Pages

giovedì 25 giugno 2009

Consumo delle scarpe a confronto.. a memento


Smesso un paio di scarpe lo si raffronta col precedente paio per notare le differenze(cliccate sulla foto per ingrandire). Mi son stupito l'altro giorno quando le ho poste a confronto. La scarpa è identica, una Nimbus 9 Asics. Da tener presente che la scarpa "morta" a novembre 2008 è stata convertita in scarpa da passeggio e che forse il consumo centrale non era così accentuato come ora in foto (ipotizzo, mai son andato a vederla, ma camminando si consuman come correndo? dubito..). E' evidente il miglioramento nell'appoggio.
Quelle che vedete son due destre. La mia tendenza ad atterrar di punta e sull'esterno si può notare dai due punti di logorio che si creano nella prante frontale e laterale della scarpa. Ho evidenziato con dei cerchi le zone. C'è minor estensione. Sicuramente influisce il minor peso (76kg circa in quel novembre, contro i circa 72 di adesso) e l'evoluzione podistica di questi mesi.
Son dettagli, che a volte uno se non ci pensa sfuggono, io me li appunto qui per l'avvenire. A memento..

22 commenti:

Ale_1957 ha detto...

Post molto interessante Mathias. A bvreve sarò costretto anch'io a rinnovare le scarpe, quelle che uso hanno già superato i 600 Km e qualche segno d'usura c'è. Mi sà che èpiù o meno abbiamo la stessa postura...

Paolo (Lecce) ha detto...

Ieri sera avevo preparato un post identico!! Solo che la connessione è caduta quando stavo submittando tutto...conclusione ho perso tutto il post preparato!!

Anche io sto cercando di capirci qualcosa col consumo delle scarpe...sono arrivato alla conclusione che le stabili siano troppo rigide per me, devo andare in qualche negozio a farmi vedere!

Per la cronaca 21K di Roma con A2 neutre = niente dolore caviglia; 40min ieri con le A4 stabili = dolore alla caviglia!

Echecaz...

GIAN CARLO ha detto...

Attenzione sull'asfalto la scarpa si usura di più(vedi palline da tennis) rispetto alla terra battuta.
Cioè se con una scarpa hai fatto 1000 km(700 asfalto e 300 terra) è sicuramente più usurata di una con 1000 dove le % sono invertite(300 asfalto 700 terra). Poi in questo io ti cito l'usura estetica (cio' che tu hai valutato) ma che non è tutto perchè magari quella che sembra più usurata... è + carica... infatti in questo i fattori si invertono quanto + corri sull'asfalto(piatto e senza sampietrino) tanto meglio appoggi, tanto meno la scarichi rispetto allo sterrato magari ricco di radici, ghiaino o imperfezioni varie.

@Paolo, una scarpa con sistema anti pronazione non è detto che non sia proprio la causa del dolore alla caviglia.

Ribichesu Davide ha detto...

ma il consumo di punta è proprio sparito o sbaglio?..comunque un post senza dubbio interessante! poi non mi era mai capitato di vedere un raffronto tra stessa scarpa con 2 modelli uguali a distanza di tempo..di solito sempre quello classico tra le due scarpe.

Tosto ha detto...

corri come i Kenioti di punta!
:)

Mathias ha detto...

@la foto che vedete son di scarpe ai 950km circa. Interessante l'osservazione di gianc. Se devo valutar i terreni che ho calpestato, son sempre gli stessi nell'ultimo anno. Le percentuali sterrato e asfalto non le sò(la mia pignoleria ha trovato un limite o..una sfida :-) ) ma penso ci sia lo stesso utilizzo delle scarpe nei 6 mesi che le hanno viste rispettivamente protagoniste(95%asfalto credo).
Il consumo in punta c'è ancora Davide, la suola diventa liscia fin a rompersi. Ecco forse in quest'ultima di giugno è meno evidente la rottura, ma ti assicuro che attorno è liscia.

insane ha detto...

Dilata i tempi però anche le scarpe da passeggio si consumano..le mie si consumano negli stessi punti (ovviamente),ci vuole solo più tempo.

Io sono al terzo paio di Nimbus 10 e le ultime,che dovrebbero avere solo il colore diverso,invece mi sembrano più comode in punta.

Mic ha detto...

e per complicare le cose dici che influisce anche il ritmo a cui corri. Il fatto che ora vai più veloce di un anno fa ti porta a movimenti diversi. Avverto che è una mia opinione, ma credo che un consumo uniforme, (nelle zone di impatto e dove il piede flette) sia dovuto ad un appoggi efficiente. Probabilmente è cambiato anche qualcosa nel tuo appoggio.

Karim ha detto...

Io consumo le scarpe sempre e solo sul tallone lato esterno. Guardo sempre con molto interesse il consumo delle mia scarpe, tanto che mia moglie ha delle serie preoccupazioni. Se vuoi mando le foto delle mie, cosí facciamo a scambio...

