ho conosciuto il Sabato, altri la domenica. Ho trovato spassoso Orlando (Uscuru), forse non sarà dello stesso avviso Monica a cui ha tirato il collo negli ultimi km della gara, quando è andato a riprenderla! :-) . Orlando respira sport e alleva campionesse..le due figliole 1°e 3° nella gara dei bambini mi pare. Orlando corre.. Non mi ricordo se l'aveva detto Giampiero, riferito a lui scherzosamente " Quello? quello corre come un cane"..leggetelo rigorosamente alla romana!
Come non ricordare Gianluca e Antonio (alias Master runners e Brant) a cui io dovrei fare un monumento, in quanto mi hanno fatto da pace maker nella mia sfida a Giancarlo. Due fidi scudieri e persone fantastiche che han cercato di portarmi sotto i 50 minuti nella gara su cui poi aprirò una parentesi.
Ed Ezio, che è uguale uguale ad uno dei personaggi di Dragon ball, blogger e fotografo scatenato della Running (ma quante decine di migliaia di foto hai fatto? :-) )
Poi bè, il mio sfidante e amico, quel Giancarlo che come dal nulla è arrivato nel mondo dei blogtrotters ed è un V.I.P (Very Important Podista). L'ho potuto conoscere solo Domenica, siamo potuti stare poco assieme, in rapporto al tempo che ho avuto per conoscere gli altri, ma comunque mi sono già fatto un'idea di lui. Giancarlo, tu lo vedi e lo riconosci. E' composto, preciso, perfetto, pettinato eh eh, uno che la corsa la padroneggia, come avesse ricevuto un dono. Lui sà.. poi è anche gogliardico, eravamo lì che ci presentavamo e si tira su la maglia per mostrare la canotta dell'Inter!! (ma a sera vi abbiamo bastonati ih ih)
Senza voler fare torto a Marco D'innocenti, uno dei nostri blogtrotters più illustri(nazionale dei 100km), che mi ha detto "tu sei il famoso mathias"(a dir la verità famoso sei tu Marco), all'entità indivisibile AndreaIvana, a Stefano, a Marione, e a tutti gli altri che mi han gravitato intorno e che devo conoscere meglio, sospendendo per un attimo la descrizione dei personaggi che mi hanno colpito di più, vorrei dire che oltre che mangiato e corso abbiamo anche avuto il tempo di riunirci il Sabato, nella biblioteca di Colonna. Abbiamo parlato un pò di noi, dei progetti futuri. L'ho avvertito chiaramente, siamo solo alla prima tappa. Sono state buttate lì delle idee per vederci nuovamente, poi a tempo opportuno ne riparleremo.
-
Siccome questo è il mio blog e non posso più temporeggiare oltre, è giunto ormai il momento di parlarvi della SFIDA, la cigliegina per viver la 10km di Colonna con divertimento, che io e Giancarlo ci siamo concessi.
Bè..ragazzi le ho prese, 7 secondi ci han separato, ma lo stimolo di batterlo mi ha fatto frantumare il mio record precedente (51'03), avvicinando il muro dei 50 minuti, 50'11"(forse dicono 2 secondi in più) mi dice il mio orologio, fermo a immortalare tutti i miei minuti di fatica. Eh si tanta fatica..queste colline romane presentavano qualche salitella, che se non dure nelll'economia di un allenamento, in una gara in cui punti ad una performance cronometrica si fanno tutte sentire. Io Gianluca e Antonio ci siamo messi i palloncini legati sulla testa e con quelli abbiamo corso. I miei scudieri mi hanno scortato ed incitato lungo tutto il percorso, ho ancora la pelle d'oca se ci penso. Quanto può unire la corsa. Tra i diecimila modi di viverla (c'è chi corre senza orologio, chi venti minuti al giorno, chi zen, chi per moda e poi smette ecc ecc) quella che ho scelto io, così interattiva, viva, partecipata mi fa sentire appagato. Io, sia che corra da solo che sia immerso in gruppo, ho bisogno di condividere le mie emozioni e in questa gara non avrei avuto neanche bisogno di scriverle per ricordarmele, talmente mi hanno accompagnato metro dopo metro. In stradine di campagna gonfie di 1300 podisti, là in mezzo ho lottato contro il tempo, ingabbiato dall'enorme folla, ma felice di esserci. Il transito al primo km a 5'33, e altri due passaggi a 5'12 hanno messo subito in evidenza la difficoltà dell'impresa. Io ogni tanto cercavo di fare zig zag, ma il superare, il prender le curve larghe alla fine mi han fatto fare quei 100metri in più che non han permesso l'impresa. Brant e Master runners mi tenevano alla briglia, suggerendomi di non fare troppi zig zag per l'appunto, che si faceva più strada e più fatica. Così mi son messo buono e ho cercato di seguirli. E' iniziato un lento recupero sul tempo. Ai 5 km transitavo comunque con un crono vicino ai 26 e qualche salita (due di 300 e passa metri sulle gambe), poi da li è stata una corsa sempre più veloce e affannata per me..vedo ora il mio garmin, scopro dei tentativi di recupero con passaggi a 4'46" ed un ultimo, e agonisticamente disperato, km a 4'29 nel dedalo delle stradine in prossimità della linea del traguardo. Ho il ricordo di Frate tack che mi urlava mancano 60 secondi a bordo strada, il rettilineo, il biribip del garmin a segnarmi i suoi 10km, ma io avevo da fare ancora i 100 metri di bonus che mi ero andato a costruire sul percorso.. "mancano 8 secondi" "vai mathiaas"..chi me lo diceva non mi ricordo.. io, con a fianco i miei scudieri, oramai viaggiavo a 4'17 in quel rettilineo finale, ho stoppato il crono una manciata di secondi dopo il muro dei 50, provato, ma consapevole che me lo posso mangiare quando voglio. Sono stato accolto dal capannello dei miei amici, dai loro commenti e complimenti.. e dalla malinconia che ora, vigliacca, spira come il vento sulla piazza vuota di Colonna.Blogtrotters ci riveredemo presto!
-
Storia del record personale sui 10 km
Oggi: 50'11: gara ufficale colonna
28.09.2008: 50'11 (gara ufficiale Colonna)
27.06.2008: 51'02" record nell'afa più totale
31.01.2008: 51'39" solo due righe
1.12.2007: 51'45" record con cronaca in progress
27.02.2007: 52'52" Nuova scarpa nuovo primato (vecchio blog)
13.02.2007: 56'00" Record dopo un pò di ripetute (vecchio blog)
28.12.2006: 58'51" Test del moribondo (vecchio blog)

