Pages

lunedì 20 ottobre 2008

Zafferano marathon as Assemini

La Zafferano marathon come la mezza maratona di Assemini per il sottoscritto..vi sono arrivato raffreddato e spero mentre scrivo di non aver la febbre(là mi venne in modo pesante). Una signora 21km comunque questa di San Gavino Monreale , campionato regionale sardo, che si è sviluppato su un circuito di 7 km da ripeter tre volte, la prima parte nel dedalo di stradine del paese, che l'hanno resa un pò meno scorrevole rispetto all'anno precedente mi hanno detto..
E' stata rovinata solo un pò da un caldo assurdo, almeno 26°, che per me, miscelato alla mancanza del fondo, ha servito un cocktail velenifico alla mia prestazione!
5'12/5'15 per 12 km, in linea per esser sull'1h50, poi il calo di 5km a 5'30 ed i restanti, solo con lo spirito di concluderla e con soste abbondanti ai rifornimenti a bere i sali, in 5'53.. 1h58, da prender e metter lì.. con, ad accogliermi, le note di we can be heroes, quelle che avevo messo nel video di new york..
Poi mi son goduto la bella mangiata e la simpatia esplosiva dei compagni di squadra, con cui ho fatto un viaggio di andata e ritorno all'insegna dei discorsi più beceri e assolutamente extrapodistici, forse la cosa più divertente della trasferta! Non c'è rammarico, ma chiara consapevolezza dei fattori causali ed ora un pò di stanchezza, generale, che vado ad assorbire col sonno


ps: considerazioni del giorno dopo. Se non considero Bidderosa, che è stata una mezza maratona sulla sabbia questa è stata la mia terza mezza in strada. Di queste solo una è stata corsa in stato sano, quella di Mandas (1H 54 41), le altre due sono veramente fotocopie, più di quanto accennavo ieri. Ad Assemini in marzo feci 1h59, qui un minuto meno, identico anche il crollo..allo stesso km quasi (assemini 13° qui addirittura 1km prima).
Vi sono arrivato raffreddato e con un leggero malessere a livello generale. Puntuale dopo la gara è sparita la voce, ora mentre scrivo sono afono.. quantomeno ho imparato una cosa, prima di una gara, se son in condizioni di lieve malessere DEVO aver la lungimiranza di fermarmi, sennò la fromula raffreddore- gara- tracheite si ripeterà ciclicamente!!

Leggi anche
Record personale mezza maratona e cronologia dei primati sulla distanza

17 febbraio 2008: Mezza maratona di Mandas: 1h54'41

21 commenti:

R. Davide ha detto...

Son contento che ti sei divertito!..certo che 26° gradi uno non se li aspetta più..ho visto già i risultati..mancava qualcuno fortissimo ma c'era cmq tantissima gente..doveva essere un bello spettacolo.

GIAN CARLO ha detto...

Dimenticare immediatamente.

Lucky73 ha detto...

da buon milanese la domanda è d'obbligo: al ristoro finale c'era un bel risotto giallo con lo zafferano?

Micio1970 ha detto...

Da grande amante dello zafferano (lo metterei anche nel latte!) ... ti chiedo se nel pacco gara c'era anche quello?

Se si ... valeva comunque la pena correrla!

Mathias ha detto...

zafferano ce n'era come se piovesse nei pacchi dei vincitori (exploit di achille 1h29 a 57 anni, abbattelo sta sempre migliorando).. siccome nella macchina mia gli amici han tutti vinto avremmo potuto fermarci all'autogrill e offrir riso a tutti gli autotrasportatori

Alessandro ha detto...

Grande Mathias: con quella temperatura io avrei fatto come te, il gran caldo mi uccide. Ogni gara è sempre un'esperienza che ti tornerà utile. Riprenditi presto. ciao.

R. Davide ha detto...

speravo che i sintomi influenzali ti sarebbero passati con del riposo stanotte..dai rimetiti e passerà anche questo.

Anonimo ha detto...

stavolta il mio pronostico s'è avverato... malgrado giancarlo (il papa del pronostico: giancà, quanno famo na schedina?). anche se non eri raffreddato e con t. 15 gradi, non saresti mai potuto andare a 5'12. luciano er califfo.

Frate_tack ha detto...

Bravo comunque, non c'è che dire!

Mathias ha detto...

