Pages

giovedì 4 giugno 2009

Correre e muoversi per vivere meglio Contro l'impossibilità di fare sport..

Autoaccettazione. E' subdola. Si lega alla pigrizia. Ci fa piacere nonostante tutto. Non ci si può fare niente, è la vita si dice..lo stile di vita che si è scelto, incardinato in consolidati schemi che non si possono mutare, che ci rende così..mentre il corpo si affloscia. Si sorride ai rotoli in più che compaiono sul girovita giorno dopo giorno, quasi fossero un vezzo, uno status simbol. Se solo avessi tempo, costanza, voglia, ma mi vado bene così.. Una chiusura mentale, contro la quale si scontrano tutte le osservazioni. 
Eppure è ridicolo. Pensateci. Nelle mansioni di tutti i giorni siete scrupolosi ed ordinati, tanto per dirvi scommetto siete tra quelli che la macchina la controllate regolarmente. Non vi fate sfuggire un tagliando e il treno di gomme è sempre nuovo. Perchè sennò si rovina.
Mi fate impazzire, ve lo dico in faccia: Avete cura di tutto, meno che di voi stessi. Ci avete mai pensato? Il corpo è la macchina che vi serve per viaggiare attraverso la vita. Uno solo uno ne avete. Voi continuando ad autoaccettarvi e ad essere molli e cedenti  lo insultate. Lo distruggete prima del tempo.
Potrei essere scambiato per un talebano del movimento, uno di quei fanatici dello sport.. che mi si consideri tale, chi mi conosce se non me lo dice magari lo pensa, ma io lo urlo uguale: muovete quelle chiappe.
Io molti anni fa ero così(foto sopra). Risalgo nel tempo per farvi capire di che cosa sarei potuto diventare. Cazzo se mi piace mangiare. Son vorace. 87kg ero e..con una propensione all'ingrassamento facile.. eppure lo sport è sempre stato nella mia vita, l'ho sempre sentito necessario. Col running ho solo trovato la disciplina che più di altre ha saputo trasformarmi. E se ne son andati 15kg così. Non ve le mostro foto odierne perchè son sparse nel blog..torno a quello che più mi preme: voi.
Sentite un senso di impossibilità, ma siete solo imprigionati nella vostra inerzia. Non crediate che una cosa che non vi appartiene, non possa un giorno essere vostra. Gli altri possono e voi no? Perchè..
Il fiatone ed il male al fianco, l'impossibilità di fare più di 150metri di corsa vi fanno percepire delle difficoltà non superabili. Io ero lì, dove eravate voi. E non ho avuto alcun esempio trascinante a cui ispirarmi. Però senza sapere come ho scavalcato la barricata. Ho corso sino a raggiunger la mezz'ora. Quella che basterebbe a voi. Il resto che magari leggete in questo sito a poca importanza, è stato solo creato dalla passione. Ma quei 30minuti di movimento..dovete e potete raggiungerli. Lo dovete alla vostra salute, per la quale lo sport è necessario. Muoversi viene prima di qualsiasi dieta. Lo sport non è un rimedio per tamponare gli eccessi, ma uno stile di vita, una medicina salva vita da prendere tot volte alla settimana. 
Lo potete fare, se avete la capacità di mettervi in discussione. Prendete un mese della vostra vita e testatevi. Siate umili e partite da qui(clicca). Resistete a quei feedback negativi che vi girano in testa. Il vostro corpo ha una capacità mostruosa, è quello che se allenato vi può portare a correre 100km lontano. E' brutale da dire ad un neofita, ma è così..è una macchina che può esser perfezionata in maniera che non si immagina. E voi credete che chi corre per ore soffre come un cane per tutto quel tempo? Assolutamente no. Il senso di disagio è come un'asticella, si alza si alza..se prima lo si percepite a 150metri, poi lo avvertirete a 300, poi ai 10km e così via. Questo significa che tutto quello che avrete guadagnato, vi regalerà corse facili all'interno del vostro margine di tolleranza. Il mese che vi chiedo  serve per permettervi di alzare l'asticella, sin là dove sarà godibile una corsa di mezz'ora. Quella necessaria e medicinale, che vi farà diventare praticanti. 
Non aspettate oltre. Non lasciate che ad iniziarvi all'attività fisica sia il senso di colpa ed un +5, +10, +15kg rispetto a quelle foto ingiallite in cui eravate tonici e vitali. Non avete anche voi diritto ad una maturità della vostra esistenza serena? Nessuno ha la certezza del domani, ma le basi per una vecchiaia più sana si costruiscono prima. Da oggi.
Amate lo sport e fatevi trascinare. Se avete qualcuno a cui aggrapparvi, che da già del tu all'attività fisica, vi verrà più facile.  Non sentitevi in imbarazzo di chiedere consiglio, aiuto. 
Per dire, io farei correre il mondo, se il mondo me lo chiedesse. E lo accompagnerei nei primissimi passi, insegnando l'alternanza corsa cammino per iniziare. 
Lo sa Ele quante volte bonariamente l'ho punzecchiata. Ben sò che poi ognuno deve seguir la sua naturale inclinazione e trovar la pratica che lo soddisfi di più. Per questo nelle righe sopra ho sempre parlato di generico movimento, pur essendo le mie parole rivolte al running.
Spero, visto che era tanti mesi che non scrivevo messaggi incentivanti, di aver smosso qualche coscienza.
Il vostro Talebano. Mathias