28 commenti:

Lucky73 ha detto...

Adoro le sfide anche se ammetto di patirle un pò psicologicamente e domenica alla DJ10 ne avrò parecchie...Il tuo racconto è davvero avvincente! Complimenti per la gara e l'ottimo finale! Ora il muro è lì a pochissimi metri, la prossima volta non ti sfuggirà anzi sarai tu a distanziarlo!
Ciao
Lucky

Alessandro ha detto...

Mathias..... non ho più parole, ho scritto un post-fiume e non sò neppure cosa di sensato ho scritto.
Sei una Vera e Bella persona, sono lieto di averti conosciuto e aver condiviso con te un pezzetto della nostra passione comune. Ma in fondo in fondo rivedo in te alcune cose che ho dentro...
Sei un grande, tenace, spassoso, contagi con la tua gioia.
Abbiamo solo rotto il ghiaccio: da adesso in poi un camino è tracciato e ci ritroveremo. Grazie di cuore.

Ezio ha detto...

...provato, ma consapevole che me lo posso mangiare quando voglio

mO CHE TE LEGGE gIANCARLO....

cHE SEI fORTE!

Daniele ha detto...

Macchè…. Sei una “pippa” completa! Ma si può perdere per 7 secondi?????

:-))))))

Daniele ha detto...

