Pages

domenica 10 maggio 2009

Una pizza con Luciano Er Califfo..un personaggio!

Alla fine la pizza col Califfo l'ho presa e direi che.. va raccontata. Perchè Luciano è una persona troppo simpatica. E' così come te lo immagini. Romano inamorato del Brasile, ma alla fine della serata mi faccio l'idea che gli piaccion più le brasiliane che il Brasile in sé. L'ho trovato lì fermo fuori dalla fermata del Colosseo, in anticipo più anticipo del mio..(che chi mi conosce sa che son di una puntualità talmente maniacale che..arrivo anche prima). Lo riconosco subito. I capelli un pò spuntati perchè "là costan du euro". Lui che mi confessa che son la prima persona che conosce su Internet ed io..bè è un già provato. Ci parliam da così tanto tempo che  il dialogo è subito naturale. Siete più di 30, eh si mi son messo a contarvi, oh voi amici che ho già conosciuto e che frequentate questo spazio. Come diceva già Califfo da qualche parte i discorsi variano impazziti, da un argomento all'altro. E' troppo forte la mia curiosità di saper la sua vita brasiliana. Mi racconta dell'innamoramento per questa terra e delle 7 fidanzate in 21 giorni di quegli inizi anni 90. I brasiliani son così, socievoli, aperti..al punto che poi ha deciso di andar a star tra loro. La sua casa è immersa in una via dalla festa perenne, ci son arrostite per strada e gente che si diverte, sterei a palla tutto il giorno (ho cercato di immaginarmi la scena), talvolta ecco che arrivano le sparatorie perchè la zona di San salvador dove sta lui non è delle più tranquille, ma da come le racconta sembra sia una normalità convivere con le bande di banditi che si sparacchiano tra loro. Risate e pallottole. Quasi un eccesso di socialità da quelle parti, causa per cui da un paio d'anni ha fatto la svolta che l'ha fatto virare deciso verso l'incontro con il nostro mondo blogger. Si è comprato e ricavato col pc un suo eremo per sfuggire alla "festa continua"(parole mie, ma è come mi immaginavo la scena). La corsa mica penserete sia l'unica cosa che gli piace, se ne intende di film pure..ed in giro sui forum scrive recensioni (lucià ricordami quel sito che frequentavi).
Si bè la corsa nelle nostre parole saltava fuori, inevitabile, perchè è una sua grandissima passione. Mi ha racconta dell'innamoramento per le gesta di un mezzofondista degli 800 alle Olimpiadi a Montreal..e di quando ancora ragazzino per cercare di imitar quella corsa faceva delle tirate allucinanti al parco. Pronti partenza via..senza risacaldamenti, senza alcuna cognizione in corse a 3'30. Eran corse istintive, mica inserite sotto l' egida di una programmazione, interrotte dall'estate, riprese quando gli pareva.  Pure corse in cui il giovane Luciano faceva crescere la propria passione per questo sport. Mi ha detto dell'incontro con il primo allenatore e della frequentazione di atleti di grandi livello alla pista delle terme di Caracalla. Parla di qua parla di là ne è saltato fuori il personaggio che tutti conosciamo. E' un cultore dell'allenamento, studia i programmi di chi si allena, forte e meno forte, li correla con le prestazioni e ne trae spunti. Archivia dati. Così oramai da 30 anni. Noi bloggers che corrono eravamo nel suo destino penso..avevamo solo da nascere e svilupparci per entrar in contatto con lui.
Ha un bel sorriso quest'uomo. Quegli infortuni che l'hanno azzoppato in giovinezza lui vorrebbe non li provasse nessuno. Per questo poi si lancia in accorati suggerimenti in chi vede rischia farsi male. Lui scrive come parla..molto diretto, solo che qui noto il limite di internet. Se una cosa schietta te la si dice in faccia, sotto forma di consiglio la si apprende senza problemi e ci si fa su anche una risata. Su internet invece la comunicazione è appiattita.. e penso alle volte in cui i suoi scritti hanno creato zizzania. Mi viene da ridere, anche io ai primordi mi ero forse incavolato con lui, quando mi diceva che non dovevo far solo maratone. Ora che lo conosco sono in grado di decriptare il suo atteggiamento al di là della tastiera, il suo bonario sorriso. E mi piacerebbe che tutti quelli che hanno avuto da battibeccare con lui potessero conoscerlo per rendersi conto di come sia gradevole come persona, da passarci insieme 4 ore che manco te ne accorgi. Vi risparmio il discorso sulle sette religiose che si stan diffondendo in Brasile e stanno distruggendo lo spirito espansivo dei brasiliani e delle canzoni di Chiesa cantate che i suoi vicini diffondono nell'aere tutto il giorno. Ancora delle corse alle 4.30 del mattino per sfuggire all'umidità e di tante altre amenità di cui abbiamo parlato (che son da censura).. rimane l'idea di aver passato una bella serata, che spero di replicare tutti insieme, con la compagnia di qualche altro amico blogtrotter.

