Pages

mercoledì 19 novembre 2008

Iniziare a correre:(2)Perchè correre, la miglior soluzione alla sedentarietà

Eccoci alla seconda puntata della saga dedicata al mio argomento preferito. 

La migliore soluzione alla sedentarietà: correre, lo sport per stare in forma

Settimana scorsa vi avevo illustrato una panoramica sulle abitudini sedentarie degli italiani, ma diciamo questo è problema comune a tutta la civiltà occidentale.
Era stata un'analisi statica del fenomeno, in cui avevo cercato di ragionare sulle cause e le conseguenze,  senza approfondire in particolar modo le possibili soluzioni. 
Faccio una premessa, parlare alla platea dei miei lettori abituali di ciò è  un pò come parlare dell'ovvio, pertanto non so quanti di loro affronteranno la lettura, li esenterei anche, però a quelli che capitano qui per caso o sentono di viver sulla propria pelle la condizione sedentaria, queste parole possono esser stimolanti, così ragiono con loro innanzitutto.
Vi dovrebbe salire una certa incazzatura da dentro, dopo la lettura del precedente articolo. Essere bollati o etichettati come pigri da un gruppo di ricercatori, magari più panzoni di noi, non fa piacere. Forse anche il sottoscritto vi può suscitare un pò di antipatia per stare a girare il coltello nella piaga. Però se l'incazzatura è buona dopo un pò passa e si trasforma in scintilla, in fiammella, eccola la vedo: la voglia di cambiare. Vi deve ardere dentro, deve salirvi un fuoco, che dai piedi arrivi fino alla testa. Si ma come si fa da bruchi a trasformarsi in farfalle?
Una vita più dinamica parte dai piccoli gesti quotidiani ovvio.. da tante parti, sulle riviste nelle sale d'aspetto trovate i soliti consigli di far esercizi anche quando siete seduti, di parcheggiare la macchina un isolato più in là ecc. Buono tutto, ma non son qui a parlarvi di questo. Il titolo del post l'avete visto, siete in un blog che tratta l'argomento, io son qui per inculcarvi un germe, quello della corsa.
Lo sport in generale è fondamentale per incentivare i vostri buoni propositi di restare più attivi. Accompagnata agli accorgimenti quotidiani non dovrebbe mai mancare, nell'arco della settimana, la dedizione verso una pratica sportiva. Vanno bene tutte, ma perchè dovreste scegliere proprio la corsa mi direte voi? Avete libera facoltà di scelta certamente, però lasciate un pò che vi narri la bellezza di questa disciplina che pratico.
La corsa è  lo sport primigenio
Guardatevi allo specchio, notate la vostra struttura fisica, le gambe, le braccia. Perchè siamo così e non diversi? 
Siamo figli di un evoluzione naturale che ci ha progettato per la corsa, la fuga.  Abbiamo conquistato la posizione eretta perchè più congeniale a difenderci dai pericoli. I nostri antenati avevano a che fare con insidie molto serie, di certo non combattevano contro i grassi, ma bensì perchè non diventassero riserva di grasso di qualche feroce fiera pronti a mangiarli. Un patrimonio genetico di questo genere non si perde in poche decine di anni di progresso e benessere. Forse tra migliaia di anni, continuando così, ci troveremo ad essere creature flaccide e budinose, composte da solo cervello, come suggeriva qualcuno. Per il momento invece i nostri geni sono intatti e ci progettano ancora come un tempo..
Correre è nel nostro istinto, non ci credete? Guardate qualsiasi bambino sotto i 10/11 anni, osservateli. Non ce n'è uno che, nei più piccoli spostamenti, non corra.! I bambini non camminano corrono, è quasi buffa come cosa. Poi arrivati ad una certa età, crescendo, si guardano intorno e rallentano, si adagiano allo stile di vita che trovano nell'ambiente in cui vivono.
E' un delitto, nella veste di genitore, non assecondare e far proseguire questa vitalità natia. E' doppiamente delittuoso non dar il buon esempio, perchè i bambini imitano tutto ciò che fanno gli adulti. Se avranno dei genitori sportivi, con buona probabilità anche loro vivranno lo sport come un piacere e non come una scelta imposta: "Perchè mi mandi a far movimento, quando sei li la sera seduto sul divano a fare zapping, ma vacci tu.." Ecco appunto, vacci tu ed io ti suggerisco: corri! E' naturale come bere. Non richiede alcuna dote particolare (se non un check up al motore presso un medico sportivo, ma è una buona regola che vale per tutti gli sport) e poi la corsa,  confrontata con altri sport, è quella che, in rapporto all'unità di tempo a disposizione, ci permette di massimizzare l'obiettivo dello stare in forma. Io ho appreso che il consumo calorico è pari circa a: 1caloria x ogni chilogrammo del nostro peso x ogni chilometro percorso. Vale a dire che un uomo che pesa 70kg consuma 70 calorie per ogni chilometro che percorre. Senza tener conto della variabile della pendenza che porta ad un considerevole aumento del consumo energetico.
Assioma valido anche per il cammino, ma certamente la corsa ci permette di svilupparne in quantità maggiori nella famosa unità di tempo. 
Ora i calcoli di quanta calorie  potreste disperdere non sta a me farli, io voglio solo incentivarvi a provare questa attività e a farvene innamorare, andando oltre l'aspetto utilitaristico.  Non si corre per dimagrire. La corsa non è un rimedio, ma uno stile di vita, ecco mi piacerebbe che vi rimanesse questo concetto, altrimenti i miei consigli potreste scambiarli come le reclame del tanto avversato media shopping. Si può iniziare per rimediare, ma che poi dopo non diventi l'unico stimolo. Una volta raggiunto il peso giusto che si fa, si smette? Tanti periodici faticatori fanno così! Ora, apprezzo la loro volontà, ma se son  disposti a faticare un mese all'anno, allenandosi per rientrare nei ranghi, perchè non estendono la pratica a tutto l'anno solare? E' questa la forma di prevenzione di cui parlavo l'altra volta. Il benessere che crea la corsa è duraturo e nelle prossime puntate vi parlerò di come questo possa vincere la "fatica apparente" che agli occhi dei sedentari ammanta la nostra disciplina.
Per il momento mi fermo qui, volevo solo suscitare in voi un pò di curiosità e desiderio di provare, come quando, in che modo, fermi..andate per il momento a rispolverare nello sgabuzzino le scarpe da ginnastica e fatevi bruciare dalla fiammella del cambiamento: forse per qualcuno è iniziato oggi..