Il fatto di non reggere l'andatura è dipeso dai fattori causali che avevo accennato, avevo già riconosciuto tra questi la mancanza di preparazione. Con il progredir della forma, indirizzando gli allenamenti nel senso giusto (e magari con una gestione più oculata dell ritmo) dovrei raddrizzar la baracca.
Ho voluto provar comunque quel ritmo per vedere quanti km ero in grado di fare e anche perchè, con l'intervento che probabilmente si sposta in là e quella del 23 novembre di Uta che a questo punto non può più essere gara obiettivo, questa era l'ultima mezza da sano (che poi sano non son stato!)

Daniele ha detto...

Comunque di Califfo ne conosco uno solo (Califano), le copie che sdottoreggiano a destra e a manca non mi piacciono.

Anonimo ha detto...

se vuoi partecipare al dibattito, accomodati, se no risparmiaci da commenti idioti come questo, privi di motivazioni e dettati solo da narcisismo.
forza toro e forza real!
luciano er califfo.
p.s. e meno male che non ti piaccio, non sono gay.

Daniele ha detto...

Per rispetto del padrone di casa e del suo spazio che non merita di essere rovinato, caro califfo2, non ti replico. Ho detto la mia su di te e chiudo qui.

Danirunner ha detto...

Concordo con Gincarlo: dimenticare immediatamente. Cmq la sofferenza forgia la tempra.

Anonimo ha detto...

daniele, è la prima volta sui vostri blog che vedo scrivere da qualcuno a qualcun altro "non mi piaci". mi conosci? abbiamo mai cenato insieme? ti rendi conto che stiamo scambiando idee sull'ATLETICA? che c'entrano gli attacchi alla PERSONA? stai scambiando i piani e ti stai prendendo troppo sul serio. puoi dire la tua sulle tue idee atletiche e sulle mie ma NON SEI NESSUNO per dire la tua su di ME. è evidente che alcune mie idee ti hanno fatto stizzire, e chi è uno che non regge idee differenti? un dio? un bambino viziato? il tipico italiano TUTTOLOGO che pretende di sapere tutto su tutto? non hai detto una parola su cosa "non ti piace" e a questo punto manco mi interessa saperlo. io e altri bloggers spesso non siamo d'accordo ma si rimane nella cordialità e si comunica con questo schema: "guarda tizio, non concordo con la tua idea X per i motivi Y, secondo me è Z". come mai invece lo "sdottoreggiare" di giancarlo o di altri non ti dispiace? er califfo.

Frate_tack ha detto...

Hei hei ragazzi non esageriamo!
Qui stiamo parlando di Mat e delle sue prestazioni, non divaghiamo!

@Luciano er Califfo; più che altro la frase di Daniele era una battuta.

Qui siamo, se non te ne sei accorto (tu compreso), un pò tutti "il tipico italiano TUTTOLOGO che pretende di sapere tutto su tutto".
Non mi sembra che nessuno si tiri in dietro per dire la propria opinione su allenamenti, andature scarpe, posture, tempi e percorsi da fare.
Te lo dice uno che se ne sente di tutti i colori sia da Gianca e Uscu :-)
Perciò non esageriamo con le colorazioni sulle frasi.
Come dici tu siamo qui per confrontarci, e allora confrontiamoci..., magari meno brutalmente.

Frate_tack ha detto...

@Mat; dimenticavo di dirti che Sabato e Domenica non riesco a sganciarmi dal matrimonio e non penso proprio di arrivare a venire ad ALghero da Giave per bere un caffè.
Mi scuso anche con Davide. Speriamo di incontrarci per natale, cosi vi racconto della maratona di Honolulu :-)

Anonimo ha detto...

frate tack, non credo che fosse una battuta e anche in questo caso (ce lo dovrebbe dire lui che era una battuta) una battuta poco intelligente. ha pure minacciato di "rovinare lo spazio del padrone di casa": le intenzioni non erano pacifiche. è stato daniele a "divagare" attaccando la persona, di cui non sa nulla, cosa che io non farei mai, tantomeno su argomenti leggeri come questo. er califfo.

Anonimo ha detto...

ehehe per berlino ho fatto un quadro con tutta la canotta di terramia,pettorale,medaglia e tutte le foto,incorniciato e appeso a mò di hall of fame :)si avvicina la partenza..mancano solo i dettagli..sono già là :)
Ivo

R. Davide ha detto...

Non c'è problema frate_tack. un saluto e divertiti

albertozan ha detto...

Devi passare per la sofferenza per progredire, ti tornerà utile Math...certo che 26 C ..mamma mia!