E cmq dai, anche se scritto da una “pippa completa”, è un post coi fiocchi… E’ il Mathias che conosciamo, è semplicemente un GRANDE!

Micio1970 ha detto...

Il solito grande post che ha fatto "sentire lo spirito di Colonna" anche a chi come non ha potuto esserci!

Complimenti Mathias per il post ma anche per il personale ... e poi hai fatto bene a lasciar vincere Giancarlo ...

Mic ha detto...

Mathias, che mi combini! Mi hai fatto perdere sul sondaggione! :-) La vostra è stata proprio una bela iniziativa, bravi! E mi ha fatto venire voglia anche a me di essere blogtrotter, come mi consigliavi tu. Al momento non credo, ma nella vita non si può mai sapere, no? Riguardo alla tua prestazione posso solo dirti che l'inizio è stato veramente TROPPO lento. Se il tuo traguardo fosse stato al limite delle tue possibilità, sarebbe stato impensabile recuperare, e allora sono d'accordo con te: i 5'/km te li mangi quando vuoi, atleta!

R. Davide ha detto...

Wow, dopo tutti i post, quello di Mathias voleva proprio letto con calma e mi mancava! lo stavo aspettando..poi vorrei capire che personaggio di Dragon ball è Ezio..
Mathias alla prossima sfida lo si spacca il 10000! per quanto riguarda i 100 metri in più e il tempo..io dico che era anche un 49 e 30 se mettiamo strada piana, sgombra ecc. ciao

GIAN CARLO ha detto...

Ti ho letto e ti ho apprezzato tutto d'un fiato, credo che tra qualche anno sarai un ottimo magistrato(malgrado le polemiche di questi giorni !), il miglior blogtrotters Sardo, anzi Italiano o forse anche del mondo. Sono sicuro che ci incontreremo ancora spesso e come è stato per la prima volta mi arricchirai di qualche cosa.
Per la corsa lo sai, come ha detto Daniele, sei una gran Pippa, ma con colossali margini di miglioramento, quindi considerate le deflessioni per età, gli anni bisesti, la recessione e qualche bottiglia di cannonau penso che mi arriverai davanti al raduno N. 53 nell'Aprile del 2031.
Ovviamente è solo una previsione, ma penso di aver sbagliato al massimo di 7 secondi.

Frate_tack ha detto...

Quello che ti diceva ottimisticamente, "mancano 8 secondi", ero sempre io, ma baravo alla grande :-) era solo per non farti mollare! Complimenti Mat sei stato grande in tutti i sensi, ma lo sapevo già. Già da Alghero avevo la sensazione che fossi un gran podista dotato di un senso di abnegazione e di sofferenza. Cosi dev'essere una persona che ama veramente la corsa!

Monica ha detto...

mi apsettavo un bel post, ma hai superato le mie aspettative. ottimo! :)

Pimpe ha detto...

alla prossima ci saro' caro mathias !! e di a GianCarlo che alla sera ti ha vendicato Ronaldhino... :-))
ciao

fabiodelpia' ha detto...

post? quale post? questi sono capolavori di arte letteraria..
Ciao Mathias, complimenti! Mi è dispiaciuto non poterti ancora conoscere di persona,ma ci sarà sicuramente un'altra occasione.

Danirunner ha detto...

Bravissimo Mathias, post emozionante come emozionante si è percepito che deve essere stata la giornata. Bravi tutti.

giampiero ha detto...

Ma quale bel post!! sei una pippa micidiale!! e i 7nanosecondi?
Fai due comparsate in meno e allenati!! dai bene dai!!!
ps..sto scherzando e math lo sa!!

albertozan ha detto...

E' si, mi hai fatto assaporare con poche righe l'atmosfera magica che avvolgeva Colonna...sei un grande!!

franchino ha detto...

"Quanto può unire la corsa" Bellissima frase!
Complimento per tutto Mat, leggendo i vari post di chi ha partecipato al raduno cresce il dispiacere di non poter essere stato presente ma allo stesso momento la gioia di sapere che si è creato un gruppo, presenti e non, veramente di belle persone.
Ciao!

