Pages

venerdì 27 marzo 2009

Correre contro i fantasmi dei dolori. Bilancia amica

C'è un pò di ipocondria nel mio atteggiamento degli ultimi giorni. Sono stato fermo ai box dopo lo spavento del fastidio alla tibia sinistra patito durante la giornata romana. 
Come sapete fu zero riscaldamento, corsa di una 15" sotto il ritmo maratona e attorno al 13°km  fastidio inesorabile e crescente. Stop

I  tre giorni e mezzo successivi li ho passati a mettere maniacalmente ghiaccio sulla parte, a spalmare unguenti. Ecco appunto, forse anche più del necessario, ho posto in essere un accanimento terapeutico sul povero arto. Di certo da internet i messaggi non son incoraggianti. Accedi al blog di un amico e..cavolo ha il mio stesso problema, povero Frate Tack costretto a rinunciare alla sua maratona. Mi tocco e faccio gli scongiuri. Ieri accetto un invito a far una passeggiata con i miei. Faccio 15' di camminata e ..micro fitta sul collo del piede. No fermi.. io torno indietro. Saluto i miei e me ne torno sconsolato, testa china, verso casa. Pazzia.. ma che cavolo..io non ho avuto alcun traumatismo al collo del piede, possibile che al primo fastidio mi spaventi come un cane a
lla vista di un bastone?.. Inizio a corricchiare, non sento nulla..la tibia è ok..le gambe son intorpidite dai quasi 4 giorni di stop ma girano. Rallento, cammino, corricchio..non mi sembra di avere niente. Sono guarito? Non lo so ancora..ma tanto mi basta per tornare indietro raggiungere i miei e terminare il giretto. Finito il quale son deciso a fare il salto oltre la siepe. Scarpe da corsa e sfruttando il riscaldamento della passeggiata via per 8km di corsa a 5'48... ritorno tre quarti d'ora dopo a casa contento. Non ho avvertito alcun segnale  malefico nè durante, nè dopo nelle ore che son seguite all'allenamento. La tibia si è ripresa. Sono guarito? Alla gamba credo di sì..dalla paura dei dolori fantasma ancora no, credo di esser malato grave.

Poi volevo dedicare brevemente la seconda parte del post alla mia lotta al peso. Ricordate questa foto? Scattata a Nepi a Gennaio in cui mi crogiolavo in 76.5 kg di morbidezza. Le cose vanno decicamente meglio e mi sto avvicinando alla maratona più in forma che mai. Stamani segnalo la bilancia a 73,2 kg credo uno dei minimi storici da qualche anno in qua. Certo la massa grassa a 14,7% indica che c'è ancora parecchio da sforbiciare, ma il dato mi tranquillizza. Chi mi conosce sa quanto sia di forchetta veloce e non mi aspettavo sinceramente di avere questo riscontro. Non mi sono applicato in alcuna dieta strana..se non quella dei km riversati sulla strada. 

16 commenti:

Micio1970 ha detto...

Se sei partito veloce senza riscaldamento il dolore tibiale ci sta. Anche a me è capitato in gara ma di solito mi passava dopo 10-12 km.

Fatdaddy ha detto...

Ottimi i 3 kg in due mesi...io ancorato come granito al mio "peso forma" di 73.5; quello che brucio correndo, reintegro con lo scofanamento! :(

GIAN CARLO ha detto...

Da sforbiciare direi 7-8kg

Lucky73 ha detto...

semplice stai somatizzando tutto.
è normale prima di una gara, capita spesso anche a me!

Certo non stavo bene all'arrivo, ma a me sembri alto e magro ...certo quella massa grassa va ridotta....io a novembre ero 15,5 - ora dovrei essere 10/11

the yogi ha detto...

è una sindrome ben nota, per proteggere la parte offesa, inconsapevolmente si assumo posture errate che generano altri doloretti.... niente paura, poi passa tutto! oh, sulle diete sono un esperto (ho perso 40kg), chiedi pure ;)

Anonimo ha detto...

vai amico che sei in gran forma.....a parigi gli asfalti tutti!!!
ivo

Anonimo ha detto...

sto osservando che la maggioranza dei runners, a 3-4 settimane da un appuntamento importante, hanno dei problemini... luciano er califfo.

MFM ha detto...

Pesati dopo Parigi e dicci a quanto sta la massa grassa. Vai tranquillo, rilassati e goditi questi ultimi allenamenti prima della maratona d'oltralpe.

Francorre ha detto...

E' una strana sindrome che presenta un elevato tasso di penetrazione in popolazioni con accentuate caratteristiche dinamiche. Si riscontrano picchi ciclici in corrispondenza di eventi dovuti alla spostamento di qualche migliaio di persone che ripete l'esperimento di Filippide.

A Parigi sarai Flash Gordon.

paolo72 ha detto...

ciao mat. sicuramente il dolore tibiale è la mancanza di riscaldamento, penso non ti devi preoccupare, bella la foto in effetti c' era un po di pancetta, ma alla fine davanti ad un bel piatto di spaghetti chi se ne frega...e una questione mentale ti stai avvicinando ad un grande appuntamento e sembra che tutto cambi ma non è cosi vredrai che da parige tornerai vittorioso

Alvin ha detto...

A parigi ai 42195saria 69,9...

Per il resto, non c'hai na mazza èche a furia di sentire gente disastrata tra i blog oramai confondiamo un millepiedi con n treno...corri uomo!!!

Michele ha detto...

tutti e 2 gli aspetti stanno in testa non nella tibia e ne nella pancia.
hai paura di aver dolore così lo provi hai paura del peso così lo porti.
per il peso te lo dico per esperienza: prima ho cominciato a dimagrire poi a correre. Devi fare lo scatto mentale, mangiare poco poco poco poco .....

the yogi ha detto...

michele, mi piace la tua risposta metafisica..... molto molto molto.....

Anonimo ha detto...

Ciao Mathias, anche io sto cominciando a lottare contro il peso e quando dici che sei di forchetta veloce ti capisco MOLTO bene! Per curiosità, quanto sei alto? Io sono 180x80 ma ora che ci sto prendendo gusto (sono 7 mesi che corro) sento forte l'esigenza di perdere almeno 5-6Kg!
Edo

Mathias ha detto...

@Edo: son alto 175cm..quindi è lotta comune. dai che sconfiggiamo il grasso :-)
Grazie ragazzi..miche: mangiare poco poco poco? aiutoo. Comunque senza scherzi, amo le sfide.. mi ci applicherò nel non eccedere..

Daniele ha detto...

Sono rientrato ieri sera ed ho dato un’occhiata veloce in giro per veder cosa è successo… dopo aver visto FrateTack 2:56 ed il suo post in cui evidenziava dolori, drammi e decisioni di arresa… è ufficiale, sono tutti malanni immaginari… il tuo compreso… :-) Quindi, tranquillo. Ci sentiamo a voce domani o mercoledì per un in bocca al lupo pre partenza… ciao!