ps: Finisce in un p.s, ma guardate quale effetto su di me ha avuto il running. La mia gamba destra, per gli inconvenienti che non sto a richiamare è sempre stata la metà della sinistra. Recentemente mi si è detto che era la sinistra ad essere ipertrofica. Ebbene..la differenza in questi anni si è assotigliata. Ho buttato lo sguardo su foto vecchie di anni, l'ho avvicinata ad una odierna. Questo il risultato. Io proseguo

22 commenti:

MFM ha detto...

Il nostro sistema scolastico considera l'ora (un'ora a settimana) di ginnastica a scuola in subordine a tutto, persino a quella di religione.
Un popolo di obesi, fin dall'adolescenza, pochi si salvano.
Gente come te dovrebbe andare nelle scuole e parlare con gli studenti.

Fatdaddy ha detto...

Applausi, Math!
Applausi!!

paolo72 ha detto...

Concordo pienamento con quello che ha detto mfm, mat parole sacrosante

Anonimo ha detto...

dopo l'allenamento di domani mattina la destra sarà il doppio della sinistra!
oh, parlo di gambe, non di politica.
luciano er califfo.

the yogi ha detto...

bravo, solo chi è tornato dall'inferno può raccontarlo! ahimè, troppo spesso bisogna grattare il fondo....

Ele ha detto...

porca paletta!!questo post è per me.Comunque te l'ho già detto e te lo ripeto...io nuoto!!!!tant'è che l'anno scorso andavo(quest'anno ho ripiegato su yoga perché è nuovo x me), voglio andare al mare e fare delle lunghe bracciate e ritornare presto in piscina...ma correre proprio non fa per me..ognuno ha le sue passioni.
ps.concordo con quello che hai detto..ma sò leggere fra le righe perchè di questa cosa ne parliamo spesso...poi ti dirò

GIAN CARLO ha detto...

Sei... un esempio... quasi come... Runner Blade

Mathias ha detto...

@Ele: naaa amo..guarda da quanto scrivo messaggi incentivanti(oramai è lunga l'etichetta iniziare a correre).La cosa che più mi fa piacere è sapere che c'è stato qualcuno che ha iniziato grazie alla lettura del blog, come mi ha detto l'amico di Ivo l'altro giorno alla gara. Questo mi spinge a "sparare nel mucchio. Ognuno ha la sua passione..
tu basta che mi sopporti, solo questo ti chiedo.Lo so da vecchio mi farai internare..
@califfo: sono pronto a soffrire
@altri grazie raga..prosegue la mia campagna di sensibilizzazione. Sti messaggi attraverso le chiavi di ricerca li sparo in prima pagina su google

Ribichesu Davide ha detto...

Condivido il tuo post al 100% ..hihi..ne parlavo da poco anche con mio padre..che stà riniziando a correre..chissà che entro l'anno inizi a farsi una garetta pure lui..l'altro giorno ha fatto 2,5 km a 5'13'' senza fermarsi..
P.S. mammamia che diferenza che avevi nelle gambe..la corsa ti stà facendo un bel regalo, andrà sempre meglio!

Anonimo ha detto...

Ciao Mathias, dici delle verità sacrosante.
Spero che le tue parole e i risultati possano avere su altri lo stesso effetto che hanno avuto su di me.
Possano,almeno, far sprigionare la scintilla senza la quale le tue parole resterebbero soltanto belle parole.
Come ti ho accennato a Cala ginepro a settembre pesavo 92.5kg. per 1.70 circa di alteza.
sabato ho corso la mia prima mezza anche grazie alla scintilla che il Tuo blog e quello di Ivo hanno acceso in me.Grazie.
Giuseppe

Mathias ha detto...

@Giuseppe: la tua testimonianza val più delle mie farneticanti parole :-P E' vero deve nascer una scintilla..sennò non c'è niente da fare. In te è divampata perchè..mi sembra hai perso un casino di kg, quanto sei sceso?
@Davide: aspetta aspetta..tienilo buono. E' sulla strada giusta, non farlo correre troppo veloce però(errore di chi inizia).Quando arriva alla mezzoretta quaranta minuti si che può farla una garetta. Una bella non competitiva magari, per arrivare in fondo. Sarà bello vederlo là nel mucchio. Tifiamo tutti per lui..

Lucky73 ha detto...

Mi trovo troppo in questo post ...
Pensa io ero 79 a luglio 2007 e vedendomi così in Corsica Beh non è stato questo il motivo, ma ha contribuito ...

Ora sono quasi 63 kg ....

Sono un'ottima forchetta e ora mangio più di prima :-)) , quindi dovrai consigliarmi dei buoni posti in sardegna eh eh ...possibilmente pesce!

insane ha detto...

