Pages

lunedì 1 giugno 2009

Ciclo Allenamento Ugo. Scheda 2 (week1)- I mille stratosferici

Ancora il post sul passatore non lo faccio, perchè volevo sentire le impressioni dei protagonisti( per quanto  Giampy ha già detto quello che c' era da dire sulle imprese dei nostri amici.)
Io devo tirar le file della prima settimana della seconda scheda di allenamento. Sarò sintetico e spero poco noioso. Serve a me e a chi vuol trarre spunto
 
Lunedi Variazioni di ritmo 40"/1'20
Prima volta in pista e devo dire che è un gran bell'andare. Si va più veloci. Ok a parte che la media di 3'28 dei tratti veloci sputatami dal Garmin va corretta all'insù di 5/6"km causa errore accertato di rilevazione in pista, però.. il dato che mi conforta è che le ho fatte in progressione e la più veloce è stata alla fine con un 3'13. La pista una volta lanciati non fa perdere velocità. Riscaldamento e defaticamento sullo sterrato della pineta. La più bella seduta di variazioni sino ad ora

Martedì 15 Salite 80 metri di via Carbia 12% (rec 1'30)
Mi accorgo ora che rispetto all'altra volta ho programmato 15" di recupero in più. Poco importa, anzi forse mi trovo meglio. Le salite comunque hanno sortito il loro effetto. Fatica vera dalla 10°/11°. Media a 4'22 km (fu 4'38 per 12 salite).

Mercoledi: Potenziamento inizio esercizi in movimento
Seduta un pò bohemiene dove son andato a fare in ordine sparso esercizi di potenziamento in movimento. Due sassi a segnar un percorso di 30 metri e via con skip alti e bassi, saltelli..(sino qui tutto ok), poi goffi tentativi di corsa calciata (il polpaccio dx non si solleva, a dispetto del sx che invece riesce a toccar il gluteo), corsa balzata (scoordinatissimo e solo abbozzata). Nonostante li abbia eseguiti un pò così alla fine mi sembra di aver lavorato. Devo cercar di migliorare l'equilibrio e la coordinazione. Arrivare ad un compromesso accettabile, quanto meno che sia allenante. Non ho abbandonato quelli statici che hanno caratterizzato la prima parte della seduta

Giovedì 6x 1000 rec 1000
L'uscita più bella della settimana. Le ripetute più veloci di sempre. Già qualche settimana fa esultavo per esser arrivato a 4'27 sui mille (furono 5 ripetute), stupendomi di come il miglioramento rispetto a poco prima di Parigi fosse stato repentino(ricordo che giravo a 4'47 sui 1000). Ora scender di altri 9"/km (4'18/km) in così poco tempo non me lo aspettavo. Vi giuro che mi son messo in strada con la convinzione di replicare al massimo quella seduta. Son anche partito accorto se vedete, mi son lasciato andare solo nella 3°,4°,5° ripetuta. L'ultima invece è stata molto sofferta, ma portata a casa in un tempo in linea con le prime due.
Venerdì: Bicicletta agilità + rapporti duri 
1h di bici dove son andato a fare 6/7 volte una salita di 800 metri alternando 500 metri di fuori sella (A proposito anche qui segno un miglioramento dei tempi di percorrenza del fuori sella ed un incedere meno goffo) a 300 metri seduto con rapporto duro a spingere

Sabato: Gara a Biderosa 21km accompagnando Nicola, sapete come è andata

Postilla sul peso. Dopo esser sceso a 72,4 nelle scorse settimane son tornato vicino ai 73. La massa grassa però è invariata(tutta sulla bassa pancia eh). Sto mettendo su muscolo. La cosa che mi fa piacere è che i mille a 4'18  non son frutto di un semplice calo di peso (ho sempre in mente quella storia dei 3"/km per ogni kg perso), ma del paiolo che mi sto facendo in allenamento..

10 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

I mille fanno la spia di un miglioramento clamoroso

Lucky73 ha detto...

Indubbiamente il lavoro paga. Se ti impegni, sempre concentrato raccoglierai prestazioni (anche in allenamento) che nemmeno immagini. 1000 docet.

Poi dopo aver seminato e seminato arriverà anche il tempo della mietitura e allora vedrai che sorprese ...

Io rimango dell'avviso che il corpo umano è una macchina. L'unico problema potrebbe essere la testa che ti porta dalle stalle alle stelle.

Con la determinazione e la passione che hai rimani sempre sulle stelle (si sta bene) :-))

Ale_1957 ha detto...

Quando ho letto 3.13 .... Mathias, ma sei un mostro!!!! No, non ce l'ho fatta a proseguire; quasi quasi chiudo anche il mio blog, qui state tutti a diventare stratosferici....

Yervs ha detto...

Ci fu un personaggio che una volta, mentre attraversavo un periodo in cui trovavo tutte le scuse per attaccare le scarpe al chiodo, mi disse: "Mutismo e rassegnazione". Il duro lavoro alla fine paga, bisogna solo avere la testa per portare in fondo i lavori duri, sono quelli che ti fanno migliorare.

Ribichesu Davide ha detto...

Chi mi ha preceduto ha già detto quello che avevo in mente..e quindi confermo quello che hanno scritto!! ciao alla prossima!

the yogi ha detto...

scribble scribble..... ;)

Danirunner ha detto...

Quoto tutto quello che è stato detto sopra!!! grandi miglioramenti!!! Via così Math!

Francorre ha detto...

Ecco un'embrione di "mostro atletico", che sta piano piano uscendo dal proprio baco.
"Te possino". Lavoro e lavoro, e verranno tempi e temponi.

Mathias ha detto...

@giancarlo: la spia è accesa sul verde..speranza che abbia ragione
@Lucky: si il corpo è una macchina e la mente un pilota. Non sempre ha voglia di guidare
@ale: le fai anche te quelle velocità..si tratta di solo 40".. :-)
@yervs: no pain no gain :-)
@davive e yogi: ssshpie
@dani: siamo nella stessa fase, lanciatissimi
@francorre: mostro atletico..ah ah ah massimo mostriciattolo

Alvin ha detto...

Uomo stai galopaando un onda che ti porterà molto molto lontano...continua così!