Pages

sabato 2 febbraio 2008

Diversi modi di concepire l'allenamento.Due righe per record10km

Inizio con le cose positive..Giovedì ho abbassato di 6 secondi il primato dei 10 km portandolo a 51'39", in una serata in cui tra l'altro ero molto scarico mentalmente(credo di valere un minuto abbondante di meno).
-
Questo post però lo volevo dedicare a qualcosa che non mi va giù nel gruppo che frequento. Sono delle persone splendide, un cuore d'oro, si ride e si scherza..ma non sono in sintonia con certe metodiche di allenamento che usano, in particolare con la distribuzione dei lunghissimi. Ora vi spiego meglio.
Loro stanno preparando la Maratona di Barcellona (2 Marzo)..
Ho assistito nell'ordine a questi allenamenti: 4 settimane fa 28 km;3 settimane fa 30(vi ho partecipato anche io);2 settimane fa 35;settimana scorsa 30; domani ne faranno 37..!!!
Non notate amici che ci sia qualcosa che stona.Non si può, a mio giudizio, ammassare allenamenti così lunghi uno appresso all'altro..e il fisico quando recupera!..
Son l'ultima ruota del carro..Io però bonariamente, con l'amico Giuseppe, l'ho fatto notare..ma sembra che sia una cosa normalissima.
Abbiam detto "Veramente le tabelle dicono che andrebbero fatti a distanza di circa tre settimane"..Ci è stato risposto che "No..se voglio far una maratona in 5 ore allora li faccio così come dite voi". Questi discorsi mi sono stati fatti da un plurimaratoneta che ha passato la 60na..non siamo stati lì a ribattere, perchè comunque siam un gruppo di amici podisti..ed è giusto rispettar il pensiero altrui.
Ora che però son qui da solo, qui nel mio spazio personale, mi sento libero di dir come la vedo io.
Con loro corro da quache mese..da quando ancora non erano in preparazione della maratona..e le massime uscite del finesettimana fatte sino a fine dicembre eran di 18km massimo.
Perchè non distribuire questi lunghissimi in un periodo più diluito?
Che senso ha mettersi a fare il fondo tutto di un botto, nel giro di qualche settimana.. dietro queste scelte non c'è una tabella particolare che stanno seguendo..Intanto però la gente o salta..o si sente male.
Aneddoto, a lieto fine, di settimana scorsa: Il signor Alessandro, anche lui sulla 60na, Domenica , di ritorno dall'ennesimo giro di 30 km, si è sentito male. Io non ho assistito alla scena perchè ho voltato prima..mi è stato riferito..a 8km circa dalla fine ha avuto un crollo. Un collasso dovuto ad un'anemia, una macchina che passava di lì l'ha caricato e portato al Pronto Soccorso.
Sarà un caso, non lo sò..ma siam sicuri che non ci sia alcun nesso di causalità con i lunghissimi?
Per fortuna il gruppo è vasto e non tutti partecipano a queste uscite..c'è chi ha una tabella da seguire che decide di correr con loro per un pezzo e poi torna indietro..Io mi inserisco tra questi, anche se non sto seguendo alcuna tabella. Mi sono inculcato certe tipologie di allenamenti, ho studiato e penso di programmarli in un modo che reputo per me razionale..ho il mio chilometraggio settimanale che si mantiene nel range 50/70 km.Per ora mi va bene così..Credo di riuscire a migliorare senza farmi travolgere dal loro modo di concepire la preparazione.
-
Storia del record personale sui 10 km
Oggi: 51'39"
1.12.2007: 51'45" record con cronaca in progress
27.02.2007: 52'52" Nuova scarpa nuovo primato (vecchio blog)
13.02.2007: 56'00" Record dopo un pò di ripetute (vecchio blog)
28.12.2006: 58'51" Test del moribondo (vecchio blog)

8 commenti:

Furio ha detto...

Mathias, è giusto che tu facci a quello che ti senti, un lunghissimo una settimana si ed una no a mio avviso è fin che mai...se questa domenica ne fanno 37 la prossima che fanno 39/42? e la prossima?
La penso come te....oltre che essere poco logico, di certo il lunghissimo non è il solo mezzo di allenamento per una maratona...ciao ;)

Daniele ha detto...

Mathias sono perfettamente d'accordo con te... Se guardi poi la tabella di Pizzolato su Terramia (quella per chi corre molto) non prevee un accumulo del genere, ma alternaza anche per far riposare il fisico... lasciali andare e bada meno al cronometro... :-)

Giulyrun ha detto...

Condivido il commento di Furio - una settimana si e una no - senza però esagerare nei km. Io al massimo ho fatto 36 Km.

Mathias ha detto...

@Furio:infatti esiste anche la qualità(come quella bella che pratichi tu!)..Gran parte di coloro che che han questa filosofia sui lunghissimi, dalle chiaccherate di corsa, sembra non esegua ripetute!Sarà un caso, ma non mi risulta che questo gruppetto sotto le 3h30/3h40 sia mai sceso(dopo 3/4 maratone..)
@Daniele: Io, tu lo sai, son un pò cavallo pazzo..continuerò ad allenarmi così, continuando an analizzare le statistiche e i tempi a posteriori!..Oh x Vienna stiamo pensando ad un Albergo chiamato Big Cyrus..è ad un km e mezzo dal vostro circa. In metro ci si arriva in una manciata di minuti..
@Giulyrun: Abbiam lo stesso primato di lunghissimo. Il mio prossimo arriva settimana ventura.. 32, poi ho il 34 e il 36, quest'ultimo lo volevo fare a inizio aprile.

Master Runners ha detto...

Quoto tutto, anche se nella mia tabella ho messo dei lunghi attaccati, l'ho fatto in base alla mia esperienza.
Ognuno di noi è diverso e col tempo si conosce meglio.
Un esempio di persone diverse ma tutti e due campioni, Bordin faceva lunghi anche da 50 km per preparasi la maratona, Baldini non supera i 35 (come facciamo tutti noi negli ultimi tempi)
Mathias, ascolta tutte le esperienze possibili, ma sbaglia sui tuoi consigli, è meglio, e impari a conoscerti sempre di più.

margantonio ha detto...

sicuramente è poco sensato fare 3-4 lunghi consecutivi, molto spesso però si tratta di podisti che corrono pochissimo durante la settimana e quindi basano "la preparazione" sulla maratona solo sul lavoro domenicale.
per chi invece voglia seguire una linea più sensata è necessario almeno alternare una settimana si e una no.
dico questo sulla esperienza personale, quando mi preparavo in modo più puntuale facevo 3 lunghissimi a settimane alterne di 32-34-36 o 37 km

margantonio ha detto...

...adesso per contraddire quello scritto prima mi è anche capitato di fare 5 maratone in 6 settimane e tutte ad altissimo livello senza risentirne...

Andrea ha detto...

Personalmente non m'intendo di lunghissimi. Però mi sembrano troppo ravvicinati. Forse fan così per paura di non farcela in gara... L'importante comunque è non esagerare in allenamento ;-)