Mathias ha detto...

karim: pubblica anche tu il post dai.. certo che quando parliam di scarpe da running siam peggio delle donne. Io non pensavo mi sarei ridotto così, ad appassionarmi per una nuova mescola inventata o a soppesar il peso delle stringhe (scherzo) ah ah
@mic: l'appoggio credo sia migliorato. Da navembre ad oggi son sceso di parecchi secondi/km (in misura variabile a seconda delle distanze).
@tosto: si di punta come i keniani..mathias il keniano albino :-)

Filippo Lo Piccolo ha detto...

Sono tutti interventi molto interessanti quelli letti.
Il tuo confronto tra le stesse scarpe, la diminuzione di peso e l'effettivo cambio di assetto di corsa sono osservazioni intelligenti.
Concordo anche con quanto detto da Gian Carlo per quanto riguarda il terreno dove ci si allena.

Confrontando le foto si vede che il movimento è diventato meno incisivo nei due punti circolettati e che meccanicamente continui a eseguirlo seppur in maniera meno evidente.

Paragonandoti alla mia mappa di usura delle scarpe lavori un pò di più di esterno piede, un poco lo faccio anche io, ma alla fine consumo la parte centrale della scarpa verso la punta più meno come fai tu.

Mettiamo anche che il peso fa molto la differenza: 60 Kg contro 72, praticamente tra il mio storico problema di usare poco i piedi e un ritmo comunque sempre alto, ci metto molto a consumare suola e intersuola.
Per questo passo sempre i 1.800 Km tranquillamente (circa 2 mesi di utilizzo o poco più).
Inoltre corro prevalentemente sullo sterrato leggero.

Lo stile di corsa influisce molto sulla corretta distribuzione dei carichi del piede sul terreno.

Anonimo ha detto...

correggi il post e mettici pure la foto dell'evoluzione della scarpa sinistra, è importante.
luciano er califfo.

Marco Bucci ha detto...

Er califfo ha ragione... ki + e ki - siamo tutti asimmetrici per cui dovresti vedere e valutare anche la sinistra.
Ti stai evolvendo e se continui, incrementando sia con il ritmo + elevato nelle ripetute, sia con gli skip balzi ecc. ecc., la tua corsa sara' sempre di + sulle punte e sull'arco esterno.
Abbandonate tutti quanti le stabili e passate ad un plantarino da mettere al posto della soletta nelle neutre.... se non volete star male !!!!!
Complimenti Math...!!!

Paolo (Lecce) ha detto...

Giusto Marco, io appena torno dalle microvacanze corro in negozio, mi faccio una visita sull'appoggio e se è il caso mi prendo delle belle A3 neutre per gli allenamenti...e lancio dal balcone le A4! Math tu hai mai fatto una visita sul tipo di appoggio?

PS Mi sto portando le scarpette anche in vacanza...sono malato!!! :D

MFM ha detto...

Paolo in vacanza hai più tempo libero e si corre di più! Perchè volevi lasciare a casa le scarpette?

Sei un supinatore incallito Mathias. Ma tutti noi abbiamo dei piccoli "difetti" nel nostro modo di correre, l'importante è che non siano così accentuati da farci male.

the yogi ha detto...

mah, veramente lessi un articolo secondo cui il consumo, tra sterrato e asfalto, resterebbe pressochè invariato.... cmq sia non conservo mai così a lungo il paio precedente, quindi niente confronto....

Anonimo ha detto...

Mathias, ha ragione Mic, il consumo maggiore e dipeso dal fatto che ora vai piu' forte di un anno fa, e meno male che sei dimagrito, altrimenti consumavi anche i piedi, pero' sono sempre in attesa di " invitarmi " a correre con te, ma sembra che non ci senta, va bene lo stesso un saluto da Peppino.

Rocha ha detto...

Le Ninbus sono ottime scarpe, anch'io ne ho già consumate due paia e mi sono sempre trovato bene.

Mathias ha detto...

due risposte nel mucchio
@califfo..verissimo serve la sinistra pure. le ho in garage..appena posso rimedio eventualmente in un post successivo in cui riprendo la questione in modo completo
@peppino:tra un week end a roma e il prox alla mostra di ele.. a meno che non ti vadan 50' di lento domani, dove desideri.. :-) adesso ti importuno via sms

Furio ha detto...

Senti Math, magari abbiamo lo stesso numero (asics US10); ti mando volentieri le mie smesse, per te sono ancora nuove.
Arrivare all'intersuola non va proprio bene..

GIAN CARLO ha detto...

Già, manca il piede sinistro di Dio... quello di Maradona... o meglio quello di Zola !

Lucky73 ha detto...

Dettagli interessanti ...io sinceramente non ci ho mai fatto caso ...dovrei essere un neutro...