29 commenti:

Daniele ha detto...

Ele attenta, gli avrà insegnato anche come si fa a stare con due mogli.

Ribichesu Davide ha detto...

Molto molto interessante!! credo che il Califfo dovrebbe scrivere un bel libro! Sarebbe un successone! L'importante sarebbe stabilire se sottoforma di biografia o sottoforma di ricerca.

Marco ha detto...

Bravi!!! un blogpoint che esula da una corsa...!!! :-)
Saluti ad entrambi!

Furio ha detto...

:-) bravi bravi e buona continuazione!

Mathias ha detto...

@dani: ma cosa.. :-P comunque me ne ha parlato delle sue famiglie e delle usanze di quelle parti, solo che mi son limitato, mica posso scriver tutto ciò che mi ha detto..
@Davide: credo che la corsa sia la cosa meno interessante della sua storia. Biografia!
@Marco: una pizza senza tante denominazioni.. Luciano non è un trotters, semmai lo potrei definire un opinionista alla Giorgio Tosatti o forse no, Tosatti non mi ricordo giocasse a calcio, Luciano invece è un praticante, uno che quando la gamba va "glie mena" :-P

Lucky73 ha detto...

Hai carpito qualche segreto per la tua preparazione? :-))

Ma quando viene a Milano?

Mathias ha detto...

@furio: non farmelo ripetere due volte io nelle banchettate vado a 4'Km
@Lucky: della mia no..ma della tua..ti dico solo che voglio vederti agli europei di categoria in una distanza che indovina un pò tu qual'è..
Ah se capito da Milano, come dicevo a Furio, mega banchettata..

Anonimo ha detto...

e meno male che abbiamo bevuto pochissimo! arrivo sempre in largo anticipo, in questo sono un pessimo brasiliano.
math: che ho un bel sorriso mi è nuova! mi è piaciuta la tua calma placida, che nasconde la grande determinazione nel superare i problemi. tu sei uno di quelli che nella vita, senza sollevare troppa polvere, vince.
4 ore sono state troppo poche.
er califfo.

GIAN CARLO ha detto...

Ragazzi, questa è stata veramente una bella cosa da leggere.
Ricordo a Luciano(se ci riuscisse che il prossimo weekend il sabato pomeriggio c'è la nostra gara a Villa Pamphili e domenica mattina la Race alle Terme... questa facilmente raggiungibile in metro.
Math, so che tu invece ci ri-sarai il week dopo.. vedremo, ma spero che riusciamo a correre insieme.

Anonimo ha detto...

a rega', quando io avevo mangiato solo un terzo della mia pizza, math già aveva finito la sua!
ergo: non lo invitate a casa.
er califfo.

Mathias ha detto...

@Luciano: e non ti sei reso conto che sul finire della mia ho rallentato per aspettarti. A tavola son lesto..
@Gianc: io son lì. ho deciso che corro la Domenica.. organizziamo organizziamo. Non fatemi passar per quello che si fa trovar solo alle cene.. :-)

Marco Bucci ha detto...

Peccato... mi sarebbe piaciuto conoscere Luciano, a quanto pare ne vale la pena e se lo dice Math e' una garanzia...

Ele ha detto...

ahahahah...luciano ha già capito che mathias è una buona forchetta!!!;-P
@daniele..mi devo preoccuppare????ahahahahah

Fatdaddy ha detto...

Che gran serata deve essere stata!
Allenato da Ugo, a colloquio con il Gran Califfo, Math ti vedo benissimo!

p.s. In una gara di buone forchette ti darei filo da torcere, quando vuoi una sfida fai un fischio! :)

franchino ha detto...

Bravi ragazzi!
Ormai Luciano anche se non possiede uno spazio blog suo è un valore acquisito di questa grande famiglia!

Ciao!

Pimpe ha detto...

per me le tue parole sul Califfo sono una conferma.. molto importante sottolineare che , a volte, alcuni commenti su internet possono essere interpretati con un diverso significato..
spero di avere la fortuna di farmi una pizza con voi due in seguito ;-)
ciao
Pimpe

the yogi ha detto...

hmmm, intrigante come il personaggio d'un romanzo d'appendice e avventuroso come corto maltese.... in questo modo, però, hai anticipati tutti gli argomenti del 'nostro'... o no?! ;D

Furio ha detto...

Math allora da quello che apprendo io e te a tavola non saremmo buoni vicini: roba da menarsi. :-D

Mathias ha detto...