Aggiornamento. guardate questo servizio del tg fatto giusto il giorno in cui ho pubblicato l'articolo.. sentite sentite.. coincidenza ? Eccolo


Ti è piaciuto l’articolo? Clicca su OK!

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

mathias, sante parole! "i bambini corrono, non camminano"! mio figlio a 6 mesi si aggrappava al margine della culla e faceva un migliaio di salti al giorno. purtroppo la mamma ci diceva "non correre che sudi". forse non lo sapete: è stato il CRISTIANESIMO che per secoli ha perseguitato il corpo e qualunque espressione del movimento corporeo, demoniache reminescenze del distrutto paganesimo. qualsiasi spiritualità è nemica della materialità. posseggo i diari di uno dei primi colonizzatori dell'america, la nave affondò, lui visse per anni con gli indios e ci spiega com'era la caccia al cervo: per prendere un cervo, 5 uomini dovevano CORRERE per una settimana, a volte 70-80km. molti dei nefasti giocattolini di cui amiamo circondarci, e che condannano i nostri corpi, sono inutili, hanno solo una funzione di status symbol: quando hai 17 anni, quale ragazza esce con te se non hai il motorino? luciano er califfo.

GIAN CARLO ha detto...

@Luciano, alla fine riporti sempre tutto alle femmine !
A me hanno fregato il motorino e se non lo ricompro faccio troppi km camminando e mi alleno male... pischelle che escono con me 0 !

@Math, bel post meritava di + ma non è facile, oggi ho provato anche io a stimolare discussione...penso sarà un flop !

Anonimo ha detto...

a giancà, mica c'hai 17 anni!!!
il sistema solare gira intorno a "lu pilu", è risaputo (sono un freudiano). e comunque se stessi dove sto io magari le pischelle dovresti mandarle via a calci, anche a 50 anni. er califfo.

Lucky73 ha detto...

Bello! Complimenti! Mi piace il passo dell'istinto ...è vero da piccolo correvo sempre :-))

R. Davide ha detto...

e se dopo aver letto questo post se avete intenzione di dimagrire con la corsa io dichiaro che in 2 mesi e poco più sono sceso da 59 kg a 54 con facilità perchè la corsa inoltre ti aiuta anche ad avere un sana alimentazione equilibrata e se volete dimagrire è la cosa migliore..corse lente e lunghe e pure piacevoli.. e dimagrite facilmente :)

Master Runners ha detto...

Su questo post arriveranno commenti nel tempo.
Mathias mio figlio corre sempre, anche quando deve andare da una stanza a un altra.
Spero di essergli utile ;)

furiasarda ha detto...

Mi e' piaciuta la frase... non si corre per dimagrire! Mi hai aperto gli occhi tio... in effetti le uniche volte che andavo a correre lo facevo per quello... per cui non penso che ci provero' piu! Non so se era lo scopo del tuo post....lasciami il beneficio dell'interpretazione no...?

Mathias ha detto...

@Furiasarda: ci sta ci sta come interpretazione.. vedo sulle foto di face che sei "in forma" :-)
@gli altri: sono post fatti un pò così..non tanto per crear dibattito, per quello abbiamo il blog di giancarlo :-) , ma per convertire i profani..

furiasarda ha detto...

eh si.... in forma panino proprio! E' per quello che sono in Australia... ho studiato il metodo dei 3 inverni consecutivi per continuare a rimandare la prova costume!!!