Ottimo post Math. Condivisibile e che mi appartiene,perchè ho dovuto combattere in prima persona questo problema e perchè certi discorsi li ripeto continuamente a chi mi sta vicino..
Rimango del parere che aiutarsi con lo sport è fondamentale,mangiare seguendo certi sani principi è un ottima base però ho visto molti,che si limitavano alla dieta,perdersi sul medio-lungo periodo perchè prima o poi cedevano psicologicamente.
Lo sport ti da un nuovo stile di vita,alcune regole da seguire,degli obbiettivi,delle motivazioni aggiunte..certi risultati sul fisico arrivano prima,la testa sta meglio,ecc..

Condivido totalmente quello che dici.
ciao

ugo ha detto...

@ Luciano, plastica chirurgica o esercizi mirati? Parlo della sinistra naturalmente!
Per la destra solo coordinazione?
Si può realmente plasmare un fisico in generale e più specificatamente ogni singola parte del corpo?
E se si, fino a che età?
Certo che se è si e che questo riesce a Luciano con Mat allora....grazie di aver compreso il nostro pensiero,Figli!

Edoardo ha detto...

Complimenti per un post fa-vo-lo-so, che sicuramente farò leggere ad un po' di persone, anche per testimoniare che non sono l'unico a... "farneticare" (dal loro punto di vista).
Inutile dire che concordo su tutta la linea. Io vengo da 91Kg di 9 mesi fa (in passato sono stato anche 96), ora sono finalmente sceso sotto gli 80 e punto dritto ai 75 (non dico 72 solo per scaramanzia).
Dicevo giusto ieri ad un caro amico che non credo di essere mai stato in forma come ora, ma è comunque solo un punto di partenza, non un punto di arrivo: proprio in linea con quanto dici riguardo all'alzare sempre l'asticella verso nuovi limiti, ma nel rispetto del nostro corpo e delle sue esigenze.
Sottolineo anche il concetto che il running diventi parte di uno "stile di vita": personalmente, sento che il mio fisico mi "chiede" di correre, e questo richiamo è più forte di ogni pigrizia pseudo-razionale che il cervello possa cercare di imporre! Trovo che questa sia una delle tante "magie" che ho scoperto in questo (per ora ancora breve) percorso...
Aggiungo però che una alimentazione sana ed equilibrata (uso questi aggettivi a ragion veduta, non perchè usati ed abusati su quotidiani e periodici) deve anch'essa diventare parte dello "stile di vita": nel mio caso i principi ispiratori di quella che inizialmente era una "dieta dimagrante" ora sono diventate linee guida per l'alimentazione di tutti i giorni (es. varietà dei cibi, attenzione alle quantità, valutazione dei tipi di cottura, limitazione di alcoolici, dolci, fritti, etc.).
Che dire? L'unico pensiero che mi viene ogni tanto è: "perchè non ho iniziato prima?" :-)

p.s. Già che ci sono, ringrazio anche te e Ugo per gli spunti per l'allenamento che si possono cogliere da numerosi post del tuo blog.

Anonimo ha detto...

ugo, sono convinto che si possono plasmare molte cose, anche singole parti del corpo, a qualunque età. mia madre è malata, 74 anni, 3 anni fa non si muoveva più, l'ho costretta a fare stretching, mobilità, potenziamento con lo stepper, oggi cammina 4km e sale e scende scale dal 5° piano.
luciano er califfo.

Monica ha detto...

math amico mio, parole sante! ti chiedo il permesso di pub blicarlo sul mio blog e di condividerlo con amici!

GIAN CARLO ha detto...

ma questo allenamento di domattina (oggi)come è stato ?

Anonimo ha detto...

giancà, tutto basato sulla comprensione tecnica del movimento:
1)mobilità articolare
2)45' su terreno a tratti accidentato
3)potenziamento mirato alla gamba dx
4)tecnica e coordinazione (skip, saltelli, ecc.)
5)allunghi variati (frequenza, ampiezza, slalom fra gli alberi).
e per finire... verdicchio castelli di jesi.
luciano er califfo.

Fra ha detto...

Ciao Math ...è un po che non ti commento ...sono fermo da alcuni mesi per un problema al menisco (ho una piccola lesione non operabile , che sto curando con un farmaco )e fra un po riprendo....con calma ma riprendo...e non vedo l'ora ...questo post è davvero bello e per niente Talebano...lo farò leggere ad un paio di miei amici...chissà...mai dire mai....per quanto mi riguarda condivido ogni parola.....

Fra ha detto...

Ah....in ogni caso....non sono mica fermo!!!!...mi sciroppo almeno 4 volte a settimana un 'ora di ciclette a medio-alta intensità ed esercizi per il quadricipite, su consiglio del dottore....per tornare meglio di prima...!:-)!

Mathias ha detto...

ritornato da roma. spargete spargete l'informazione pro movimento. :-) scrivo dieci minuti i post dei miei allenamenti, così ne parliamo..