Ordine misto
@yoghi: vedrai quante ne ha in serbo (ma anche in croato ah ah)ancora tante, impossibile annoiarsi
@pimpe: più di qualche volta si rischiano fraintendimenti.. basta saperlo (me ne ricordo uno recente con Ezio per quanto mi riguarda). Certo mano a mano che ci conosciamo stiamo diventando sempre meno virtuali e quindi i commenti sono percepibili per quello che sono, finchè un giorno ci libereremo dalle faccine e potremo esprimerci a .."rutto libero"..
@franchino: lui ha paura che lo arrestano per quel che scrive se apre il blog!!
@fat: marrano..sappi che quando son a tavola disattivo il gene della sazietà, anzi..mi hai fatto venir in mente un post. Lo scrivo nei prox giorni :-P
@Marco Bucci: confermo :-)

Mathias ha detto...

Ordine misto
@yoghi: vedrai quante ne ha in serbo (ma anche in croato ah ah)ancora tante, impossibile annoiarsi
@pimpe: più di qualche volta si rischiano fraintendimenti.. basta saperlo (me ne ricordo uno recente con Ezio per quanto mi riguarda). Certo mano a mano che ci conosciamo stiamo diventando sempre meno virtuali e quindi i commenti sono percepibili per quello che sono, finchè un giorno ci libereremo dalle faccine e potremo esprimerci a .."rutto libero"..
@franchino: lui ha paura che lo arrestano per quel che scrive se apre il blog!!
@fat: marrano..sappi che quando son a tavola disattivo il gene della sazietà, anzi..mi hai fatto venir in mente un post. Lo scrivo nei prox giorni :-P

MFM ha detto...

Ennesimo bel racconto di Math. Er califfo mi è stato simpatico da sempre, io amo i personaggi schietti ed un po' ruvidi che non hanno paura a tirare fuori le proprie spigolosità.
Ora apprendo anche che sarebbe il candidato ideale per elaborare la famosa tabella di allenamento che sto cercando da qualche mese. La prossima volta invitatemi che vengo e piglio appunti ;-)

Fatdaddy ha detto...

Non ti temo, gaglioffo!
Il tuo controcommento lo considero un guanto di sfida sul naso, quando vorrai darmi soddisfazione con un duello enogastronomico sappi che non mi tirerò indietro!
All'armi! All'armi! :)))

Anonimo ha detto...

@ele: stile impressionismo francese, locale su una strada del centro alberata, math seduto che piega in quattro una pizza e se la sbrana a mo' di panino... come lo vedi? ti daranno il louvre!
luciano er califfo.

Ele ha detto...

@luciano..hai ragione..potrebbe essere un buon soggetto...chissà magari entrerei a far parte di un bel gruppo di nuovi artisti...'l'arte del mangiare'...ahahahahah :-P
ps.comunque si vede che ci siamo trovati..anche io in quanto a forchetta non scherzo ;-)

albertozan ha detto...

Che bel post...beh visto i personaggi c'era da aspettarselo..;-)

Sarah Burgarella ha detto...

Una bella foto? :-) Bye by Sarah

Master Runners ha detto...

Lo vedi che vordì non passà a torvavve!!
Me so perso na pizzata!!
E questo pe me è peggio de fa na maratona in 3:00:01 sà!!
Vabbè, starò all'erta nei prossimi giorni allora...
Math sei pronto per Colonna?

ugo ha detto...

@ Fat, se consideriamo che Mat ha finora pensato che l'unico posto nel quale avrebbe potuto arrivare "primo" sono gli appuntamenti, cosa devo dedurre per te che sostieni che di essere imbattibile sul "metro di pizza", "sull'ettolitro lanciato" e "sulla 4 x 4 formaggi?
@ Luciano le quattro ore sembrano oramai essere diventato un chiodo fisso per Mat, non schioda da lì, cerchiamo di farlo stringere.....anche tu Fat....stringi mi raccomando!!!!
@ Ele....quattro ore....chiodo fisso....cerchiamo di farlo allargare eh?
Comunque visto che il tono della discussione si è elevato, tra marrani e gaglioffi, faccio anche io la mia parte!

Mathias ha detto...

@Ugo: Ele dei miei chiodi fissi lo sa solo da qui..poverina mica l'asfissio con discorsi podistici. La figliola mi basta solo che mi sopporti, celo dietro "son andato a far una corsetta" magari allenamenti massacranti, con l'acido lattico che mi è arrivato ai capelli
@Ele: si anche a te piace mangiare..confermo con i bis di gnocchetti sardi che spesso ti fai
@Master: mi spiace..ma è cosa nata così al volo, magari la prox volta gli do più pubblicità