Mathias ha detto...

Grazie amici, ovviamente chi non c'era e legge i commenti non può capire.. il numero persecutorio 7, la gogliardica sottolineatura del mio esser pippa hanno allietato la domenica pomeriggio. Siamo così allegri e scherzosi, ma una volta dato lo start attenzione che divento belliggerante, in corsa verso il riscatto.
ps: mister la prossima volta che ci incrociamo cerco di farmi trovare a 5/6minuti di distacco da lei
@lucky73: ti ringrazio di esser passato..devo venire a scoprirti sul tuo blog, sei l'amico di furio se non sbaglio
@mic: se avevo un fucile vedi come mi facevo spazio. :-) comunque questa partenza lenta mi ha fatto fare un negative split gagliardo..
@tutti gli altri: grazie a voi che ci siete stati e a chi, leggendo i nostri resoconti si è determinato a partecipare ai raduni futuri!

Frate_tack ha detto...

FILASTOCCA DEI 7 COLORI

ECCO IL ROSSO,
IL PRIMO DEI COLORI!
MA D'ARANCIONE SI TINGONO I FIORI.
POI IL GIALLO IN SUCCESSIONE,
LUMINOSO COME IL LIMONE.
IN PRIMAVERA RINASCE IL VERDE,
VARIEGATO COME LE ERBE
E QUANDO L'AZZURRO MOSTRA IL SUO VELO,
TI PUOI PERDERE NELL'ARIA DEL CIELO,
CHE ALL'IMBRUNIRE DIVENTA UN PO' BLU,
O MEGLIO UN INDACO,
GUARDA ANCHE TU!
E PER FINIRE CERCA UN BEL VIOLA
TRA I FIORELLINI DENTRO L'AIUOLA.
MA SE I 7 COLORI VENISSERO MENO
SCOMPARE LA LUCE
E RIMANE IL NERO.
PERO', SE I 7 MAGNIFICI DANZANO INSIEME
SORGERA' IL BIANCO COME LA NEVE.
L'ARCOBALENO AVRAI CAPITO ALLORA
E' MERAVIGLIOSO COME L'AURORA
E SE LA BIANCA LUCE SCOMPONI
RIAVRAI I 7 RADIOSI COLORI.

GIAN CARLO ha detto...

Visto che girano maolti super eroi: tipo Zorro, Paperinik etc etc hai mai pensato di chiamarti: Agente 007 ?

Mathias ha detto...

ecco..a sto punto ad aggiunta degli sfottò ascoltate che canzone ho legato al post.. :-)

Monica ha detto...

guarda che sono due giorni che ho messo sta canzone sul mio sito!! sei in ritardo....e lascia stare il finestrino :))))

Anonimo ha detto...

razie per l'incoraggiamento e la fiducia :)sarà dura..essendo studente lavoratore maratoneta,ma qualcosa già ne uscirà fuori piano piano :) ma al prox raduno vengo anche io,è un periodaccio col lavoro,ma al prossimo ci sono di sicuro :)
Ivo

Alvin ha detto...

E' sempre bello leggere i tuoi post Mathias, spero un giorno di incontrarti dal vivo....spero non in tribunale...
Grande.

Furio ha detto...

Belle foto Math!
Le vostre Skylon son o vecchie!!!
Io ho il modello nuovo :-D

Yervs ha detto...

Bello bello bello, deve essere stata veramente una giornata al Top. Complimenti!!!!!

Mathias ha detto...

eh si yervs, senza scherzi questo raduno è valso in soddisfazione quanto una maratona..

bibe ha detto...

A forza di leggere i commenti al tuo post mi sono dimenticato di commentare! Complimenti per la sfida, Math, eri teso al punto giusto e hai fatto probabilmente del tuo meglio: visti percorso e affollamento iniziale, con un po' più di fortuna avresti abbattuto il muro dei 50' e quei sette/nove secondi sarebbero stati "bruciati". Complimenti soprattutto per la tua simpatia, ci vediamo presto a qualche altro raduno, buone corse!